Passa ai contenuti principali

Un anno con CCN: Reindeer Stables

Crocettato a tutta birra perchè questa tappa mi piace particolarmente: le renne con la loro stalla


Dallo schema originale non ho variato molto, ho solo usato le perline per gli occhi delle renne e ho evitato il bottone dedicato che non mi piace, preferisco così. Per chi lo vuole inserire il bottone è questo:






Ecco tutte le casette insieme, sono a metà dell'opera


Al prossimo appuntamento con  Christmas Tree Farm!

Questa settimana salto la tappa del SAL di Angela in quanto nel weekend mi sono fermata per proseguire con il SAL Christamas Village, sono indietro, dovrei finire la prima pagina per i primi di agosto. Qui è dove sono arrivata:


Dalla foto non si vede ma lo sto personalizzando, anche per questo sono lenta, lo voglio fare bene. Ho scelto di fare le stelle con due tipi di oro, uno antico (il DMC E3821 ) e uno più vivo (E3852 ). Il vestito di Babbo Natale avrei voluto ricamarlo con il Satin ma è un filo troppo grosso per il Newcastle, così ho optato per un metallizzato, l'E321 . Anche la scritta penso che la farò così. Poi ho aggiunto delle perline d'oro sui finimenti delle renne, come fossero campanellini. É carino, no?



Schema Christmas village di Sara Guermani
Tela Zweigart Newcastle 40 ct color naturale raw
Perline Mill Hill

Vi ricordo che io e Angela a partire da settembre cercheremo di smaltire i nostri cestini dei lavori che traboccano, perciò, se vi volete unire per ricamare in compagnia, cominciate a preparare le liste di UFO, kit e ricamabili dimenticati negli armadi, progetti accantonati eccetera. Insieme finiremo molte cose e faremo spazio.

Commenti

  1. Sehr schön der Rentierstall.
    Auch der Beginn deiner neuen Weihnachtsstickerei sieht Klasse aus.
    Liebe Grüße Manuela

    RispondiElimina
  2. Irene che belle cose stai facendo , in.più ci fornisci anche tante informazioni su filati e tessuti .
    Ciao a presto

    RispondiElimina
  3. I love this new addition, so lovely the little reindeer stable.

    RispondiElimina
  4. Dear Irene, your Christmas projects are beautiful!
    Greetings!

    RispondiElimina
  5. Liebe Irene,
    wundervolle Weihnachtsstimmung macht sich bei mir breit wenn ich deine wunderschönen Stickwerke sehe. Die Rentiere und der Stall sind herrlich.
    Liebste Grüße Sandra

    RispondiElimina
  6. e si proprio a metà strada con il Village....bello....molto bello

    RispondiElimina
  7. beautiful stitching, love the colors on the new start♥

    RispondiElimina
  8. Ma che lenta...sei velocissima e ogni volta che vedo i tuoi progressi mi viene voglia di iniziare una nuova casetta del Christmas Village..io ne ho fatta solo una...
    Bellissimo anche l'altro ricamo.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  9. Lovely Christmas stitching!

    RispondiElimina
  10. Hai ingranato con il Santa's Village! Complimenti, a questo ritmo finirai in largo anticipo sul Natale!
    Io sono ferma perchè non avevo comprato alcuni colori..chissà perchè :( sono in attesa del pacco.

    RispondiElimina
  11. Ciao Irene, bravissima hai messo il turbo io invece sono ferma, non riesco proprio a ricamare... Spero di riprendere presto

    RispondiElimina
  12. Bravissima Irene!
    Anche io avrei qualche Ufo....quasi quasi....
    Un abbraccio!
    Daniela

    RispondiElimina
  13. Congratulations on reaching the half-way mark, in Santa's Village, Irene--it looks great!

    RispondiElimina
  14. Irene, dici che vai a rilento....non mi sembra, il village è sempre più bello man mano che aggiungi i vari cottage, non vedo l'ora di ammirarlo finito. Ciao, bravissima. Antonietta

    RispondiElimina
  15. I just love this pattern! I keep looking at it and I guess I'm going to have to break down and buy it. :) blessings, marlene

    RispondiElimina
  16. Mi piacciono moltissimo questi ricami natalizi
    e mi tentano moltissimo i paesaggi di Sara
    al momento però con sto caldo sono ferma.con le xxx. Bravissima anche con le personalizzazioni ottime mi piacciono.

    RispondiElimina
  17. I tuoi lavori sono sempre splendidi, mi piace moltissimo come hai personalizzato il Christmas village!

    RispondiElimina
  18. verrà fuori un bellissimo lavoro!

    RispondiElimina
  19. I am in love with this design!!! I like your stitching!

    RispondiElimina
  20. Ciao irene, ho visto da angela che da settembre svuotate i cassetti del ricamo..posoo unirmi anche io??ciaooooo

    lolly

    RispondiElimina
  21. A quanto vedo i ricami procedono alla grande.
    Complimenti ^_^

    RispondiElimina
  22. Irene che bello il Santa's village anche io sto ricamando queste bellissime casette ma ho deciso di farle singolarmente per avere nuovi addobbi sul mio albero di natale.
    Un abbraccio Giovanna

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Ricamo terapeutico: cucire aiuta le persone ad esprimersi e a guarire

Il ricamo è terapeutico? Per noi appassionate la risposta è scontata: naturalmente ! Concentrarsi su un lavoro, farsi completamente assorbire dall’ago e dal filo, allevia cattivi pensieri, tumulti interiori, ferite del corpo e dell’anima. Parliamone.


Questo post trae origine da un articolo di Clare Hunter, autrice di Threads of Life. A History of the World Through the Eye of a Needle [qui su Amazon, qui su BookDepository]: penso che il libro lo comprerò, nonostante le recensioni non molto positive, pare che pecchi un pochino di superficialità, magari aspetto che sia scontato.
Clare racconta come a casa sua, nella Glasgow del dopoguerra, la macchina da cucire, le scatole di bottoni, il cestino da lavoro, fossero il simbolo del tepore e della sicurezza della famiglia. Il suo primo colpo di fulmine è stato entrare in una merceria per scegliere tele di lino, aghi, fili e forbicine: quel piccolo tesoro era il primo lusso tutto suo, una cosa bella che le apparteneva. In questo le somigli…

Api a punto croce per il mio nuovo set da cucito

I set da cucito, lo sapete, li adoro. Mi piace essere sempre diversa e in stagione, anche con qualcosa di frivolo come il mio puntaspilli. Allora ne ricamo e cucio tanti, sono perfetti per me ma anche come regalo per le amiche!

Ho scelto api e coccinelle, animaletti utili e simpatici, per provare a cucire in modo più creativo un puntaspilli e un trovaforbici coordinato. 
Niente di più semplice: ho cucito un triangolo di stoffa accanto al mio ricamo, e ve lo consiglio se avete nel cassetto dei piccoli ricamini di forma strana che non sapete come usare.
Il retro è tutto di stoffa a fiori.

Ho preso schema e modello da un vecchio numero della rivista Le idee di Susanna. Anni fa la compravo spesso, ora un po' meno ma è sempre carina, ci sono tanti spunti originali e sfiziosi, mai banali e semplici da fare.

Vi faccio vedere più vicino com'è il modello pubblicato. Ci sono andata vicino, vero?

Ecco, care amiche, non mi stancherò mai di dirvi che non occorre spendere tanto per essere…

Parrot biscornu: coloratissimi pappagalli per un'estate fantastica!

Ragazze, non so cosa mi sia successo ma quest'anno sento tantissimo l'estate! Di solito in questo periodo ricamo il Natale, non vedo l'ora che passi il caldo, invece mi sono data a ricami coloratissimi, tropicali, hawaiani! Oggi vi faccio vedere un biscornu di Tiny Modernist che adoro!

Vero che viene voglia di farlo? Ha dei toni meravigliosi, in più lo schema è semplicissimo, i cambi di colore non sono molti, io ve lo consiglio.

Qui il retro.


L'ho ricamato su un'aida 80 (20 count) per farlo piccolino, con un capo di moulinè, ma penso venga benissimo anche con un'aida più grande, così è anche più facile cucire il biscornu (sotto vi metto il video proprio di Tiny Modernist che vi insegna a farlo).
Parrot biscornu Tiny Modernist
Tela aida Zweigart 80 (20 count)color bianco antico
Fili e Filati DMC Mouliné
Perline
Imbottitura Prym Ecco il video che insegna a rifinire un biscornu.