Passa ai contenuti principali

Diventerà un principe?

Post di ripresa dopo le vacanze: vi mostrerò il cuscino con il coniglio finito! Parleremo del tessuto Trento di Zweigart, di qualche proposito per l'autunno e piano piano riprendiamo.

Ciao ragazze, come state? Siete tra le fortunate ancora in vacanza o, come me, siete già al lavoro?
Non è male tornare a lavorare quando ancora la città è vuota, riesco a riprendere meglio, con più calma; tuttavia vi confesso che un’altra settimana a casa non mi sarebbe dispiaciuta, mi ero prefissata di fare molte più cose ma il caldo mi ha stroncato, e forse ho avuto troppe aspettative su me stessa, un po’ di riposo e dolce far niente ogni tanto non guasta! Ho letto molti libri, visto qualche film e, soprattutto, ho fatto la revisione dei materiali da ricamo e degli schemi: ho preparato un bel po’ di progetti da fare, in modo da iniziarli prima o poi!


Cerco di mantenere i miei vari propositi (per chi non ha letto i post passati faccio un riepilogo):
  • primo non comprare fino a che ho materiali adatti in casa. Per questo mi sono tolta dal programma del negozio online dove mi fornisco usualmente, che prevedeva almeno un acquisto ogni tre mesi: avrò meno sconti ma preferisco non avere costrizioni e poter spaziare in altri esercizi (possibilmente reali).
  • Secondo: d’ora in poi privilegiare italiano. Vediamo se riesco a infilare qualcosa d’italiano in ogni progetto (tela, disegnatore, filato). Certo, prima devo finire le scorte, quindi sarà un’introduzione lenta (mooolto lenta, vista la mole!).
  • Durante queste vacanze, poi, mi sono resa conto che, avendo più tempo, riesco d avere idee più originali per il confezionamento, e tutto mi viene meglio. Quindi terzo proposito: prendere tutto con maggior calma.
Infine, dopo aver mollato SAL e gruppi per non aver scadenze che non riesco a rispettare, ho pensato che un po’ mi manca il ricamo in compagnia, perciò a settembre qualcosa ci sarà.

Ora vi faccio vedere il regalo per il compleanno della mia nipotina. Non è tutta farina del mio sacco, eh? E si vede. Io ho solo fatto il ricamo, mia mamma ha pensato al confezionamento perfetto.


Alice mi aveva chiesto un cuscino con un coniglio (ha sei coniglietti, è nel periodo dell’innamoramento di questi adorabili animaletti). Trovo che per i bambini siano più belli i ricami grandi, fatti quindi su tele con meno fili e facilmente lavabili. Ho scelto una tela molto particolare che avevo acquistato per provare: si tratta di una Trento Zweigart 28 count, 11 fili per cm, ci stanno quindi 5,5 crocette per cm ricamando su due fili con due capi di mouliné. È adatta anche al ricamo su un filo con un capo di mouliné, per le più precisine e miniaturiste. Da lontano (ma da molto lontano e ad un occhio non esperto) sembra lino: ha trama non perfettamente regolare, con i fili che hanno quella granulosità tipica del lino grezzo. Ma è mista cotone e modal e al tocco si sente. Facilissima da lavorare e da stirare, questo è il suo pregio, ma noi che abbiamo le manine delicate ed esperte sentiamo la differenza, vero? Inoltre sfila tantissimo, bisogna stare attente. Questo color crema a me piace molto, è caldo.


Lo schema lo ha scelto mia mamma, io ero molto indecisa, ma devo dire che la scelta è azzeccata: più semplici e lineari sono e meglio è! Avrete già riconosciuto la mano di Christiane Dahlbeck. I colori li ho un po’ modificati a gusto mio, non avevo la tabella di conversione adatta, inoltre volevo rendere il coniglio il più simile possibile alla Pina, una delle conigliette di mia nipote.

Altra modifica: l'aggiunta delle paillettes! Le più attente di voi avranno notato qualcosa di strano: le ho cucite a rovescio, ovvero a testa in giù. Questa tecnica l'ho imparata da Faby Reilly: le paillettes cucite a testa in giù con una cucitura a raggera sembrano davvero dei fiori!
Per riempire ho aggiunto anche il nome. Sul retro una stoffina a cuori del colore perfetto (anche questa presa dalle innumerevoli scorte).


A me piace molto, speriamo che piaccia anche ad Alice!
Schema di Christiane Dahlbeck tratto dal libro Jahreszeiten Frühling & Sommer
Tela Zweigart Trento 28 count (11 fili) color crema

Sconti!

Lo so, li fanno tutti e ormai siamo stufe, ma vi segnalo che The Little Stitcher sconta tutto il suo catalogo del 20% fino al 24 agosto. Tutte le info qui.

Coming soon…

La prossima volta vi farò vedere i portachiavi per le mie colleghe, sono venuti un po’ grandi ma pazienza, non sembrano male.
Sto ricamando il runner per l’inverno e sta venendo un amore! Poi ho riempito il cestino di sacchettini con i progetti preparati, penso che pescherò quello che mi ispira di più.

Per oggi è tutto, buon ricamo!
xx Irene

Commenti

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. 😍😍😍😍😍 Adoro il cuscino per Alice ,un bellissimo lavoro a 4 mani .
      Io grazie al lavoro Delle bauble natalizie ho smaltito un po' di filato anchor che avevo in casa , ho un sacco di proggerti da fare ma ora devo aspettare perché c'è un bebè in arrivo e vorrei fare qualcosa ...perché le mamme in attesa non imparano a fare il punto croce?!?!🤔
      Non che no ho voglia di ricamare per i piccini in arrivo ma devo poi accantonare ciò che mi ero programmata.

      Elimina
  2. Bellissimo il cuscino, non vedo l’ora di vedere i tuoi porta chiavi

    RispondiElimina
  3. ma che simpatico il cuscino per la bimba che ama i coniglietti! Le piacerà sicuramente :)
    In bocca al lupo con i buoni propositi. Io non riesco mai ad essere veramente brava, ma ultimamente sto cercando di usare solo quello che ho in casa e per ora ci sono riuscita!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ein sehr schönes Kissen. Die Idee mit den Pailetten finde ich klasse.
    Liebe Grüße Manuela

    RispondiElimina
  5. Love your pillow , so sweet.

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono i tuoi propositi , magari riuscissi a mantenerli io, appena vedo una vetrina di qualche merceria mi ci butto, davvero molto il tuo cuscino buona serata

    RispondiElimina
  7. Alice's pillow is adorable! Very nicely done.

    RispondiElimina
  8. Your little niece will certainly love her new pillow, Irene! The bunny and frog are just darling :)

    RispondiElimina
  9. Il cuscino è venuto benissimo e sarà un donondi compleanno graditissimo per la nipotina. A presto e buon lavoro

    RispondiElimina
  10. bello il cuscino! e brava per i buoni propositi.. non ho trovato la tecnica delle paillettes , però! :( potresti, per favore, mettere il link diretto al tutorial?
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angie non lo trovo :( Mi viene il dubbio che fosse in qualche suo modello. Ma in pratica metti la paillette a rovescio e la cuci a raggera, entrando e uscendo dal buchetto.

      Elimina
  11. This pillow turned out really great. Such a darling design.

    RispondiElimina
  12. che bel cuscino!
    mi piacciono i tuoi buoni propositi,ti seguirò per vedere come li porti avanti ;-)
    ora mi hai incuriosito con i portachiavi!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ben riletta cara Irene!
    Via, si riprende più o meno tutte. E stavolta voglio assolutamente ricominciare anche io: a scrivere e a ricamare
    Un abbraccio affettuoso
    Susanna

    RispondiElimina
  14. A me piace tantissimo e sicuramente Alice lo apprezzerà!

    RispondiElimina
  15. Ciao Ire!! Ma che bel cuscino!!!! Speriamo diventi un bel principe per Alice!! A presto!

    RispondiElimina
  16. Alice's pillow is so charming!!! Such a thoughtful gift you made for her.

    RispondiElimina
  17. Bellissimo il cuscino e la tecnica delle paillettes non la conoscevo bella!

    RispondiElimina
  18. Ciao, se vuoi sul sito di il telaio povolaro trovi la conversione dei danesi a dmc 😉

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Tele da ricamo: aida e count

Torniamo alla nostra rubrica sulle tele da ricamo. La volta scorsa abbiamo parlato della composizione delle varie declinazioni della tela aida. Oggi torniamo sull'aida ma cerchiamo di imparare le sue misure: cosa sono i count, come si calcolano, come si calcola la dimensione di uno schema, quanti fili dobbiamo usare. Procediamo con ordine. Le misure Quando andiamo in negozio a comprare la tela aida, ci viene chiesto a quanti count, a quanti fori o a quanti quadretti la vogliamo. Noi italiani parliamo di quadretti, nei paesi anglosassoni usano i count che non corrispondono, eh? Attenzione: una tela 20 count non significa che ha 20 quadretti in 10 cm. Vediamo di essere più chiari. Cosa sono i count I paesi anglosassoni hanno, come unità di misura, il pollice (inch) che corrisponde a 2,54 cm (arrotondiamo a 2,5). Con count, si intende il numero di quadretti di tela che ci stanno in un pollice (quindi in 2,5 cm). É un po' complicato per noi che non siamo abituati a questa unità d…

Punto croce: a quanti fili si ricama?

Ciao ragazze, oggi parliamo di filati e cerchiamo di rispondere a una domanda piuttosto frequente: quanti fili dobbiamo usare per le nostre amate crocette? Parliamo ovviamente del filato più comune, ovvero delle matassine di cotone mouliné che, solitamente, sono vendute in unità di 8 metri a 6 capi. Proviamo a fare chiarezza.

Molti disegnatori hanno ormai l’abitudine di aggiungere una legenda ai loro schemi con indicato le dimensioni del ricamo sui vari tipi di tela, la quantità di matassine per colore e, appunto, il numero dei capi da usare. Ma non sempre siamo così fortunate. Allora, come facciamo?
Posto che dipende dal tipo di tela che usiamo e dall’effetto di copertura che vogliamo ottenere, per il punto croce non è un aspetto secondario, la nostra scelta fa una grande differenza!
Generalmente: 1 capo dona poca copertura e può essere usato per i dettagli meno pieni come il cielo sullo sfondo;2 capi donano una migliore copertura, è la quantità usata più spesso nella maggior parte…

Set da cucito fai da te: tutorial

Buongiorno ragazze! Oggi vi faccio un tutorial per insegnarvi a creare un meraviglioso set da cucito composto da puntaspilli e trovaforbici coordinato per la primavera/estate con gli schemi free di Crocette a gogò (trovate il trovaforbici qui e il puntaspilli qui). E siccome siamo ricamine fashion, lo facciamo in versione Tiffany!

Per prima cosa dobbiamo ricamare gli schemi. Io ho scelto di farli sull’aida 20 count (80), ma prendete una tela che avete, non ci sono problemi, il criterio di rifinitura è lo stesso. Unica cosa che vi chiedo, ricamate le farfalle ma non la cornice, quella la faremo dopo per applicare il ricamo sulla stoffa.
Vi metto la lista dei materiali e tinte che ho usato io, voi scegliete a vostro estro, okay? Schemi free di Crocette a gogò scaricabili qui e qui Tela aida Zweigart 20 count (80) color light mocha Fili e Filati DMC Mouliné: 958, 964, 3021, B5200 Perline Mill Hill: 40556, 40557, 42017 Ora dovreste trovarvi così:

Io ho scelto di fare una cornice più vicin…

Anthea SAL tappa 4 e broderie suisse!

Buongiorno ragazze! Siamo a maggio, un mese che abbiamo sospirato tanto per ripartire dopo quest’epidemia. Oggi torniamo al ricamo: vi mostro la tappa di aprile dell’Anthea SAL di Faby Reilly e un po’ della mia amata broderie suisse, un puntaspilli che ho inventato io, lo potete copiare per fare un ornamento, un portalavanda o quello che volete.

Partiamo dal SAL di Faby Reilly, che un po’ amo e un po’ odio: questo calendario ho paura che mi ricorderà sempre il 2020, che è ancora giovane ma già non lo sopporto con tutto quello che ha portato. Gli schemi mi piacciono moltissimo, niente da dire, ma ci ho legato il ricordo del periodo.
Il mese di aprile l’ho ricamato direttamente dal pdf a computer: a casa non ho la stampante, quindi mi sono dovuta arrangiare. So che molte di voi sono già abituate a lavorare così, per me era la prima volta. Devo dirvi che ci sono i pro e i contro: i pro sono che a video possiamo ingrandire lo schema, evidenziarne una parte, è molto più chiaro, inoltre si…

Come fare un piano editoriale per blog di ricamo

Buongiorno ragazze, come state? Oggi spazio leggermente e mi dedico a una passione correlata al ricamo che ha preso anche molte di voi: il blog. Non siamo professioniste, non facciamo marketing, eppure ci teniamo ad avere un blog aggiornato, seguito e curato: come possiamo organizzarci al meglio se non abbiamo tempo? Vi do qualche consiglio.

Questo post l’ho pensato durante l’isolamento per il COVID-19: con più tempo per meditare, mi sono resa conto che, causa aumento del lavoro e l’apertura di vari social, il mio blog proseguiva ma non tanto bene. Non solo languivano i contenuti, non riuscivo nemmeno a sincronizzare i social, con la conseguenza che il blog mostrava post ormai vecchi. Spesso, inoltre, mi veniva l’ansia da pubblicazione.
Vi suona famigliare?
La soluzione è semplice: occorre organizzazione
Vi spiego come ho fatto io e, anche se non vi porterà miliardi di followers, contribuirà a farvi tornare la voglia e il piacere di scrivere. 
Innanzi tutto vi servono poche cose: u…