Passa ai contenuti principali

La Magic Doll che mi somiglia

L'avevate già sbirciata la volta scorsa ed ora eccola qui la mia ricamina Magic Doll. Grazie a Mary Corbet vedremo poi le 6 cattive abitudini nel ricamo e come vincerle, due parole sui nuovi colori DMC mouliné e, infine, un altro blog da visitare.


É passato ormai un anno da quando ho visto, credo quasi per caso, forse partendo da una foto su Pinterest, questo fantastico blog delle Magic Dolls. Come si vede dalla pagina dei contatti, di ogni bambolina c'è anche lo schema a punto croce. Dal sito Instagram di Ekaterina Gafenko si può scegliere lo schema preferito, scriverle chiedendo il prezzo, e ordinare pagando con paypal (si può scrivere in inglese). Io avevo ordinato 3 schemi che mi piacevano un sacco, ma poi li ho fatti? No, ed è passato ben 1 anno!! (In realtà vi confesso che uno l'ho iniziato proprio la settimana scorsa hehe).
Poi un'amica mi ha portato una rivista dal suo viaggio nell'est, non so scrivervi il titolo perchè è in cirillico, ma sarebbe una specie di "Tutto ricamo" e guardate cosa c'è in copertina?
Quando l'ho vista me ne sono innamorata, un po' mi somiglia pure!! Non potevo non farla. Le spiegazioni sono in russo, ma basta guardare schema, simboli e numero di filato (DMC) e si va alla grande, non ci sono problemi. Per farla più piccolina l'ho ricamata a un filo su tela Floba superfine ed è risultata molto elegante, ma viene bene anche su aida.
Se volete ricamarla anche voi non occorre andare in Russia per acquistare la rivista, si può comprare anche solo lo schema dal sito instagram che vi ho segnalato (c'è la mail indicata).

Schema di Ekaterina Gafenko ordinabile dal suo sito Instagram
Tela Zweigart Floba superfine colore bianco
Come vi ho accennato, ora sto ricamando un altro schema di Ekaterina, vi farà ridere perchè si vedono solo le gambette hehe!


Ho iniziato dal basso perchè vado meglio e ho scelto una tela aida per non impazzire con i fiocchi di neve. Ma presto lo vedrete avanzare :)

Le 6 peggiori cattive abitudini nel ricamo

Ammettiamolo, non siamo solo leggiadre donzelle che ricamano davanti alla finestra nel silenzio della campagna con una tazza di the sul tavolino, qualche difetto lo abbiamo anche noi, vero? Magari ripetiamo un comportamento che sappiamo essere sbagliato, oppure non ci accorgiamo di fare danni. 
Nel suo recente post Mary Corbet ci indica 6 delle più comuni cattive abitudini nel ricamo, vediamole:
  1. disorganizzazione: dove sono le forbici? Dove ho messo l'ago? Quando finisco una sessione di ricamo, metto via bene tutto? Organizzo i filati o sono un unico gomitolo ingarbugliato? Non serve un ordine perfetto e ossessivo, ma un po’ di organizzazione ci aiuta a non perdere tempo. Cosa può essere utile? Mettere gli strumenti sempre nello stesso ordine quando si ricama; tenere i fili organizzati e ordinati; tenere i vari WIP o progetti ben separati in buste o cartelle; riordinare dopo ogni sessione di ricamo.
  2. ricamare stando ferme troppo a lungo: è dannoso per la salute, per le spalle, per la schiena, stare ferme e curve nella stessa posizione per troppo tempo; un’ora può anche andare, ma quattro ore consecutive sono eccessive. Prendersi una pausa almeno ogni ora e sgranchirsi le gambe e le braccia. Se si perde la cognizione del tempo, si può mettere un timer.
  3. posare gli aghi ovunque: attenzione a non puntarli sui cuscini del divano o spargerli per casa, potrebbero pungere qualcuno. Utilizziamo i puntaspilli o i trova aghi magnetici. E se vediamo che gli aghi sono rovinati o, peggio, arrugginiti, buttiamoli, rovinano le stoffe.
  4. inumidire il filo con la saliva per infilarlo nell’ago: l’acqua indebolisce fili come la seta, oppure, se il colore non è solido, potrebbe restare sulla tela; inoltre l’umidità del filo con il tempo potrebbe arrugginire l’ago. Meglio aiutarsi con un infila ago.
  5. non affrontare subito gli errori: una delle abitudini più cattive è abbandonare il ricamo dopo un errore perchè ci scoccia disfare. Bisogna invece affrontarlo subito e rimediare, anche se è noioso. O almeno correggere un po' lo schema per camuffarlo.
  6. abbandonare i lavori: metterli da parte quando sono quasi finiti; oppure non rifinirli quando il ricamo è terminato; ancora peggio lasciarli in una scatola in attesa della cornice e dimenticarli. Bisogna finirli entro pochi giorni, altrimenti restano nell'armadio e... che senso hanno?
Queste sono le cattive abitudini che ha segnalato Mary, ma ce ne sono molte altre. Ad esempio io aggiungerei quella di accumulare a dismisura schemi e materiali: invecchiano, le tele ingialliscono, ci passa la voglia di usarli o, peggio, dimentichiamo di averli e li ricompriamo.
Un'altra cattiva abitudine (che ho, lo confesso), è quella di continuare a ricamare con un filo rovinato pur di non chiudere e prendere un'altra gugliata. Oppure tirare il filo per finire l'ultima crocetta anche se non ce n'è più. Queste cose si vedono, meglio affrancare e prendere una gugliata nuova.
E voi? Avete una cattiva abitudine da raccontare?

Nuovi colori di mouliné DMC

Qualche tempo fa la DMC ha annunciato l'arrivo di nuove nuances del suo filato mouliné, eccole qui:
Non le ho ancora acquistate, ho provato a confrontare i colori con la mia vecchia cartella ma con la stampa si fa ben poco. Qualcuno le ha prese? Penso che ci vorrà un bel po' prima che i disegnatori le inseriscano nei propri schemi. A proposito di cartelle colori, beh, non penso di acquistare quella nuova, già mi era costata tanto la vecchia, mi terrò quella. Non riesco a capire perchè costi così tanto, più di 30 euro! Mi farò bastare la stampa :)

Perdere il tempo a inseguire i sogni

Oggi vi parlo del blog di Gloria, Il tempo perso. La seguo da tanto e tra tutto, volevo sottolineare la sua originalità: sia perchè abbina una bella frase, un verso di una poesia o di una canzone ad ogni suo ricamo, sia perchè ultimamente sperimenta tecniche diverse e tutte bellissime. Andate a trovarla!

Commenti

  1. carissima Irene, quant'è carina la tua magic doll!!!! deliziosa!!!
    grazie sempre dei preziosi consigli ed ebbene sì! anche io ho cattive abitudini (sob!)
    precisamente i punti 4 e 6...... e il tuo ultimo punto (a ri-sob!!)!!non mi va di sprecare filo anche se, devo ammettere, con l'età, sono diventata più ragionevole... nel senso che meglio una crocetta fatta bene che una "tirata" ;)
    di questi nuovi colori non avevo notizia, onestamente... vedrò di aggiornarmi, allora!
    sììì! il blog lo conosco ! ed è da tanto tempo fra i preferiti.... Gloria è davvero brava!! <3
    :* :* :*

    RispondiElimina
  2. The little doll is very cute.

    RispondiElimina
  3. Dolcissima la tua doll , forse ho capito di cosa ai tratta il tuo nuovo schema mi pare di averlo visto su pinterest e prima o poi (quando avrei smaltito un po di lavori) avrei chiesto a qualcuno se sapeva di chi fosse quello schema e grazie a te so dove andare a ce carica quando vorrò riacmarlo😸😸😸
    Le mie cattiva abitudini sono il 2/4 cercherò di rimediare!
    Accipicchia ho anche io la vecchia cartella filati DMC molto utile ma sicuramente non comperò la nuova ,non potevano fare un semplice inserto dei nuovi filati da unire alla vecchia?
    Si so che a loro non conviene ma potrebbe essere un idea !
    Grazie per il consiglio sul fiocco nascita oggi vedo se riesco a utilizzare l' Aida che ho in casa ,misuro quanti quadretti in 10 cm cosi mi rendo conto di quanti count è e se va bene posso iniziare !

    RispondiElimina
  4. Your little doll is just too sweet!
    Adorable stitching.

    RispondiElimina
  5. Gloria la conoscevo già... la doll è fantastica... io ho tutti i difetti che hai enunciato e non solo!
    Perché mi annoio a cambiare spesso filo, ne utilizzo sempre uno lunghissimo che poi inevitabilmente si ingarbuglia e poi lo spreco perché devo necessariamente tagliarlo...
    I colori nuovi ancora non li ho visti, però mi sembrano molto belli!
    Luisa

    RispondiElimina
  6. Ciao Irene, i punti 3 e 6 sono miei... sto cercando di correggere questa cattiva abitudine di perdere gli chi con i punta-spilli ma ancora devo abituarmi che il cuscino del divano non è un grande punta-spilli.
    Per il sesto punto invece sto cercando con tutta me stessa di finire i lavori ed anche di confezionarli, ma non sempre è facile dato il lavoro.
    La tua doll è bellissima, conosco già questa designer anche io ho acquistato un calendario ma chissà quando lo ricamerò.

    RispondiElimina
  7. Ciao Irene, i tuoi difettucci di ricamo sono uguali ai miei, per il resto devo dire che vado abbastanza bene!! Mi piace tantissimo la tua dolls e il ricamo nuovo....troppo simpatico!

    RispondiElimina
  8. Irene cara, la tua bambolina è davvero un amore! E che dire dei consigli sulle cattive abitudini? Ammetto che più d'una è proprio rispondente al mio modo di lavorare (male)
    Grazie per i preziosissimi suggerimenti, come sempre e non vedo l'ora di ammirare la volpe che dovrebbe apparire su quelle zampette che si intravedono.
    Un abbraccio Susanna

    RispondiElimina
  9. Bellissima la bambolina! Sai che le tue verità sulle cattive abitudini sono anche le mie.....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ciao che carina che é. E che buffo il sotto dello scoiattolo chissà come deve essere carino completato

    RispondiElimina
  11. La tua magic doll è proprio simpatica, mi piace tanto! E tu sei bravissima come sempre! Mi hai scoperta: le mie cattive abitudini sono 2, 4, 6, ma cerco di migliorare...Gloria è fantastica, la seguo anch'io da un po' e la trovo precisa e creativa. Attendo di vedere come sarà il prossimo ricamo! Buon lavoro

    RispondiElimina
  12. E' proprio come te la Magic Doll: mi ricorda i miei quaderni delle medie con questa pupazzetta.
    Per gli errori...io commetto il 4, il 5, il 6 e il 7...quello che hai scritto tu! Ho tanta tanta tantissima roba da ricamo!!!
    E non credo che mai la userò!
    Barbara

    RispondiElimina
  13. La Magic Doll è adir poco favolosa, per le cattive abitudini lasciamo stare, quando inizio a ricamare mi dimentico persini che devo bere acqua, adoro ricamare con la musica nelle orecchie (non in sottofondo) si deve sentire lòa musica, buona serata

    RispondiElimina
  14. Ciao Irene, la tua doll's è venuta benissimo.
    Che carina che è.
    Anche il nuovo ricamo vedo che procede alla grande ... mi sembra che sia una volpe ... chissà se ci ho preso.

    Grazi anche per la lista degli errori delle ricamatrici, della lista oramai mi appartiene molto il punto 6.

    RispondiElimina
  15. What a pretty little doll you have stitched, Irene! And I like your new piece, too (at least the legs :)

    Hope you are enjoying a lovely October weekend!

    RispondiElimina
  16. Troppo carina la bimbetta...e non vedo l'ora di vedere a chi appartengono le gambette ih! ih!

    RispondiElimina
  17. Such a sweet little doll, she is quite simply adorable.

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Halloween Bat

Ve ne innamorerete, lo so, anche se non amate Halloween. Perchè questo pipistrello di Durene Jones è così carino... Poi vedremo come fare le zucche con i gambaletti e una cartella colori DMC in excel per avere tutto in ordine.

Cerco di fare i progetti che mi sono prefissata più o meno in ordine, ma quando vedo un free bellissimo, scombussolo tutto e lo faccio subito! É stato il caso di questo pipistrello di Durene Jones che trovate sulla sua pagina facebook e condiviso sulla mia: non è un amore? Tra l'altro i monocolore sono veloci da fare, di diverso ha solo gli occhietti che ho fatto con il DMC fluorescente E940, così si accendono al buio! Ho provato a fare la foto ma non si vede nulla, sarete costrette a immaginarlo.

Per farne un piccolo ornamento l'ho ricamato sull'aida 80, con il Satin S310 a un capo (è bello cicciotto, copre bene) che sto cercando di smaltire. Per farlo brillare ci ho aggiunto un filo di lurex in tono, dalle foto non si vede, ma con la luce fa un le…

Dashing Through the Snow and the Woods

La sentite già la musichina di Natale? Dashing Through the Snow... ma no, è un ricamo!! 😁 Sono due piccoli schemi di Lucie Heaton, bellissimi e davvero particolari, ne ho fatto degli ornamenti. Vedremo poi qualcosa per Halloween e un altro tutorial per ricamare dei fiori spettacolari.

Dai dai, ditemi che sono bellissimi, ne sono particolarmente orgogliosa! 😌 Perchè dalla foto non rendono, ma sono eleganti. Gli schemi sono stati pubblicati sulla rivista Just Cross Stitch Christmas Ornaments 2018, vi ho messo il link ma, se posso, ve la sconsiglio: chiaramente è questione di gusti, ma di tutto il fascicolo l'unica cosa che mi è piaciuta è questa di Lucie e un altro che farò prossimamente con le pecorelle, basta. Per me è un po' una delusione, sia gli schemi che le rifiniture, sembrano fatti in fretta e alla va là come la viene, invece a me serve ispirazione per impegnarmi e migliorarmi. Perciò, se non volete ricamare subito questi ornamenti, vi consiglio di aspettare, perchè …

Autumn Cat

Passato Halloween torniamo ai ricamini d'autunno, quest'anno sono lanciatissima con le zucche! Anche se sono solo il contorno per il gatto di Durene Jones. Poi parleremo di come farsi uno schema per punto croce da sole a mano libera (giusto per complicarsi la vita). Partiamo!

Che amore questo gatto che si beve la cioccolata, vero? É sempre un free di Durene Jones che trovate condiviso sulla sua pagina facebook e sulla mia. L'ho ricamato su lino Belfast 32 count con due fili di mouliné su due fili di trama, ed è venuto proprio bene. Tra l'altro, come vedete, il lino ha del lurex oro dentro, scalda il ricamo. Vi piace? So che molte di voi hanno salvato lo schema, se non lo fate quest'anno mi raccomando l'anno prossimo, è proprio carino. Io ne ho fatto un quadretto da mettere in ufficio, tolto gli addobbi di Halloween è già esposto!
Autumn Cat, schema free di Durene Jones sulla sua pagina facebook o condiviso sulla mia Tela Zweigart Belfast 32 count (64) color Go…