Passa ai contenuti principali

Kreativ 2012

Vi racconto Kreativ, la fiera della creatività che si è tenuta a Bolzano in quest’ultimo weekend. Non immaginatevi quella di Vicenza, quella quantità di espositori e di gente, questa è piccolina, alla sua seconda edizione e io credo che col tempo si farà spazio. Ci sono andata sabato, sperando di trovarla più tedesca e natalizia di com’era, tuttavia non sono rimasta affatto delusa. C’era un po’ tutto, pittura, scultura, cucito, ricamo, qualche piccola mostra, cake design (che, se devo essere sincera, proprio non sopporto, quelle torte super elaborate a strati di zucchero plastico le trovo immangiabili). Ci sono stata solo al mattino e non ho fatto corsi, però ho apprezzato la tranquillità, si potevano fare acquisti in santa pace senza essere spintonati, e anche tanti assaggi di pani speziati, strudel e torte, cioccolato e pasticcini. Il ristorantino interno poi offriva specialità tipiche, polenta, funghi, würstel e crauti. Poco lo spazio riservato al ricamo, pochini gli espositori, gli schemi e anche i tessuti, solo 2 o 3 quelli che mi interessavano. Ho comprato della tela adige per la broderie suisse, color cioccolato perché dai cenini non c’è, ma come al solito i prezzi sono alti, gli sconti fiera (ma perché non li fanno?) li ho trovati solo sulle riviste vecchie. Però ho colto l’occasione per dare un’occhiata ad alcuni libri che pensavo di acquistare (ovviamente online, per lo stesso motivo di cui sopra, lì erano a prezzo pieno). Idee nuove non ne ho rubate, non c’era poi così tanta originalità, ma spero vivamente che col tempo questa fiera si faccia le ossa perché il posto è incantevole. Non ho fatto in tempo ma so che alla Thun c’era una mostra per il loro decimo anniversario, sarà per un’altra volta. 


Commenti

  1. Beh, hai trascorso comunque una bella giornata ed hai potuto toccare con mano e sfogliare e vedere dal vivo, insomma ti sei riempita gli occhi!
    Come dico sempre, peccato non esserci!
    Ciao, un abbraccio forte.
    Fiore

    RispondiElimina
  2. Ciao Irene, Per la tela cioccolato io lo compro nello spaccio dei fratelli graziano è molto bello, è un lino 28 ct si ricama benissimo.. ora non ricordo il prezzo! andrai anche alla fiera a vicenza? io non sono mai andata dicono che sia molto bella ma da noi è un pò lontano. un sorriso e a presto Fran

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Silent Night

Care ragazze, sarò monotona ma, come mi avevo anticipato, tutto novembre sarà dedicato al Natale e anche questo post, con il magnifico schema di Barbara Ana 🎅. Vi farò vedere inoltre un esperimento in broderie suisse e la recensione del libro DMC Point de croix/Cross Stitch 01.

Ancora ornamenti, sono così divertenti e veloci che non mi stanco mai. Allora, un paio di anni fa su Facebook era nato un gruppo di ricamine appassionate di Natale, il Candy Cane Stitchers. Alcune disegnatrici, visto il successo del gruppo, hanno messo a disposizione i loro free, tra cui, appunto, Barbara Ana con Silent Night. Lo schema era proposto in due versioni di colori e le ho ricamate entrambe su aida 80, una light mocha e una nocciola.

Mi piacciono tutte e due 😍. Stoffina in tema e via di cucito tradizionale, con nastrino e campanellino.
Schema free Silent Night di Barbara Ana Designs pubblicato nel gruppo facebook delle Candy Cane Stitchers Tela Aida 80 (20ct) Zweigart color light mocha e nocciola F…

Cat and pudding

Cosa ci fa un gatto con un dolcetto? Aspetta di essere appeso sull'albero 🎄 :) C'è la mano di Durene Jones, naturalmente. Parleremo poi di qualche nuovo (e vecchio) acquisto che ho fatto, le recensioni sono sempre utili 👍

Sono particolarmente felice di ricamare questi free di Durene Jones (li trovate sulla sua pagina facebook e condivisi sulla mia), io la adoro: non solo perchè mi piace tantissimo come disegna (tanto che compro i suoi libri quando escono e le riviste con cui collabora) e non solo perchè i suoi schemi sono sempre semplici, fattibili e divertenti, ma anche perchè è così generosa (posta un free ogni venerdì [e che free!!]) che mi piace farle un po' di pubblicità, se la merita tutta! É una delle poche disegnatrici che non si ripete mai è presta attenzione a tutti: quando ricamiamo qualcosa di suo e lei lo vede sui blog o su facebook, ringrazia. Ma siamo noi a dover ringraziare lei, tra l'altro i suoi schemi in vendita hanno un prezzo davvero accessibile…

Una volpe con il maglione... finita!

Più veloce della luce del previsto ho finito la mia bella volpe di Ekaterina Gafenko. Vedremo poi più da vicino le nuove matassine moulinè DMC e un altro bellissimo blog da visitare.

Allora, innanzi tutto scusate le foto buie ma qui c'è la nebbia e non se ne parla di luce solare splendente. Vi dico un po' di cose su schema e materiali ora che l'ho finito, partiamo dallo schema: lo vedete già quanto è bello ed originale e, anche se le istruzioni sono in russo, è ben comprensibile, basta guardare i simboli e il numero dei filati DMC. Non ci sono mezzi punti, tuttavia è possibile che i colori vengano miscelati, usando un capo di un colore con un capo di un altro. Questa è una costante degli schemi di Ekaterina, il che va benissimo se ricamiamo con due fili, ma se abbiamo scelto una tela da lavorare con un filo sorge qualche problema (mi era successo, ad esempio, con la mia Magic Doll). In questo caso, che fare? La soluzione che avevo adottato io è stata trovare un altro fila…