Passa ai contenuti principali

Guida ai regali di Natale per appassionate di ricamo

Natale è vicino, noi ricamine pensiamo ai regali tutto l’anno, ma forse siamo arrivate all’ultimo e non abbiamo idee per le nostre amiche appassionate come noi. Ve ne do io qualcuna! Le ho divise per fasce di prezzo (non di valore, ma di costo materiale), scegliete le vostre!

Idee regalo a partire da 1 €

Regali da 1 €? Veramente? Veramente sì! Un bel pensierino lo si può fare con poco, basta amore e creatività (e magari un bel pacchettino).
  • Fili e filati: dalla classica matassina DMC o Anchor, agli sfumati, ai filati tinti a mano, fino a quelli di seta, metallizzati o più pregiati, possiamo spendere da pochi centesimi fino a qualche euro. Se proprio vogliamo fare qualcosa di più, ci sono anche i cofanetti, come quello in metallo per i DMC Étoile.
  • Nastri, pizzi, passamanerie: un cestino di nastri, rotolini di pizzi, qualche metro di passamaneria particolare magari trovata sui mercatini.
  • Bottoni e charms: un sacchettino o una scatolina di bottoni, di vari materiali colori e misure, oppure dei charms a tema (Natale, cucito, animali, ecc.).
  • Needleminders e thread keepers: andiamo sul difficile, chi non ricama non sa cosa siano. I Needleminders sono quelle doppie calamite che mettiamo sulla stoffa mentre ricamiamo e tengono fermo l'ago. Ce ne sono di tutti i tipi e di tutti i prezzi, andiamo da pochi euro in su, ma si possono anche creare (trovate un post di spiegazione e approfondimento qui). I thread keepers invece sono quelle forme con i buchi, di legno o altro materiale (di vari tipi e misure) per tenere i fili.
  • Puntaspilli: da tavolo, da polso, ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le tasche, oppure potete farlo voi!
  • Forbici: e qui... sbizzarritevi! Chiaro che chi non è del settore pensa che le forbici siano tutte uguali, ma mettete su un motore di ricerca forbici da ricamo e troverete tutte le forme del mondo! Se volete spendere qualcosa di più noi usiamo anche forbici per sarti e tagliacampioni. Ci sono poi quelle da collezione e quelle minuscole per chi viaggia in aereo.
  • Schemi: e anche qui... il delirio. Meglio se sapete qual è il disegnatore preferito, o se c'è una strepitosa novità, in modo da non regalare doppioni.
  • Libri: dai manuali di ricamo, al cartonaggio, ai biscornus, ai libri di schemi a tema, di tutti i prezzi.
  • Kits: ovvero confezioni già preparate di schema, tela e filati. Prima di acquistarli è meglio sapere il livello della ricamina a cui li regalerete, in modo da non scegliere qualcosa di troppo semplice per un'esperta o viceversa.
  • Tele: ecco, anche qui dovete conoscere un po' le preferenze della vostra ricamina. Aida per le neofite o per chi la preferisce, lino per le più esperte, informatevi di che count sono solite usarle. Vanno bene anche piccoli tagli se non volete spendere troppo. Se non ne sapete nulla, chiedete a qualche ricamina esperta e non fidatevi completamente dei negozianti, a volte non sanno nulla neanche loro e vi rifilano qualsiasi cosa!
  • Stoffe: se volete andare più sul sicuro scegliete delle stoffine americane coloratissime e di vari temi, anche tagli piccoli, noi le usiamo moltissimo per rifinire i nostri lavori.

Idee regalo a partire da 20 €

  • Cartelle colori: non ci avete mai pensato? Eppure per una ricamina è un regalo favoloso. Le cartelle colori dei filati o dei tessuti servono tanto e costano pure tanto, sono il sogno delle ricamine, se la vostra amica non ce l'ha pensateci. Quella più comune è la DMC.
  • Riviste o abbonamenti a riviste: se passate in edicola e vedete una rivista di ricamo particolarmente bella prendetela, è un ottimo regalo. Oppure, se sapete cosa preferisce la vostra amica, un abbonamento trimestrale, semestrale o annuale a seconda del vostro budget.
  • Cestini o borse da lavoro, cassettiere, mobiletti, scatole organizer: cestini e cassettiere per i filati sono sempre ben accetti, soprattutto se sono personalizzati.
  • Telai, stand per telai, lampade professionali, lenti d'ingrandimento: prima di regalarli informatevi sui desideri della ricamina, alcuni sono molto costosi.
  • Software professionali: prendeteli solo se siete sicure che siano graditi, non tutte amano farsi gli schemi da sole. Quello più conosciuto è Pc Stitch.

Idee regalo a partire da 50 €

  • Week-end organizzati di ricamo: stanno andando sempre più di moda dei pacchetti viaggio in località turistiche con pomeriggi dedicati al ricamo. Se avete un buon gruzzoletto da spendere sono bellissimi, magari ci andate insieme!
  • Corsi di ricamo: spesso ci sono associazioni che ne organizzano, ma prima di regalarli chiedete se sono graditi, se una persona ha tanti impegni magari non ci tiene.
  • Gift cards: conoscete il negozio (fisico o online) dove la vostra amica acquista abitualmente? Potete regalarle un buono da spendere come più le piace, di solito potete anche scegliere l'importo.

Idee regalo da suggerire a mariti, fidanzati, compagni, amici

I regali non vengono fatti solo dalle amiche, ci sono anche i nostri compagni che non hanno idee. Gliene suggeriamo qualcuna? Ovviamente valgono tutte quelle scritte qui sopra ma… beh, magari anche loro sono appassionati del fai da te? Allora, con un piccolo suggerimento e aiuto, potrebbero costruirci facilmente un telaio, o uno stand da terra, una bella cornice per un nostro ricamo particolarmente prezioso. Piccole cose, oppure una grandissima: una craft room! Librerie, scrivanie, mobili. Ma se non c’è posto, e disponibilità, un regalo bellissimo è anche un angolo tutto per noi, basta una poltrona e una lampada, un tavolino.

A dire la verità, cari ragazzi, sì, sono tutti regali belli, ma il dono più grande che potete farci è condividere il piacere delle nostre passioni, stando accanto a noi mentre ricamiamo, accompagnandoci a negozi o fiere, mostrando orgogliosi i nostri lavori in giro per la casa. Questo è il più bel regalo che potete farci: il vostro amore, la vostra presenza.

Idee regalo fai da te che non hanno prezzo ma un immenso valore

Finita la lista degli oggetti acquistabili, non posso non citare i preziosissimi doni che facciamo con le nostre mani: un porta bustine da the, un bel puntaspilli, un set da cucito, una borsa porta lavoro, magari personalizzati con le iniziali, qualcosa di originale e creato apposta per l’occasione e per la persona cui pensiamo, vale più di qualsiasi cifra spesa e resterà nel cuore per la vita.

Buona caccia ai regali! 

Se ti piace il mio post, condividilo! Grazie

Commenti

  1. Finalmente è arrivato il martedì 😁!
    Mi siedo leggo tutto il tuo post ,anche oggi un post interessante e ricco di idee .
    La grande spina nel fianco del Natale sono i regali.... tanti e spesso non si sa mai cosa regalare, spesso perché si fanno regali a persone che si vedono poco quasi niente causa vari impegni.
    E a me questa cosa nn piace fare un pensiero se nn ci si vede mai la trovo una cosa inutile ,non sarebbe meglio prendere un caffè una pizza e passare del tempo insieme?
    Piuttosto che farci regali spesso poco utili?
    Purtroppo non ho amiche
    ricamine echi sa che ricamo non mi regala cose per il ricamo (e successo solo 1 volta 23 anni fa da quel momento ho iniziato a lavorare a punto croce) mi chiede solo di fare dei lavoretti.
    E spesso non si capisce che anche solo ricevere 1 matassina di filato(giusto giusto un piccolo pensiero) ègrande felicità.

    RispondiElimina
  2. Grazie Irene per tutti i consigli che sempre ci dai. È un must passare da te:))

    RispondiElimina
  3. Quanto mi piacerebbe ricevere dei "regalini creativi"...ma non tutti capiscono la mia gioia nel ricamare e cucire quindi sono sicura che non riceverò nulla del genere. Come sempre è un piacere passare a leggere i tuoi post
    Grazie ♥

    RispondiElimina
  4. Beh non c’è che l’imbarazzo della scelta... io faccio pochissimi regali e ne ricevo pochissimi altrettanto ma mi chiedono cosa voglio e scelgo sempre ricamo 😊 grazie per gli innumerevoli spunti

    RispondiElimina
  5. Ma quanti bei consigli, suggerimenti, davvero utilissimi per accontentare un po' tutti nella festa più suggestiva dell'anno. Grazie mille. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
  6. Great tips and advice , thank you.

    RispondiElimina
  7. Ciao Irene, bellissimo questo post, molto utile.

    RispondiElimina
  8. Grazie Irene per questo post interessantissimo e ricco di spunti e idee che, a dir la verità, a volte non ci penso neanche, perchè mi sembra tutto scontato. Mi piace molto quello che hai scritto sul fatto di condividere le proprie passioni con chi si vuole bene, credo che possano dare una soddisfazione impagabile.

    RispondiElimina
  9. Davvero interessante questo post. Hai pienamente ragione, a volte anche una semplice matassina o un pezzettino di stoffa possono essere regali molto più graditi rispetto a cose molto più costose.

    RispondiElimina
  10. Tantissimi consigli utili come sempre,vero soprattutto il poter condividere il piacere delle nostre passioni con chi ci sta accanto una cosa semplice ma non banale. Grazie

    RispondiElimina
  11. Preferisco fare regali utili e soprattutto oggetti che so che usano le persone che riceveranno il mio regalo. Non faccio regalini stupidi presi dai cinesi. Basta poco per fare regali decenti.

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Ricamo terapeutico: cucire aiuta le persone ad esprimersi e a guarire

Il ricamo è terapeutico? Per noi appassionate la risposta è scontata: naturalmente ! Concentrarsi su un lavoro, farsi completamente assorbire dall’ago e dal filo, allevia cattivi pensieri, tumulti interiori, ferite del corpo e dell’anima. Parliamone.


Questo post trae origine da un articolo di Clare Hunter, autrice di Threads of Life. A History of the World Through the Eye of a Needle [qui su Amazon, qui su BookDepository]: penso che il libro lo comprerò, nonostante le recensioni non molto positive, pare che pecchi un pochino di superficialità, magari aspetto che sia scontato.
Clare racconta come a casa sua, nella Glasgow del dopoguerra, la macchina da cucire, le scatole di bottoni, il cestino da lavoro, fossero il simbolo del tepore e della sicurezza della famiglia. Il suo primo colpo di fulmine è stato entrare in una merceria per scegliere tele di lino, aghi, fili e forbicine: quel piccolo tesoro era il primo lusso tutto suo, una cosa bella che le apparteneva. In questo le somigli…

Bacche e balocchi: a Natale Renato Parolin non può mancare!

É la vigilia! Non so nemmeno se mi leggerete, sarete tutte indaffarate tra ultimi regali e preparazione di cenone e pranzo, vero? Vi mostro lo stesso un ricamo perfetto per il periodo, Bacche e balocchi di Renato Parolin, schema comprato tempo fa e ora realizzato!

Lo stile di Renato Parolin, inconfondibile, mi piace molto, tuttavia ultimamente acquisto poco perchè un po' si ripete e a me piace spaziare su tante cose. Ma questo schema è così bello che volevo assolutamente farlo, lo trovo perfetto anche per San Valentino, quindi via di ago!

Ricamato su un avanzo di Murano con due fili di mouliné rispettando alla lettera i colori della legenda (sono i classici paroliniani).
La cornice non è proprio perfetta ma prima o poi ne troverò una adatta, intanto va così.
Schema di Renato Parolin Bacche e balocchi 2 Tela Murano Lugana 32 count Petit pois bianco
Fili e Filati DMC Mouliné: 3021, 3781, 840, 520, 3363, 523, 814, 304, 934, 815 Care ragazze, voglio augurarvi un Natale pieno di tenere…

Primo post e primo ricamo dell'anno!

Buon anno ragazze! Non posso che iniziare così il primo post, sperando che il vostro 2020 sia iniziato bene, in salute, in allegria e perché no, con anche un po’ di ricamo o con tanti progetti e voglia di fare. Oggi vi mostro qualcosa che in realtà ho iniziato a dicembre, ma l’ho rifinito proprio a Capodanno e chi rifinisce il primo dell’anno rifinisce tutto l’anno! Speriamo sia di buon auspicio.

Tutto è nato da un SAL gratuito di Jardin Privé partito a dicembre, il SAL de Noel 2019 (lo potete trovare qui), iniziato perché non avevo idee e voglia di fare, perciò ricamare in compagnia mi spronava. Pensate che tempo fa non amavo né i monocolore, né i primitivi e invece ora, i gusti cambiano, mi piacciono un sacco!
La disegnatrice ci aveva lasciato piena libertà sulla scelta dei materiali, io ero molto indecisa, volevo qualcosa di invernale e avevo un tessuto a fiocchi di neve d’argento. Le dimensioni erano piuttosto importanti e non volevo farne un quadro, così una Lugana 25 count da r…

Il punto suisse n. 3: recensione

Buongiorno ragazze, oggi vi saluto proprio tutte perché sarete tornate dalle vacanze, belle, ritemprate e pronte per affrontare il nuovo anno. Come me avrete ricominciato a lavorare o, comunque, la solita routine e, se vi siete fatte il proposito di ricamare di più, già lo avrete dovuto ridimensionare causa impegni della vita, vero? Così è anche per me, ma pazienza, il nostro bell’angolino di tempo sospeso, tele e fili colorati ci aspetta sempre! E oggi recensione!

Ho finito qualche altro ricamino che vi farò vedere prossimamente, ho intenzione di fare un SAL (ma so già che non riuscirò a stare al passo con le altre compagne), e sto facendo qualche altra piccola cosina che non mi soddisfa molto, ma la porto a termine lo stesso, chissà.
Nel periodo natalizio compro spesso riviste di ricamo, la maggior parte di quelle belle escono proprio a fine anno, ma invece… delusione. Come saprete alcune riviste italiane di punto croce sono state chiuse, ne ho viste delle altre ma con l’amara sorp…

Christmas Snowfriends Banner

Eh sì, oggi vedrete il mio banner natalizio finito! Naturalmente sto già guardando avanti preparando Halloween e ho qualche idea futura. Parleremo poi dell’utilità di avere un quaderno di progetti, un piano editoriale per il blog e cartelle colori per filati e tele.

Anni fa, ogni gennaio, pianificavo le tappe mensili di un lavoro molto lungo in modo da arrivare a dicembre con il tutto finito. Questo lavoro lo riservavo ai weekend e ai mesi estivi perché, di solito, montato su telaio e con schema impegnativo. Anche quest’anno ho fatto la stessa cosa con il Christmas Snowfriends Banner di Stoney Creek. Tuttavia, visto che uno dei miei propositi del 2017 era di lavorare con più calma e ricamare con più cura, le tappe non venivano rispettate: a volte facevo di più, a volte meno. Inoltre, complice la calda estate, durante le vacanze sono andata avanti così spedita che l’ho finito. 

Voi che mi avete seguito passo a passo, già ne sapete molto: qui avevo tradotto in italiano la legenda e in…