Passa ai contenuti principali

La grande histoire de Noël n. 2: parte terza

Ragazze, come siamo messe con il Natale? Io continuo a produrre gli ornamenti de La grande histoire de Noël n. 2 de Les Brodeuses Parisiennes, voi? Poi parleremo di filati, in particolare vi farò un confronto tra i mouliné DMC e i mouliné Grigoletto. Infine tutorial e free!


Sono particolarmente orgogliosa perchè questo ornamento non l'ho confezionato quadrato come al solito, ho voluto provare a fare un triangolo e mi è venuto. So che voi che siete brave a cucire starete ridendo, ma io sono un po' imbranata, quindi quando mi riesce una cosa sono felice. Purtroppo in questi giorni non riesco a fare tutorial come mi avete chiesto, spero di esaudire il vostro desiderio durante le vacanze di Natale, ornamenti ne faccio sempre, quindi prima o poi lo realizzerò.

Ci ho messo il nastrino perchè lo voglio appendere, ma sarebbe stato benissimo anche su una base di legno o con una stecca di cannella come tronco per farne un albero.


E siccome mi piace particolarmente (più che parigino mi sembra scandinavo), ne ho fatti due e me li tengo! Vorrei appenderli alle finestre del salotto in modo che si vedano da fuori.


Sul retro ho messo una stoffina Tilda che avevo da secoli. E... giuro che non l'ho fatto apposta, ho solo avuto fortuna (per non dire c..o), mi è venuta giusta con il cervo!

Così è bello anche dietro.
La grande histoire del Noël n. 2, schema di Les Brodeuses Parisiennes
Tela Zweigart Floba superfine 35 count (uso gli avanzi quindi sono di colore diverso)

Mouliné DMC versus mouliné Grigoletto: chi vincerà?

Due miei propositi di quest'anno sono di comprare meno online e più nelle mercerie di paese e, soprattutto, di privilegiare i prodotti italiani. Ebbene: sto facendo un sacco di fatica!!!

In merceria trovo pochissime cose, niente filati speciali, niente schemi particolari, niente libri, insomma, è abbastanza deprimente. Inoltre, purtroppo, faccio la figura della pretenziosa e non lo sono assolutamente! Solo che mi ci devo abituare a ingegnarmi con le poche cose a disposizione. Comunque vabbè, si fa quel che si può. Io ce la metto tutta care mercerie, sappiatelo! 😊

Per quanto riguarda il filato, l'unico mouliné italiano che ho trovato è quello di Grigoletto (forse anche Profilo è italiano? Non so, ditemi voi) e, supportata da altre ricamine che lo hanno provato, l'ho comprato. Ho preso le matasse di due tipi di bianco e un nero che vanno sempre bene, no? Dico matasse e non matassine perchè sono proprio matassone one one, con 50 grammi di filo divisibile in 6 capi! Costano sui 6 euro (scontate le si trova anche a meno), quindi un bel risparmio.


Vedete? (Come al solito chiedo scusa per le foto buie, domenica piove sempre!!☂).

Il cotone Giza è un cotone egiziano molto rinomato per la finezza delle sue fibre. Nelle descrizioni trovate scritto che è mercerizzato: la mercerizzazione è un trattamento del filato che lo rende, grazie ad un bagno nella soda caustica e a successive sciacquature, più morbido (diventa simile alla seta), elastico, resistente, lucente, e facile da tingere. Grigoletto garantisce una particolare solidità dei colori ai lavaggi (io non ho ancora provato).

Dunque, per prima cosa diciamo che non c'è tutto il colorario DMC, eh? Al confronto di tinte ce ne sono poche, vi metto la tabella di conversione qui sotto.


Ho preso il 500 che dovrebbe corrispondere al B5200 (il bianco più brillante DMC, per intenderci, e quello che uso di più), il 501 che dovrebbe corrispondere al Blanc e il 502 che dovrebbe corrispondere al nero 310. Ecco... non proprio. Non è una critica ma un consiglio per chi vuole avvicinarsi maggiormente alle tinte.

Il nero 502 lo vedete nella foto sopra, è perfetto, corrisponde al DMC 310, solo leggermente meno lucente perchè è più ritorto.

Il bianco 500 è favoloso, non solo corrisponde al DMC B5200 ma è anche più bianco! Vi metto la foto.

Il bianco 501 invece non corrisponde al Blanc DMC. Ho provato ad accostare diverse matassine e trovo che quella più simile sia il 3866, ma ad essere precisa è tra il Blanc e il 3866, quindi un colore che nella DMC non c'è.


Per quanto riguarda le dimensioni del filato, Grigoletto è leggermente più sottile, a occhio sembra ritorto un po' di più.


Così non vi rendo molto l'idea, allora ho preso un'aida 72 (18 count) che si può ricamare sia a un filo che a due, per farvi vedere la differenza.



Vedete ora?
Vi ho messo le prove perchè vi facciate un'opinione vostra, ora vi do la mia, mettendovi pro e contro.

PRO
  • Il fatto che il filato Grigoletto sia più ritorto è un vantaggio perchè non si attorciglia, è più scorrevole e non si annoda. Certo, è uno svantaggio se ricamiamo ad un filo e vogliamo che la crocetta riempia bene, quindi dobbiamo fare le prove ed, eventualmente, usarlo a due fili. Lo trovo davvero ottimo per fare il punto scritto, soprattutto se ricamate piccolino come me, è super preciso e resta sempre dritto (lo vedete anche nella foto sopra).
  • Il costo, è davvero vantaggioso, soprattutto se volete ricamare con la tecnica del Bargello o se dovete fare dei monocolore (come ad esempio quelli di Parolin).
  • É un'azienda italiana, seria e di qualità, che nasce su una bella storia famigliare. Io compro da anni i loro tessuti Adige per la broderie suisse e non sono mai rimasta delusa.

CONTRO
  • Beh, chiaramente i colori, Grigoletto non dispone di tutte le nuances DMC, ha scelto di produrre quelle che le ricamatrici usano di più, inoltre le tinte mi sembrano leggermente meno brillanti (ma ho scelto colori neutri, bianco e nero, quindi non faccio molto testo, dovrei vedere i rossi). L'essere meno brillante non è sempre un difetto eh? Dipende dal risultato che vogliamo ottenere con il nostro ricamo.
Non ho provato a lavarli, quindi non vi sono ancora dire la tenuta, anche perchè bisognerebbe provare con i rossi.
Per l'acquisto li potete trovare sul loro sito, su Casa Cenina, nelle fiere. Io nelle mercerie non li ho trovati, ma magari voi siete più fortunate.
Spero di esservi stata utile se siete nel dubbio dell'acquisto 😉.

Un tutorial per fare palline di Natale pelose e un piccolo free

Avete letto bene 😄. Si tratta di cucito creativo e vi linko il tutorial perchè lo trovo semplice, fatto bene e carino, lo trovate qui.

Lizzie Kate poi ha pubblicato sul suo blog un piccolo free natalizio, lo trovate qui. UPDATE: non so il motivo ma Lizzie ha rimosso  il post, il free non è più scaricabile (e io ovviamente non l'ho scaricato!!! Accidenti!).

Coming soon...

Lascio un attimo da parte gli ornamenti perchè voglio farmi un puntaspilli e trovaforbici in tema natalizio. Lo so, sono frivola, ma che ci volete fare? 😜

Per oggi è tutto, buon ricamo!
xx Irene

Commenti

  1. Irene che bello ed interessante anche questo tuo post! Innanzitutto gli ornamenti a triangolo sono strepitosi.
    Le comparazioni dei filati sono così esaustive, importanti per noi ricamatrici e anche avvincenti! Sinceramente comprare online mi fa risparmiare ma spesso vado nelle mercerie di fiducia (ne ho due in particolare) quando mi piace avere un consiglio o vedere e toccare con mano. Per i filati, ahimè devo ammettere: il prezzo è davvero svantaggioso al negozio.
    Grazie cara Irene e buona produzione, allora!
    Un baciotto Susanna

    RispondiElimina
  2. Oh, a nice variant, and sometimes a completely different shape.
    Have a nice week, Martina

    RispondiElimina
  3. Gli ornamenti ad alberello sono davvero belli sono venuti benissimo , sai che la stoffa che hai messo sul retro e nella mia Wish list solo nella versione blu mi sa che aggiungo anche la rossa!!!
    Io purtroppo nelle merceria non trovo mai nulla 😞😞😞 e ultimamente ne ho girate 3 in città e non ho trovato quello che cercavo e in più negozianti erano anche un po' antipatici ( forse non erano in giornata ) , per andare in città con il bus spendo quanto a pagare le spese de spedizione dai cenini e li trovo subito tutto quello che serve e mi arriva a casa .quindi un po' scoraggiata dal fatto di andare in città a vuoto (si lo so mi posso fare un giretto) e in più di trovare il negoziante che quando ti serve sembra scocciato e che sia lì x farti un piacere ,quando mi serve qualcosa compro dai cenini che sono sempre disponibili anche quando chiedo qualcosa via mail.
    E mi sembrano anche più esperti delle mercerie nella mia città.

    RispondiElimina
  4. Ciao Ire, grazie per avermi fatto conoscere questi filati e per esserti impegnata minuziosamente per farci vedere le differenze! Boh, non uso quasi mai bianco o nero per cui resterò a DMC...per il tutorial si, volentieri, a me interessa la parte del nastrino sopra, i tuoi sono sempre perfetti, io non sono capace di fare le asole...un disastro pazzesco!! Stavo guardando anche io poco fa gli schemi di Veronique...belli e basta! A presto e brava ancora!!

    RispondiElimina
  5. Ein sehr schöne Stickerei und das Ornament gefällt mir in der Form sehr gut.
    Der Rückseitenstoff passt sehr gut dazu.
    Liebe Grüße Manuela

    RispondiElimina
  6. Troppo belli i tuoi addobbi! La forma triangolare mi piace tantissimo, il ricamo è stupendo, i fiocchi perfetti e la stoffa del retro azzeccatissima...che dire...tutto WOW!

    RispondiElimina
  7. Your Trees are so pretty!! Your finishing is excellent, love the little bow and bell gracing the top.

    RispondiElimina
  8. bellissimo questo ricamo!!! mi ci devo mettere anche io! adoro i monocolore e questi "quasi monocolore" mi piacciono ancora di più
    ormai da tempo uso il filato di Grigoletto, sia il mouliné che il ritorto n. 8 a sostituire il perlè 8 della DMC, e devo dire che mi sono sempre trovata molto bene
    unica pecca, come dici tu, è la poca varietà delle sfumature, che limita soprattutto nel bargello
    comunque io uso anche gli altri prodotti di Grigoletto, tessuti e spugne, e devo dire che sono tutti molto validi
    aspetto di vedere il tuo puntaspilli e trovaforbici in tema natalizio per avere ispirazione.... ho voglia di farne uno anche io
    buona settimana!

    RispondiElimina
  9. Such a pretty ornament....I love it!

    RispondiElimina
  10. Irene, your trees are so pretty. I love them. You did such a great job sewing them up too. The threads are very nice too. RJ@stitchingfriendsforever

    RispondiElimina
  11. ma che belli Irene!!! <3 adesso, aspetto le vacanze di Natale con ancora più trepidazione... perché farai i tutorial!!!! sìììììì!!
    grazie per il lavoro che hai fatto nella comparazione dei filati ...è davvero prezioso!
    il free natalizio di LK non sono riuscita a trovarlo... il link mi rimanda al free del Ringraziamento...!?
    grazie ancora Irene i tuoi post sono sempre un pozzo di meraviglie ed idee!!
    <3<3<3
    :* :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooo, ma Lizzie Kate ha tolto il post!! Ma perchè! Non l'avevo nemmeno salvato uffi :(

      Elimina
  12. Carissima Irene, i tuoi due "triangoli" come li chiami tu sono stupendi e con questa stofina dietro, beh ogni tanto bisogna avere un po' di c...o, o no?
    I filati Grigoletti non li ho mai usati. Interessante provare. Il bianco che non trovi, a me dalla foto sembra un ECRU della DMC. Hai già provato anche questro? Il fatto che dici che siano meno brillanti non è male, penso in special modo agli schemi nordici che usano proprio dei colori opachi, non so se li conosci i loro di filati. Non si trovano quasi da nessuna parte.
    Grazie per tutte le info che ci fornisci sempre, sono molto utili e interessanti.
    Io sto ricamando piccole cosine e devo confezionare, si stanno accumulando e la voglia di fare questo lavoro non c'è ancora.... come al solito mi stresserò nei ultimi giorni prima di Natale.
    Un abbraccio e a presto
    Woody

    RispondiElimina
  13. ciao Irene, ma quanto è bello il tuo ricamo? fai proprio bene a tenerli ed a esporli, in modo che tutti vedano ;-)
    Anch'io ho comprato in fiera a vicenza, i filati grigoletto,dopo che, una mia amica me ne aveva parlato e convinto.
    Ho comprato solo il bianco ed il rosso(ci stavamo avvicinando al Natale) e devo dire che ne sono soddisfatta! i colori sono brillantini filato sì, leggermente più fino, ma usandone " non si vede molto la differenza!
    grazie dei tuoi consigli,sei sempre utile!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Il tuo ornamento è bellissimo, io sono ferma perché ho avuto dei problemi alla cervicale.
    Per quanto riguarda il filato non l'ho mai usato ma mi hai incuriosita... prima o poi lo userò

    RispondiElimina
  15. Deliziosi gli alberelli. Grazie per le informazioni sui filati grigoletto. Come te conoscevo Grigoletto per le tele, che sono davvero ottime, ma non pensavo facessero anche filati. Li proverò :)
    Parlando di filati italiani, tempo fa avevo comprato un paio di matassine di Romy's Creations che non sono affatto male.

    RispondiElimina
  16. Love your tree shaped ornaments, Irene! I just love red and white stitching :) You are very brave--I have never tried that shape. I hope to get my nerve up one of these days and give it a try :)

    RispondiElimina
  17. Ciao, questo ornamento è molto chic, e m'immagino sistemato sull'albero vestito a festa....meraviglioso!!! Io ho sempre usato i filati DMC e mi trovo bene ... Buona giornata... Kiss!
    Serena

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

La grande histoire de Noël n. 2: parte prima

Ragazze, cominciamo ufficialmente il Natale! Il freddo è arrivato, i maglioni escono dall'armadio, le renne non ne vogliono sapere di mettere il muso fuori, ma noi dobbiamo essere pronte! Come? Io con Les Brodeuses Parisiennes e La grande histoire de Noël n. 2. Voi? Poi parliamo di aghi, di influencer e di tessuti.

Ornamenti a tutto spiano! Perchè sono sempre graditi, sono belli e fatti con tanto amore. E non sono impegnativi. Les Brodeuses Parisiennes hanno disegnato varie versioni della Grande histoire de Noël: c'è la prima, c'è la terza vintage e, appunto, quella che ho io, la seconda, la più bella, secondo me, tutta sui toni del rosso. Offre un miliardo di spunti, e sono tutti così eleganti e semplici da fare, con pochissimi cambi di colore! Ovvio che lo schema era nel cassetto da qualche anno, vero? Già, mi conoscete. Con tutto quello che è costato! Quando l'ho tirato fuori e ho preparato i materiali pensavo di fare solo una o due cose, ma poi mi ha preso la mano, …

La grande histoire de Noël n. 2: parte seconda

Amiche americane avete mangiato il tacchino? E noi? Abbiamo finito di spendere con il Black Friday? Possiamo tornare ai ricami di Natale? Io continuo con quelli de Les Brodeuses Parisiennes e La grande histoire de Noël n. 2. Poi proseguiamo il discorso sulle matassine mouliné DMC e i loro numeri.

E niente, mi sono innamorata di questo stile, un po' nordico un po' parigino, così delicato ed elegante. Come vedete li rifinisco un po' con lo stesso stile, mi piacciono così, i prossimi li farò diversi, vedrete.
La grande histoire del Noël n. 2, schema di Les Brodeuses Parisiennes Tela Zweigart Floba superfine 35 count (uso gli avanzi quindi sono di colore diverso) Fili e Filati DMC Mouliné Ancora sui puntini delle matassine di mouliné DMC Ricordate che tempo fa abbiamo parlato dei numeri delle matassine che sono cambiati o non ci sono più? Avevo accennato anche al puntino che compare sull'etichetta di quelle matassine la cui formula di tinta è stata cambiata.
Riprendo il disc…

Halloween Fob

So che Halloween è passato e noi ricamine dovremmo già essere nell'umore natalizio, ma giuro che è l'ultima zucca che faccio per quest'anno, va bene? É di The Sweetheart Tree. Poi vedremo perchè a volte la DMC fa sparire o sostituisce alcune matassine di moulinè.

Chiedo come al solito venia per le orride foto ma mi riduco a farle nel weekend (durante la settimana arrivo a casa tardi dal lavoro) e piove sempre! Pazzesco. Comunque, questo schema giace nel cassetto da... uhm... da .... ehm... da diciamo troppo tempo 😶. Così un giorno ho detto: adesso lo faccio! Sì sì lo faccio, e non importa se vedo un milione di free bellissimi, adesso faccio questo 👍.
Da quando l'ho detto sarà passato un anno ed è rimasto nel cestino dei lavori con tutti i filati pronti 👎.
Ma ora l'ho fatto 👌.

Riconoscerete lo stile e la forma tipica di The Sweetheart Tree. Non ne ho fatto un trovaforbici come loro, perchè ho scelto di ricamarlo su aida per cucirlo meglio ed è venuto un po'…