Passa ai contenuti principali

SAL svuota scorte: missione compiuta!

30 settembre, siamo arrivati all'appuntamento con il nostro SAL svuota scorte. Ricordate? Questo mese con Angela avevamo proposto, alle ricamine che ci seguono, di cercare di finire un UFO o di portare avanti un po' un progetto lungo abbandonato. A che punto siamo?


Il mio obiettivo era di portare a termine la tovaglietta in broderie suisse che avevo lasciato incompiuta.



Ce l'ho fatta? Ebbene sì! L'ho finita sul serio e credo che non sarei mai riuscita a portarla a termine senza l'incentivo vostro. Eccola qui


Rispetto al modello originale ho cambiato la tela (ho scelto la nocciola) e il colore dei fili, bianco e verde al posto di oro e rosso. Sinceramente non me la sono sentita di ricamare con i metallizzati.


Schema tratto dalla rivista di Mani di fata Il punto suisse
Tela Adige Grigoletto color nocciola
Retors d'Alsace n. 8 blanc e 3347

E voi? Avete terminato il vostro UFO?
Volete sapere cosa faremo il mese prossimo? Vi aspettiamo domani per un nuovo obiettivo!

Vi segnalo che sulla mia pagina facebook c'è il link per partecipare al Christmas contest di Mani di donna, e il link per lo schema free della fatina di settembre di Lucie Heaton.

Commenti

  1. Bravissima sei riuscita a finirla! E' bellissima terminata e senza i classici colori del Natale va bene per tutte le stagioni!

    RispondiElimina
  2. Avevo letto del vostro sal svuotatasche e l'idea mi era piaciuta molto, ma purtroppo non ho terminato nulla, per questo mese. Sono sicura che presto ci proverò perché vedere la tua tovaglietta finita è di sicuro stimolante. A presto.

    RispondiElimina
  3. Non ci posso credere: ho scritto svuotatasche, scusami, non volevo... E' un sal svuotascorte, naturalmente. hihihihihihi

    RispondiElimina
  4. Ciao, è molto bello, di solito con la broderie swisse si vedono solo bordi e figure geometriche, tu invece hai fatto dei bellissimi cervi mi piace tanto, ciao marina

    RispondiElimina
  5. Beautiful table cloth and you have done nice choice of colours. Congratulations on your Santas Village finish too, it's wonderful

    RispondiElimina
  6. Spettacolosa la tua tovaglietta! non immagini quanto mi piace la broderie suisse ma... non ci capisco niente! ho provato qualche volta ma mi sono scoraggiata subito....
    Senti Irene,potresti farmi una cortesia? vorrei agganciare ai miei post la mia pagina facebook... puoi gentilmente spiegarmi come devo fare? questa è la mia e-mail marina.lodi@gmail.com ti sarei davvero grata.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. sono felice che non lascerai il blog, sbircerò spesso la tua pagina FB !!!
      buona serata .

      Elimina
  8. Bravissima Irene, hai finito, la tua tovaglietta è bellissima complimenti. Ieri ed oggi ti ho inviato delle email ma è come se non le ricevessi mi fai sapere qualcosa?

    RispondiElimina
  9. Cioè è come se non partono....

    RispondiElimina
  10. anche io...missione compiuta...aspetto aggiornamenti!!


    ciao

    lolly

    RispondiElimina
  11. Complimenti!!! e' meravigliosa con I colori autunnali!!! ;))
    Un abbraccio
    Chicca

    RispondiElimina
  12. Ciao Irene! Bellissima ed originale la tua tovaglietta!!!
    Un caro saluto ed a presto.
    Fanila

    RispondiElimina
  13. Troppo bella mi piace un sacco
    Proverò anche io a mettere giù qualche punto
    Prima però devo fare delle prove sennò faccio disastri.

    RispondiElimina
  14. Bella! Hai fatto bene a finirla. Mi piace veramente molto. Un caro saluto, Mariuccia

    RispondiElimina
  15. E brava Irene, ci sei riuscita! Personalmente preferisco le xxx ma il tuo lavoro è venuto molto bene ed è bello vedere nuove (per me) tecniche di ricamo!
    Ora sono curiosa di vedere il tuo prossimo UFO!

    RispondiElimina
  16. Yeah, you did it, Irene. And it is looking so great!

    RispondiElimina
  17. Io la trovo piuttosto elegante con dei colori così sobri. Mi piace molto! Brava, missione compiuta!

    RispondiElimina
  18. complimenti! che tovaglietta carina!

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

La grande histoire de Noël n. 2: parte prima

Ragazze, cominciamo ufficialmente il Natale! Il freddo è arrivato, i maglioni escono dall'armadio, le renne non ne vogliono sapere di mettere il muso fuori, ma noi dobbiamo essere pronte! Come? Io con Les Brodeuses Parisiennes e La grande histoire de Noël n. 2. Voi? Poi parliamo di aghi, di influencer e di tessuti.

Ornamenti a tutto spiano! Perchè sono sempre graditi, sono belli e fatti con tanto amore. E non sono impegnativi. Les Brodeuses Parisiennes hanno disegnato varie versioni della Grande histoire de Noël: c'è la prima, c'è la terza vintage e, appunto, quella che ho io, la seconda, la più bella, secondo me, tutta sui toni del rosso. Offre un miliardo di spunti, e sono tutti così eleganti e semplici da fare, con pochissimi cambi di colore! Ovvio che lo schema era nel cassetto da qualche anno, vero? Già, mi conoscete. Con tutto quello che è costato! Quando l'ho tirato fuori e ho preparato i materiali pensavo di fare solo una o due cose, ma poi mi ha preso la mano, …

La grande histoire de Noël n. 2: parte seconda

Amiche americane avete mangiato il tacchino? E noi? Abbiamo finito di spendere con il Black Friday? Possiamo tornare ai ricami di Natale? Io continuo con quelli de Les Brodeuses Parisiennes e La grande histoire de Noël n. 2. Poi proseguiamo il discorso sulle matassine mouliné DMC e i loro numeri.

E niente, mi sono innamorata di questo stile, un po' nordico un po' parigino, così delicato ed elegante. Come vedete li rifinisco un po' con lo stesso stile, mi piacciono così, i prossimi li farò diversi, vedrete.
La grande histoire del Noël n. 2, schema di Les Brodeuses Parisiennes Tela Zweigart Floba superfine 35 count (uso gli avanzi quindi sono di colore diverso) Fili e Filati DMC Mouliné Ancora sui puntini delle matassine di mouliné DMC Ricordate che tempo fa abbiamo parlato dei numeri delle matassine che sono cambiati o non ci sono più? Avevo accennato anche al puntino che compare sull'etichetta di quelle matassine la cui formula di tinta è stata cambiata.
Riprendo il disc…

Halloween Fob

So che Halloween è passato e noi ricamine dovremmo già essere nell'umore natalizio, ma giuro che è l'ultima zucca che faccio per quest'anno, va bene? É di The Sweetheart Tree. Poi vedremo perchè a volte la DMC fa sparire o sostituisce alcune matassine di moulinè.

Chiedo come al solito venia per le orride foto ma mi riduco a farle nel weekend (durante la settimana arrivo a casa tardi dal lavoro) e piove sempre! Pazzesco. Comunque, questo schema giace nel cassetto da... uhm... da .... ehm... da diciamo troppo tempo 😶. Così un giorno ho detto: adesso lo faccio! Sì sì lo faccio, e non importa se vedo un milione di free bellissimi, adesso faccio questo 👍.
Da quando l'ho detto sarà passato un anno ed è rimasto nel cestino dei lavori con tutti i filati pronti 👎.
Ma ora l'ho fatto 👌.

Riconoscerete lo stile e la forma tipica di The Sweetheart Tree. Non ne ho fatto un trovaforbici come loro, perchè ho scelto di ricamarlo su aida per cucirlo meglio ed è venuto un po'…