Passa ai contenuti principali

Un anno con CCN: Gingerbread Emporium

Adoro settembre perchè i vostri blog si sono riempiti di progetti: per il ritorno a scuola, per dare il benvenuto all'autunno, si vedono perfino le prime crocette per Halloween e per Natale. Quest'estate ci ha messo a dura prova con le temperature africane che non ci permettevano di tenere in mano una tela, ma ora ci rifacciamo e con più entusiasmo di prima. Io non vedo l'ora di finire il mio Santa's Village, vi confesso che sono un po' stanchetta perchè vorrei iniziare qualcosa di nuovo ma non demordo!
Ecco la decima tappa, il Gingerbread Emporium


L'ho ricamato fedelissimo, ho solo aggiunto le perline nere, rosse e il bottoncino a stella. Il bottone originale dell'omino di zenzero
  
non mi piaceva, allora avevo acquistato questi 
 
ma... sì, la grandezza è giusta, però non so, non mi convincevano, quindi l'ho ricamato.


Ed ecco le mie casette tutte insieme

E ora, se non volete essere tentate, non proseguite nella lettura, perchè non resisterete. Ho visto che CCN sta uscendo con una nuova serie di schemi a formare il Gingerbread village, guardate qua

 
Questa volta io vorrei resistere, ho già fatto Frosty Forest, sto finendo il Santa's Village, direi che basta no? Ma come si fa a stare ferme davanti a questi omini? Beh, vedremo, credo che usciranno a metà ottobre, c'è ancora tempo. 

Ora torniamo a noi, avete preso in mano i vostri UFO? Io sì e vi metto anche la prova :)


Commenti

  1. Forza Irene ci sei quasi !!!
    Questo villaggio è un incanto .

    RispondiElimina
  2. Buon inizio di settimana Irene, devo dire che CCN uno dopo l'altro sta sfornando schemi, troppo allettanti e proprio stamattina pensavo che vorrei ricamare il Frosty Forest... Il gingerbread Village è troppo carino.
    Bravissima con l'ufo, stavolta anche io sto cercando di tenere il ritmo.
    p.s.
    Sei quasi giunta alla fine quindi non demordere.

    RispondiElimina
  3. Ma che belliiii!! Io adoro gli omini di pan di zenzero!! Se uscisse domani ti dico che lo farei senza pensarci...a ottobre vedremo!!
    Bellissimo anche il tuo villaggio, io ho finito la seconda casetta !

    RispondiElimina
  4. Great new little house. I often stitch things when I do not have nor find a beautiful button.
    The new village is a real temptation ...

    RispondiElimina
  5. WOW!!! It looks like almost finished! I like this process of yours so much. The design is perfect! So cute, so sweet! May I ask where is it possible to get the chart of it?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Santa's village is here http://www.casacenina.it/catalog/al_search.php?keywords=santa%27s%20village&manu=Country+Cottage+Needleworks

      Elimina
  6. Dein Weihnachtsdorf wird immer schöner und du hast es bald geschafft.

    Liebe Grüße Manuela

    RispondiElimina
  7. Io non so se riuscirei a resistere..... è troppo una tentazione
    Bellissimo il tuo ricamo mi piace un sacco.
    Giò

    RispondiElimina
  8. Un lavoro davvero impegnativo, ma bellissimo!
    Franca

    RispondiElimina
  9. Forza ci sei quasi! E il nuovo progetto è l'ennesima tentazione... mi servirebbero giornate di 48 ore per ricamare tutto quello che vorrei. E qui da me fa ancora troppo troppo troppo caldo...

    RispondiElimina
  10. Again new little house for your wonderful Christmas village.

    RispondiElimina
  11. Io ho già deciso che lo ricamerò, non sono riuscita a resistere vedendo la foto pubblicata sul suo sito...
    A breve incomincerò anche il Santa's Village ed ho preso spunto dal tuo bellissimo ricamo per la stoffa, spero non ti dispiaccia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, secondo me quella stoffa è perfetta e brilla tantissimo, ti troverai bene

      Elimina
  12. Sei una tentatrice XD Io amo gli omini di pan di zenzero!
    Bellissimo il tuo villaggio, sta crescendo che è una meraviglia. Non vedo l'ora di vederlo finito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S. all fine sta benissimo anche senza la cornicetta alta! Sembra fatto apposta!

      Elimina
  13. veramente fantastico!!!!! complimenti Lory

    RispondiElimina
  14. Beautiful finish and that's not fair at all! :)

    RispondiElimina
  15. Ah....quel trenino quanto mi tenta.......procedi spedita per la dodicesima.....bellissima anche questa

    RispondiElimina
  16. Tentatriceeeee! Sei bravissima..... io sono sempre ancora ferma alla seconda casetta.... e ogni volta mi fai venire i sensi di colpa hehheh. Un abbraccio. smack

    RispondiElimina
  17. Bellissimo!!
    Questa è un'impresa titanica, chapeau!!!
    Mila

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. How adorable--and I really like your stitched gingerbread men much better, Irene!

    RispondiElimina
  20. Cara Irene,anche io sto ricamando alcune casette del villaggio di babbo natale...però farò piccoli cuscinetti poiché alcune casine non mi ispiravano tanto,per quanto riguarda ccn sappi che a giorni uscirà il calendario dell avvento che ,dalle anteprime su instagram,promette davvero bene...credo che se dovrò Prendere qualcosa di suo la mia scelta cadrà proprio su questo calendario.Per quanto riguarda la bellezza di settembre hai davvero ragione,sarà. Anche che quest anno si stâ pure presentando davvero come un tempo,quando da piccola mi mettevo il golfino verso sera e verso mattina!ciao a presto


    RispondiElimina
  21. Ma che meraviglia queste casette, e quanta pazienza, e poi sei quasi alla fine.

    RispondiElimina
  22. Ciao Irene, il ricamo del Santa's Village stà venendo benissimo.
    Dai ancora un piccolo sforzo e ci sei ... e poi che soddisfazione!
    Già ti vedo una volta finito a mirarlo e rimirarlo tra le tue mani per dedidere cosa farlo diventare!

    UFO UFO UFO!
    Cavoli anche io ho un Mega-UFO da terminare ^_^

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Tele da ricamo: aida e count

Torniamo alla nostra rubrica sulle tele da ricamo. La volta scorsa abbiamo parlato della composizione delle varie declinazioni della tela aida. Oggi torniamo sull'aida ma cerchiamo di imparare le sue misure: cosa sono i count, come si calcolano, come si calcola la dimensione di uno schema, quanti fili dobbiamo usare. Procediamo con ordine. Le misure Quando andiamo in negozio a comprare la tela aida, ci viene chiesto a quanti count, a quanti fori o a quanti quadretti la vogliamo. Noi italiani parliamo di quadretti, nei paesi anglosassoni usano i count che non corrispondono, eh? Attenzione: una tela 20 count non significa che ha 20 quadretti in 10 cm. Vediamo di essere più chiari. Cosa sono i count I paesi anglosassoni hanno, come unità di misura, il pollice (inch) che corrisponde a 2,54 cm (arrotondiamo a 2,5). Con count, si intende il numero di quadretti di tela che ci stanno in un pollice (quindi in 2,5 cm). É un po' complicato per noi che non siamo abituati a questa unità d…

Punto croce: a quanti fili si ricama?

Ciao ragazze, oggi parliamo di filati e cerchiamo di rispondere a una domanda piuttosto frequente: quanti fili dobbiamo usare per le nostre amate crocette? Parliamo ovviamente del filato più comune, ovvero delle matassine di cotone mouliné che, solitamente, sono vendute in unità di 8 metri a 6 capi. Proviamo a fare chiarezza.

Molti disegnatori hanno ormai l’abitudine di aggiungere una legenda ai loro schemi con indicato le dimensioni del ricamo sui vari tipi di tela, la quantità di matassine per colore e, appunto, il numero dei capi da usare. Ma non sempre siamo così fortunate. Allora, come facciamo?
Posto che dipende dal tipo di tela che usiamo e dall’effetto di copertura che vogliamo ottenere, per il punto croce non è un aspetto secondario, la nostra scelta fa una grande differenza!
Generalmente: 1 capo dona poca copertura e può essere usato per i dettagli meno pieni come il cielo sullo sfondo;2 capi donano una migliore copertura, è la quantità usata più spesso nella maggior parte…

Set da cucito fai da te: tutorial

Buongiorno ragazze! Oggi vi faccio un tutorial per insegnarvi a creare un meraviglioso set da cucito composto da puntaspilli e trovaforbici coordinato per la primavera/estate con gli schemi free di Crocette a gogò (trovate il trovaforbici qui e il puntaspilli qui). E siccome siamo ricamine fashion, lo facciamo in versione Tiffany!

Per prima cosa dobbiamo ricamare gli schemi. Io ho scelto di farli sull’aida 20 count (80), ma prendete una tela che avete, non ci sono problemi, il criterio di rifinitura è lo stesso. Unica cosa che vi chiedo, ricamate le farfalle ma non la cornice, quella la faremo dopo per applicare il ricamo sulla stoffa.
Vi metto la lista dei materiali e tinte che ho usato io, voi scegliete a vostro estro, okay? Schemi free di Crocette a gogò scaricabili qui e qui Tela aida Zweigart 20 count (80) color light mocha Fili e Filati DMC Mouliné: 958, 964, 3021, B5200 Perline Mill Hill: 40556, 40557, 42017 Ora dovreste trovarvi così:

Io ho scelto di fare una cornice più vicin…

Anthea SAL tappa 4 e broderie suisse!

Buongiorno ragazze! Siamo a maggio, un mese che abbiamo sospirato tanto per ripartire dopo quest’epidemia. Oggi torniamo al ricamo: vi mostro la tappa di aprile dell’Anthea SAL di Faby Reilly e un po’ della mia amata broderie suisse, un puntaspilli che ho inventato io, lo potete copiare per fare un ornamento, un portalavanda o quello che volete.

Partiamo dal SAL di Faby Reilly, che un po’ amo e un po’ odio: questo calendario ho paura che mi ricorderà sempre il 2020, che è ancora giovane ma già non lo sopporto con tutto quello che ha portato. Gli schemi mi piacciono moltissimo, niente da dire, ma ci ho legato il ricordo del periodo.
Il mese di aprile l’ho ricamato direttamente dal pdf a computer: a casa non ho la stampante, quindi mi sono dovuta arrangiare. So che molte di voi sono già abituate a lavorare così, per me era la prima volta. Devo dirvi che ci sono i pro e i contro: i pro sono che a video possiamo ingrandire lo schema, evidenziarne una parte, è molto più chiaro, inoltre si…

Come fare un piano editoriale per blog di ricamo

Buongiorno ragazze, come state? Oggi spazio leggermente e mi dedico a una passione correlata al ricamo che ha preso anche molte di voi: il blog. Non siamo professioniste, non facciamo marketing, eppure ci teniamo ad avere un blog aggiornato, seguito e curato: come possiamo organizzarci al meglio se non abbiamo tempo? Vi do qualche consiglio.

Questo post l’ho pensato durante l’isolamento per il COVID-19: con più tempo per meditare, mi sono resa conto che, causa aumento del lavoro e l’apertura di vari social, il mio blog proseguiva ma non tanto bene. Non solo languivano i contenuti, non riuscivo nemmeno a sincronizzare i social, con la conseguenza che il blog mostrava post ormai vecchi. Spesso, inoltre, mi veniva l’ansia da pubblicazione.
Vi suona famigliare?
La soluzione è semplice: occorre organizzazione
Vi spiego come ho fatto io e, anche se non vi porterà miliardi di followers, contribuirà a farvi tornare la voglia e il piacere di scrivere. 
Innanzi tutto vi servono poche cose: u…