Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

Joies de la montagne

Acquistato in una giornata di shopping crocettoso ossessivo-compulsivo, questo kit de Les brodeuses parisiennes non mi ha deluso, è bellissimo!


Si tratta di un canovaccio da cucina in cotone: al centro, ha i quadretti dell'aida quindi è molto semplice da ricamare. (C'è anche la versione in lino). É un po' rigido, ma alla prima lavata diventa normale. Qualità media, non eccelsa.


Il kit comprende il canovaccio e lo schema, ma non i filati, che comunque sono in lista, i DMC. Lo schema ha qualche errorino, ma niente di irreparabile, è intuitivo.


Torchon Joies de la montagne in aida de Les Brodeuses parisiennes
Filati DMC Mouliné
Una piccola annotazione. Fino a qualche anno fa ero abbonata alla rivista Creations point de croix dove, quasi ogni mese, veniva pubblicato uno schemino giusto per questi tipi di canovacci, ma nei negozi trovavo solo i kit (che, diciamocelo, privi di filo mi sembrano un po' costosi). Cercando in rete, ho scovato questo negozietto francese che li ven…

Mistery box all'assemblaggio!

Vi ricordate la mia mistery box di Casa Cenina?

Cosa ne avrò fatto? Andiamo per ordine.
Innanzi tutto ho ricamato il leoncino seguendo lo schema: trovato il centro del tessuto ho proseguito con le crocette con 3 capi del filato in dotazione come consigliato.


Il filato mi piace molto, è lanoso ma non si sfilaccia e ha un effetto opaco bellissimo. E poi è abbondante, dalle prossime foto vedrete quanto me n'è avanzato, quasi quasi ne faccio un altro! Il tessuto invece (un'aida bianca 10 ct.) è giusto, ne avanza poco se volete farne un quadretto.



Ed ecco il ricamo finito.


Ora, cosa ne ho fatto? Non un quadretto, volevo qualcosa da regalare alla mia amica che aspetta un bambino, qualcosa di morbidoso e originale. Mi è venuto in mente un modello che avevo visto qualche anno fa su una rivista, così ho preso del feltro (verde perchè pare sia un maschietto ma non è detto) e, con le forbici a zigzag, ne ho tagliato due rettangoli uguali.


Ad uno di questi ho tagliato una finestra centra…

Oh oh è arrivata una mistery box!

Io che adoro Masterchef, che mi emoziono ogni volta che trovo una scatola chiusa, che cosa mi vedo arrivare?

Il corriere con una busta misteriosa...

Uhm... Casa Cenina... 


inconfondibile con il suo logghino a casetta. Ma cosa sarà? Non sto più nella pelle! Apro piano pianino e sento un rumorino...

sembra un ruggito, ma non un potente ROARRR, no, sembra quasi un MEEEEUUUUWWW...


uh! due occhietti fanno capolino... ma certo! É un leoncino!


E c'è di più, un bigliettino e un pacchetto... scartiamo scartiamo!


Un meraviglioso infila aghi di Just another button, il Kolors black! Proprio quello che uso, io che non riesco mai ad infilare un ago, fino ad ora ho utilizzato quelli a poco prezzo, ma questo è fichissimo e comodissimo, sono felice!

Ma veniamo al kit Riolis, apriamo la confezione...


eccolo qui, comprende:
lo schema (molto chiaro e stampato in grande, a colori) le istruzioni in varie lingue (dal russo, all'inglese, al francese, al tedesco, allo spagnolo e, naturalmente, all'…

Un anno con Parolin: L

Proseguo con Dolcetto scherzetto, mi piace tantissimo ricamare corvi, gufi e zucche, è sempre più bello.

Ovviamente sono indietro, chissà se riuscirò a finirlo per Halloween, comunque sono felice di averlo iniziato.




Schema di Renato Parolin Dolcetto scherzetto Tela Zweigart Floba Superfine color Silvery Moon Filati DMC Mouliné Perline Mill Hill 00968, 00557, 02014 Tela Adige Grigoletto color arancio Poi mi è tornata la voglia di broderie suisse, perciò ho iniziato una tovaglietta, prossimamente ve la farò vedere e vi darò i dettagli.


Il mio primo biscornu

Lo ammetto, ero invidiosa di tutti quei meravigliosi biscornu che vedevo sui vostri blog, così mi sono decisa a provare a farne uno.

Cos'è un biscornu? Un elegantissimo puntaspilli realizzato a due o più facce e variamente ricamato. Per iniziare ho scelto uno schema in blackwork, tecnica semplice ma di grande effetto, l'Elizabethan Biscornu di Nancy Pederson.

L'ho ricamato sull'aida per aiutarmi nella cucitura, non essendo un'esperta mi risulta più semplice, in particolare sull'aida 80 per non farlo diventare troppo grande (è venuto 8 cm per lato) e perchè la rigidità della stoffa Zweigart mi ha aiutato a fargli tenere la forma.


Come filato un Satin DMC S310 che ha la lucentezza della seta, anche se qui ha fatto un effetto diverso diventando quasi velluto, meraviglioso. Mi piace molto questo filato, unica accortezza è quella di fare gugliate corte altrimenti si sfilaccia (in questi giorni poi, su Casa Cenina è in offerta, io ne ho fatto scorta). Tuttavia ho vi…