Passa ai contenuti principali

Kreativ 2012

Vi racconto Kreativ, la fiera della creatività che si è tenuta a Bolzano in quest’ultimo weekend. Non immaginatevi quella di Vicenza, quella quantità di espositori e di gente, questa è piccolina, alla sua seconda edizione e io credo che col tempo si farà spazio.

Ci sono andata sabato, sperando di trovarla più tedesca e natalizia di com’era, tuttavia non sono rimasta affatto delusa. C’era un po’ tutto, pittura, scultura, cucito, ricamo, qualche piccola mostra, cake design (che, se devo essere sincera, proprio non sopporto, quelle torte super elaborate a strati di zucchero plastico le trovo immangiabili). Ci sono stata solo al mattino e non ho fatto corsi, però ho apprezzato la tranquillità, si potevano fare acquisti in santa pace senza essere spintonati, e anche tanti assaggi di pani speziati, strudel e torte, cioccolato e pasticcini. Il ristorantino interno poi offriva specialità tipiche, polenta, funghi, würstel e crauti.

Poco lo spazio riservato al ricamo, pochini gli espositori, gli schemi e anche i tessuti, solo 2 o 3 quelli che mi interessavano. Ho comprato della tela adige per la broderie suisse, color cioccolato perché dai cenini non c’è, ma come al solito i prezzi sono alti, gli sconti fiera (ma perché non li fanno?) li ho trovati solo sulle riviste vecchie. Però ho colto l’occasione per dare un’occhiata ad alcuni libri che pensavo di acquistare (ovviamente online, per lo stesso motivo di cui sopra, lì erano a prezzo pieno).

Idee nuove non ne ho rubate, non c’era poi così tanta originalità, ma spero vivamente che col tempo questa fiera si faccia le ossa perché il posto è incantevole. Non ho fatto in tempo ma so che alla Thun c’era una mostra per il loro decimo anniversario, sarà per un’altra volta.

Commenti

  1. Beh, hai trascorso comunque una bella giornata ed hai potuto toccare con mano e sfogliare e vedere dal vivo, insomma ti sei riempita gli occhi!
    Come dico sempre, peccato non esserci!
    Ciao, un abbraccio forte.
    Fiore

    RispondiElimina
  2. Ciao Irene, Per la tela cioccolato io lo compro nello spaccio dei fratelli graziano è molto bello, è un lino 28 ct si ricama benissimo.. ora non ricordo il prezzo! andrai anche alla fiera a vicenza? io non sono mai andata dicono che sia molto bella ma da noi è un pò lontano. un sorriso e a presto Fran

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Cosa sono i SAL, dove si trovano e come si partecipa

Care ragazze, visto le numerose richieste e lo sviluppo di questo tipo di attività, in questo post informativo spiego:  cos'è un SAL e quanti tipi di SAL ci sono
cos'è un Mystery SALcome e dove si effettuanocome si trovano quelli già organizzatii vantaggi e gli svantaggi di parteciparviperchè hanno tanto successo. Partiamo?

Cos'è un SAL?SAL è l'acronimo di Stitch Along (o anche Stitch-a-long), termine inglese che significa ricamare insieme, in genere qualcosa che dura a lungo. Poco a che vedere quindi con l'acronimo italiano che si usa nei documenti ufficiali per indicare lo Stato di Avanzamento dei Lavori.
Avete mai visto vecchi film? O foto vintage di piazze e borghi? Le donne spesso si riunivano per cucire, sfruttando l'occasione per chiacchierare e magari mangiare qualcosa: era un momento felice, di ritrovo e di compagnia. Ora i tempi sono cambiati, manca il tempo di farlo, oppure mancano le amiche con il nostro stesso hobby, oppure ancora le amiche ci sono …

Alberi di Natale a punto croce: un'idea per ornamenti creativi

Natale è passato, ma continuo a ricamarlo, in fondo arriva ogni anno! Oggi vi mostrerò piccoli alberi di Natale geometrici con schema di Durene Jones ricamati a punto croce su carta perforata e montati su legno. Originali, vero? Poi vedremo un free e un SAL in partenza.

Avrei voluto finirli prima ma, come al solito, arrivo in ritardo. Così niente, li metterò via per l’anno prossimo. Non i soliti ornamenti, come vedete, ma qualcosa di creativo, originale e, soprattutto, veloce da fare e a basso costo!
Gli abeti di legno li ho trovati già pronti da Tiger, 1 euro un pacchetto da 4, ma nel periodo natalizio li trovate un po’ ovunque, di tutte le forme, anche cuori, stelle eccetera. Ecco, se ne trovate di carini e che costano poco, prendeteli perché ci potete fare un sacco di cose: dipingerli, pirografarli, rivestirli o, appunto, ricamarli come me.

In casa avevo della carta perforata dorata, presa chissà quando e per fare chissà cosa, finalmente ha trovato la sua giusta collocazione! Rico…

Un meravigioso 2019 con RicamIre!

Buon anno ragazze! Ci siamo! Abbiamo girato il calendario? Pensato ai propositi? Fatto bilanci? Un pensiero alle prospettive? Se siete qui oggi è perché amate il ricamo come me e, visto che è ancora festa, solo una piccola volpe di buon augurio e qualche pensiero.

Come sempre, prima di andare in ferie, stilo mille liste di cose che farò sicuramente(!). Poi iniziano i giorni di vacanza, mi rilasso e, di tutto ciò che mi ero prefissata non faccio nulla! Le liste però le tengo, perché prima o poi le porterò a termine. 
Oggi, che è ancora festa e un giorno così particolare, faccio solo un piccolo post di buon augurio con una bellissima volpe geometrica della mia disegnatrice preferita Durene Jones, che ho ricamato su Plastic Canvas (supporto di cui avevo parlato qui) e confezionata come calamita (in parole povere, ci ho solo appiccicato un magnete sul retro).
La metterò sul computer dell’ufficio e mi farà compagnia nella vita ufficiale, ricordandomi sempre che c’è anche quella bellissima alt…