Passa ai contenuti principali

SAL Svuota scorte: missione compiuta!

Per la nostra iniziativa di svuotare e riordinare le craft room, questo era il mese dello smaltimento ricamabili. Quando ho pubblicato la foto dell'asciughino che avevo intenzione di fare, molte ricamine mi hanno fatto sapere che anche loro l'avevano nel cassetto, quindi non mi sento sola! Sarà più di un anno che giaceva lì triste, sconsolato e intonso, nessun ago l'aveva attraversato e, soprattutto, non aveva festeggiato alcun Natale! Ma ora... tadaaaaa


Complice lo schema zenzeroso di Madame Chantilly con questi cuochini tanto simpatici (e semplici da ricamare), l'ho realizzato in pochi giorni. Come vi avevo accennato, lo schema è stato messo a disposizione gratuitamente dai Fratelli Graziano sulla loro pagina facebook, l'ho condiviso sulla mia quindi lo trovate anche lì (il 30 ottobre) e potete scaricarlo.


Un unico appunto: il mio asciughino ha la banda bianchissima, eppure il filato ecru consigliato non si vede molto, userei un tono leggermente più scuro, forse un 676, non so. Magari fate delle prove prima di cimentarvi.


L'asciugapiatti era stato creato anni fa dalla Tessitura artistica Chierese per Casa Cenina su disegno di Joan Elliott. Già ne avevo ricamato uno color verde oliva con lo schema originale, questo invece è di un brillante color oro lurex e luccica! Se lo avete nel cassetto, fatelo, è bellissimo.
Schema  free di Madame Chantilly pubblicato su facebook dai Fratelli Graziano (lo trovate anche sulla mia pagina)
Asciugapiatti Natale Joan Elliott oro lurex della Tessitura artistica Chierese
Filati DMC Mouliné
 Appuntamento a domani per una nuova missione!

Commenti

  1. E'carinissimo Irene, l'ho ricamato anch'io su un asciugapiatti F.lli Graziano a firma M. Chantilly, sui colori concordo con te l'ecru spicca troppo poco.

    RispondiElimina
  2. Affascinante !!! Festive !!!

    RispondiElimina
  3. Carissima, inizio oggi con gli strofinacci!! Ma ce la farò mai a farli tutti?? ..... Corro. Bellissimo il tuo. Smack

    RispondiElimina
  4. how nice Irene... celebration with style

    RispondiElimina
  5. Stupendo Irene, meno male che mi hai ricordato che oggi è 30, non appena sono a casa faccio il post anche io.

    RispondiElimina
  6. Wow! Bellissimo schema che si adatta perfettamente al tuo asciughino, complimenti!

    RispondiElimina
  7. Lovely finish. The gingerbread are very cute.
    Greetings, Manuela

    RispondiElimina
  8. Molto grazioso Irene! Spero di farlo presto anche io
    Un saluto e buon inizio di settimana
    Susanna

    RispondiElimina
  9. Irene bellissimo, gli omini di zenzero sono simpaticissimi ho scaricato lo schema anch'io ...quando lo farò???
    Non so questo è un periodo in cui non riesco a fare miei progetti ...mi armo di pazienza e crocetto lentamente e quando ho tempo ...veder i vostri lavori mi piace un sacco.
    Ciao

    RispondiElimina
  10. Ciao Irene. Splendida iniziativa e ricamo. Buona settimana. NI

    RispondiElimina
  11. Troppo bello è venuto benissimo.
    Hai fatto bene a ripescare questo asciughino ed il ricamo è perfetto.
    Giovanna

    RispondiElimina
  12. Ricamo veramente dolcissimo! Mi piace molto. Un abbraccio e buona serata, Mariuccia

    RispondiElimina
  13. Wunderschön! Ein so hübsches Geschirrtuch habe ich noch nicht gesehen, es ist traumhaft. Der Stoff und die zauberhafte Stickerei. Ich mag Lebkuchenmänner so gern. Ich gratuliere dir zu dieser fantastischen Arbeit.
    Liebe Grüße Sandra

    RispondiElimina
  14. sweet gingerbreads

    RispondiElimina
  15. che meraviglia questo strofinaccio !!!
    brava, una bellissima idea ...terrò presente !
    un abbraccio Luly

    RispondiElimina
  16. E meraviglioso! Complimenti!

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Come si organizza un SAL

Parliamo ancora di SAL? Sì! Ho ricamato poco causa strascichi influenzali, perciò in questo post proseguiamo il discorso: vedremo come e perchè organizzare un SAL, di quale tipo, quali mezzi utilizzare, come portarlo avanti senza abbandoni, i vantaggi e gli svantaggi. Pronte?

Abbiamo già visto cosa sono i SAL, i vari tipi e come partecipare. Ma se volessimo organizzarne uno noi, cosa dobbiamo fare? Come si organizza un SAL Può capitare che tra i vari SAL che ci sono in giro non ce ne sia uno che ci piaccia particolarmente, oppure abbiamo un lavoro lungo che vogliamo assolutamente fare ma ci spaventa affrontarlo da sole, oppure abbiamo la casa piena di UFO e abbiamo bisogno di sprone per andare avanti. Perchè non organizzare noi un SAL tutto nostro?

Vediamo quali sono i passi da compiere.
1. scegliere il tipo di SAL Vogliamo ricamare in compagnia in casa nostra? Se abbiamo già un gruppo di amiche o pensiamo di averne vicine, possiamo creare un appuntamento settimanale o mensile, nell…

Un pavone a punto croce per asciugamani vanitosi

Buongiorno ragazze, eccoci al nostro appuntamento: finalmente ho ricamato qualcosa! Una coppia di asciugamani color vaniglia con un bel pavone Rico Design. Come vedete sono tornata ai ricamabili perchè ne ho da smaltire! Vedremo poi ancora pavoni ma in versione free e un paio di Mystery SAL per chi li ama.

Ma ci credete? Ho ancora ricamabili nell'armadio, pazzesco: ma quanto compravo? Per gli asciugamani poi, avevo una particolare predilezione, infatti acquistavo anche tanti libretti con schemi. Sappiate che non sono finiti! 😦

Questo schema in particolare me l'ero segnato da fare appena lo avevo visto, mi piaceva tantissimo! É pubblicato sul libretto Rico Design n. 142 Bouquet de couleurs e, come al solito, sono segnati solo i filati Rico Design e dobbiamo fare noi la conversione. Allora, siccome è un po' sballata, vi metto quella che ho scelto io se volete farla come me:
Rico    DMC 001     B5200 270     742 059     3776 052     3328 053     347 140     3839 150     792 …

A Little Love: Lizzie Kate per San Valentino

É la settimana di San Valentino. Non so mai se fare qualcosa o no, e se pubblicarlo, perchè a molti questa "festa" fa male, ricordando loro la solitudine. Tuttavia credo che viverla in un modo più largo, considerando l'amore per se stessi e per i propri cari, non solo per un compagno o una compagna, faccia stare meglio. Allora ho ricamato qualcosa e ve lo faccio vedere.


Lizzie Kate! Perchè è una disegnatrice che mi piace, semplice e veloce, colorata, allegra. Un piccolo ricamo, un piccolo amore per ricordarci di volerci bene.

Ho usato i filati DMC indicati, ho solo modificato gli uccellini e il cuore usando degli sfumati che voglio finire e ho aggiunto le perline e i bottoni. Ne ho fatto un cuscinetto applicando l'aida sopra la tela Adige, un cosa semplice, avevo poca voglia di cucire, ma è venuto carino. Schema di Lizzie Kate A little love Tela Zweigart aida 20 count (80) color light mocha Fili e Filati DMC Mouliné Qualcosa di free da ricamare per San Valentino? Ce …