Passa ai contenuti principali

Buon anno di progetti e propositi

Il ricamo, i lavori creativi, mi hanno sempre resa felice, di una felicità indescrivibile (so che voi mi capite). Da quando li condivido nel web, con tutte voi, lo sono ancora di più: invidiavo i club di ricamo, io purtroppo lavoro fino a tardi, e quando arrivo a casa la sera sono stanca. Attraverso il blog, i gruppi, la rete in generale, mi sembra di stare in un immenso circolo di ricamo, con persone di tutti i paesi e di tutte le lingue e lo trovo meraviglioso.
Per questo, nel giorno in cui si fanno i propositi, ne scrivo alcuni.

Penso che quest'anno, finito il SAL di Sara, non ne intraprenderò altri così lunghi e impegnativi: non riesco a stare al passo, e mi dispiace vedere che i gruppi, all'inizio così emozionati e affiatati, si disperdono e svaniscono. I SAL sono un incentivo per essere costanti, ma a volte diventano una frustrazione e il ricamo deve essere un piacere.

Vorrei realizzare più free trovati online: sono un modo per pubblicizzare nuove disegnatrici, bellissimi blog e diffondere il ricamo in rete. Chissà che qualcuno non diventi famoso o trovi la sua strada anche grazie a me?

Vorrei imparare nuove tecniche: non solo ricamo, ma anche  feltro, tricot, cucito e mischiarle in modo creativo. Sono un po' monotona, me ne rendo conto.

Vorrei creare una rubrica di recensioni (libri, riviste, materiali): non vengo pagata da nessuno (nemmeno lo vorrei, voglio essere obiettiva e sincera), ma le trovo molto utili, leggo tutte quelle che fate, comprando online spesso devo andare a scatola chiusa e mi piace leggere dei pareri. Mi piace tantissimo anche quando fotografate i vostri acquisti, le tele, i filati, le vostre craft room, e trovo indispensabile vedere gli indici delle riviste prima di acquistarle, in edicola non sempre lo permettono.

Dovrei migliorare come fotografa e preparare i post con più calma e cura (questo non è un proposito, ma un imperativo!).

Vorrei personalizzare i lavori con un tocco originale tutto mio (perline, fili speciali o punti diversi).

Finiti i propositi, ora vi parlerò di alcuni progetti per l'anno prossimo. Come a tutte voi, spesso mi capita di acquistare schemi e poi accantonarli perchè ho sempre altro da fare. Vorrei essere più metodica, ho deciso quindi di scegliere un paio di designer che mi accompagneranno lungo tutto il 2015 e di dividere gli schemi in tappe mensili: forse così riesco a portarli a termine.

Il primo è un classico che la maggior parte di voi ha già ricamato: Santa's Village di Country Cottage Needleworks. Ho tutti gli schemi, i filati e la tela Belfast 32 ct. Zweigart color naturale opalescente (brilla tantissimo, dalla foto purtroppo non si vede). Ho acquistato solo un paio di bottoni consigliati, perchè ne ho alcuni più belli. Vorrei poi personalizzare con fili sfumati, metallizzati o speciali, ma lo deciderò al momento. Pubblicherò gli avanzamenti sul blog e aggiornerò la pagina dedicata che ho creato.
Fotina dei materiali


Il secondo designer che ho scelto è Renato Parolin con il suo Dolcetto o scherzetto: in questo caso ricamerò una lettera al mese. Lo farò su una Floba superfine 35 ct. Zweigart color Silvery Moon, un grigio chiarissimo. Anche per questo ho creato una pagina dedicata.
Fotina dei materiali


Ora, non so se riuscirò a mantenere tutto questo, ma sarà bello, all'inizio del 2016, vedere cosa avrò fatto e cosa no.
Buon anno di buoni propositi!

Commenti

  1. Great Post , Happy New Year
    .Love what you are going to stitch this year.

    RispondiElimina
  2. Allora per il 2015 ti auguro di realizzare tutti i tuoi bellissimi progetti!
    Buon lavoro!
    Franca

    RispondiElimina


  3. Passei para uma visita.

    FELIZ ANO NOVO ♫♬° ·.
    HAPPY 2015!!!
    ིه° ·.

    RispondiElimina
  4. BUON ANNO a te cara Irene.
    Ti auguro di riuscire a fare tutto quello che hai scritto.
    Anche la tua lista come la mia è bella lunga ... potremmo incoraggiarci a vicenda che dici?

    RispondiElimina
  5. I wish you a wonderful New Year.
    Wonderful projects for 2015.
    I have stitched the Santas Village, too.

    Greetings, Manuela

    RispondiElimina
  6. Enjoy your new projects ... I look forward to seeing your progress.
    Buon Anno!

    RispondiElimina
  7. I've enjoyed reading your blog this year, Irene, and hope that 2015 will be a wonderful year for you and your family!! Looks like you have some wonderful projects lined up :) Buon Anno!!

    RispondiElimina
  8. Buon anno cara Irene ti auguro di portare a termine tutti i tuoi propositi, buon lavoro a presto .

    RispondiElimina
  9. Tanti auguri di buon anno e ti auguro di portare a termine tutti i tuoi buoni propositi! Un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
  10. Tantissimi Auguri di Buon Anno anche a te!!! Bellissimi i tuoi progetti per il nuovo anno!
    Un caro saluto.
    Fanila

    RispondiElimina
  11. Ciao Irene, buon anno, io la penso come te sulla recensione dei materiali, delle riviste etc. tra i miei propositi c'è sicuramente lo smaltimento dei materiali comprati in questi anni!

    RispondiElimina
  12. ¦¦¦(¯`:´¯)¦Feliz Ano Novo!!!
    ¦¦(¯ `•.\/.•´¯)¦¦¦??Um Ótimo 2015
    ¦(¯ `•.(?).•´¯)¦(¯`:´¯) para você e toda a tua família!
    ¦¦(_.•´/\`•._)(¯ `•.\/.•´¯) Siga o blog
    ¦¦¦ (_.:._).¦(¯ `•.(?).•´¯) Deixe seu comentário
    ¦¦¦(¯`:´¯)¦¦(_.•´/\`•._) Teremos o maior prazer em
    ¦(¯ `•.\/.•´¯)¦¦(_.:._). responder
    ¦(¯ `•.(?).•´¯)¦¦¦¦ Deixe seu blog e email
    ¦¦(_.•´/\`•._)¦¦ Para que possamos
    ¦¦¦(_.:._)¦¦¦¦¦ retribuir a visita.

    Visite meu blog - Tita Carré - Crochet

    RispondiElimina
  13. Intanto auguroni di buon anno!!!!
    I tuoi progetti sono molto belli...e il Christmas Village è anche tra i miei..quindi magari ricameremo gli stessi schemi in questo 2015..chissà!!
    Che tutti i tuoi buoni propositi,progetti,desideri diventino realtà..
    Un abbraccio, Martha

    RispondiElimina
  14. I wish you good luck with your plans for 2015. You chose two great designers and designs. I'll be following your progress on these projects.

    RispondiElimina
  15. Cara Irene, che bei propositi impegnativi. Io un anno fa ho cominciato a ricamare i primi due di Santas Village in miniatura e ancora non ho iniziato il terzo. Ti seguirò così magari riesco a farli tutti anch'io, he he he. Bello comunque avere già le idee chiare con materiale pronto... ti viene un certo solletico allo stomaco... Un abbraccio Woody

    RispondiElimina
  16. Good luck with your projects. I'm looking forward to your progress.

    Happy New Year!

    RispondiElimina
  17. Quanti bei progetti, di sicuro non ti annoierai!!
    Buon Anno
    Raffaella

    RispondiElimina
  18. Tutti bellissimi progetti! Ed io ti seguirò con molto piacere!!
    Il tuo è uno dei primi blog di punto croce che ho scoperto, e grazie a te ho conosciuto tante tante cose di questo bellissimo mondo!
    Grazie Irene!
    un abbraccio!
    Daniela

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

La grande histoire de Noël n. 2: parte prima

Ragazze, cominciamo ufficialmente il Natale! Il freddo è arrivato, i maglioni escono dall'armadio, le renne non ne vogliono sapere di mettere il muso fuori, ma noi dobbiamo essere pronte! Come? Io con Les Brodeuses Parisiennes e La grande histoire de Noël n. 2. Voi? Poi parliamo di aghi, di influencer e di tessuti.

Ornamenti a tutto spiano! Perchè sono sempre graditi, sono belli e fatti con tanto amore. E non sono impegnativi. Les Brodeuses Parisiennes hanno disegnato varie versioni della Grande histoire de Noël: c'è la prima, c'è la terza vintage e, appunto, quella che ho io, la seconda, la più bella, secondo me, tutta sui toni del rosso. Offre un miliardo di spunti, e sono tutti così eleganti e semplici da fare, con pochissimi cambi di colore! Ovvio che lo schema era nel cassetto da qualche anno, vero? Già, mi conoscete. Con tutto quello che è costato! Quando l'ho tirato fuori e ho preparato i materiali pensavo di fare solo una o due cose, ma poi mi ha preso la mano, …

La grande histoire de Noël n. 2: parte seconda

Amiche americane avete mangiato il tacchino? E noi? Abbiamo finito di spendere con il Black Friday? Possiamo tornare ai ricami di Natale? Io continuo con quelli de Les Brodeuses Parisiennes e La grande histoire de Noël n. 2. Poi proseguiamo il discorso sulle matassine mouliné DMC e i loro numeri.

E niente, mi sono innamorata di questo stile, un po' nordico un po' parigino, così delicato ed elegante. Come vedete li rifinisco un po' con lo stesso stile, mi piacciono così, i prossimi li farò diversi, vedrete.
La grande histoire del Noël n. 2, schema di Les Brodeuses Parisiennes Tela Zweigart Floba superfine 35 count (uso gli avanzi quindi sono di colore diverso) Fili e Filati DMC Mouliné Ancora sui puntini delle matassine di mouliné DMC Ricordate che tempo fa abbiamo parlato dei numeri delle matassine che sono cambiati o non ci sono più? Avevo accennato anche al puntino che compare sull'etichetta di quelle matassine la cui formula di tinta è stata cambiata.
Riprendo il disc…

Halloween Fob

So che Halloween è passato e noi ricamine dovremmo già essere nell'umore natalizio, ma giuro che è l'ultima zucca che faccio per quest'anno, va bene? É di The Sweetheart Tree. Poi vedremo perchè a volte la DMC fa sparire o sostituisce alcune matassine di moulinè.

Chiedo come al solito venia per le orride foto ma mi riduco a farle nel weekend (durante la settimana arrivo a casa tardi dal lavoro) e piove sempre! Pazzesco. Comunque, questo schema giace nel cassetto da... uhm... da .... ehm... da diciamo troppo tempo 😶. Così un giorno ho detto: adesso lo faccio! Sì sì lo faccio, e non importa se vedo un milione di free bellissimi, adesso faccio questo 👍.
Da quando l'ho detto sarà passato un anno ed è rimasto nel cestino dei lavori con tutti i filati pronti 👎.
Ma ora l'ho fatto 👌.

Riconoscerete lo stile e la forma tipica di The Sweetheart Tree. Non ne ho fatto un trovaforbici come loro, perchè ho scelto di ricamarlo su aida per cucirlo meglio ed è venuto un po'…