Passa ai contenuti principali

Un tacchino?

Lo so, non siamo in America, noi il Giorno del Ringraziamento non lo festeggiamo, ma vedere tutte le ricamine d'oltreoceano in fibrillazione per questa festa, che per loro è molto importante, mi ha fatto pensare. Bisognerebbe sempre dimostrare la gratitudine, è qualcosa di speciale e bello, per questo, tra le zucche di Halloween e le renne di Natale, ho messo in mezzo questo simpaticissimo tacchino di Bent Creek

Tacchino a punto croce

e lo dedico alle amiche americane che mi seguono sul blog e a quelle dei gruppi di Facebook che mi sono sempre vicino: le ringrazio perchè ogni giorno mi fanno scoprire la loro terra, la loro allegria, le loro feste, le loro abitudini e mi sento di far parte del mondo anch'io.

tacchino a punto croce

Per ricamarlo ho usato i filati DMC consigliati, ho solo scelto il 422 al posto del 3828 per il becco perchè proprio non si vedeva, e per le foglie ho usato il color variations 4130 (il mio preferito, un autunno perfetto). Al posto dei bottoni delle perline.
Happy Thanksgiving!
Schema Bent Creek Snappers Holiday Happy Thanksgiving
Tela aida Zweigart 20 ct. color light mocha
Filati DMC consigliati
Filato DMC color variations 4130
Perline Mill Hill Santa Fe Sunset 02045

Commenti

  1. Sai che ho anche io questo schema e non ho mai avuto l'ispirazione di ricamarlo perché non sapevo dove collocarlo? Hai fatto davvero una cosa simpatica per le amiche americane!
    Barbara

    RispondiElimina
  2. a lovely thanksgiving piece xx

    RispondiElimina
  3. Che simpatico!
    Un abbraccio
    Monique

    RispondiElimina
  4. Cara Irene, ebbene sì, anche se non si fa parte di quella parte del mondo, è comunque bello ricamare uno schema che ci fa piacere ricamare... importante è xxxxttare no? Mi piace moltissimo questo tuo cuscinetto, come tutto quello che fai! Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Bello il tuo Tacchinozzo!!! lo preferisco a xxx che in pentola !!

    RispondiElimina
  6. E sempre belo provare cose nuove.
    Bello il tacchino :)

    RispondiElimina
  7. That is so sweet that you stitched a Thanksgiving turkey, Irene--and you're right, we all have much to be thankful for :)

    RispondiElimina
  8. Un'altra festa che potremmo importare... Di cose da ringraziare ne abbiamo parecchie!! Troppo carino il tuo tacchino!

    RispondiElimina
  9. Nella mia "carriera" da ricamina, anch'io mi sono misurata, tempo fa con un bel tacchino. Era uno dei soggetti dell'Autumn Sampler di Sandy Orton. Ricordo che pensai sorridendo: chi l'avrebbe mai detto che un giorno avrei ricamato un tacchino! Beh, mai dire mai! Il tuo è molto buffo e simpatico!

    RispondiElimina
  10. Ottima idea Ire!! Che pensiero carino hai avuto, troppo simpatico il tacchino!!! ;)) sarebbe bello avere anche noi una ricorrenza cosi' ... dovremmo ringraziare ogni giorno solo per il fatto di avere questa bella passione per il ricamo....
    Un abbraccio
    Chicca

    RispondiElimina
  11. hai avuto un'idea molto molto carina mi piace il cuscinetto.

    RispondiElimina
  12. E' vero che non festeggiamo ma un ricamo così bello e perfetto va sempre bene, complimenti per l'idea!

    RispondiElimina
  13. è troppo carino . I love it ! buona settimana

    RispondiElimina
  14. We don't celebrate Thanksgiving in November either, but we have a similar celebration in Septmeber. So why not stitch a little turkey. Yours is so cute, a nice ornament.

    RispondiElimina
  15. Davvero carino il tuo tacchino :) un bacio

    RispondiElimina
  16. ciao Irene! bellissima idea quella di ricamare questo tacchino, che x inciso, è simpaticissimo!! ed hai proprio ragione, bisognerebbe esprimere sempre gratitudine x ogni singolo giorno ..... le amiche americane l'hanno capito prima di noi!!!
    mi piace la tua idea, l'hanno prossimo la copierò!!
    un affettuoso saluto
    Angie

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Ricamo terapeutico: cucire aiuta le persone ad esprimersi e a guarire

Il ricamo è terapeutico? Per noi appassionate la risposta è scontata: naturalmente ! Concentrarsi su un lavoro, farsi completamente assorbire dall’ago e dal filo, allevia cattivi pensieri, tumulti interiori, ferite del corpo e dell’anima. Parliamone.


Questo post trae origine da un articolo di Clare Hunter, autrice di Threads of Life. A History of the World Through the Eye of a Needle [qui su Amazon, qui su BookDepository]: penso che il libro lo comprerò, nonostante le recensioni non molto positive, pare che pecchi un pochino di superficialità, magari aspetto che sia scontato.
Clare racconta come a casa sua, nella Glasgow del dopoguerra, la macchina da cucire, le scatole di bottoni, il cestino da lavoro, fossero il simbolo del tepore e della sicurezza della famiglia. Il suo primo colpo di fulmine è stato entrare in una merceria per scegliere tele di lino, aghi, fili e forbicine: quel piccolo tesoro era il primo lusso tutto suo, una cosa bella che le apparteneva. In questo le somigli…

Api a punto croce per il mio nuovo set da cucito

I set da cucito, lo sapete, li adoro. Mi piace essere sempre diversa e in stagione, anche con qualcosa di frivolo come il mio puntaspilli. Allora ne ricamo e cucio tanti, sono perfetti per me ma anche come regalo per le amiche!

Ho scelto api e coccinelle, animaletti utili e simpatici, per provare a cucire in modo più creativo un puntaspilli e un trovaforbici coordinato. 
Niente di più semplice: ho cucito un triangolo di stoffa accanto al mio ricamo, e ve lo consiglio se avete nel cassetto dei piccoli ricamini di forma strana che non sapete come usare.
Il retro è tutto di stoffa a fiori.

Ho preso schema e modello da un vecchio numero della rivista Le idee di Susanna. Anni fa la compravo spesso, ora un po' meno ma è sempre carina, ci sono tanti spunti originali e sfiziosi, mai banali e semplici da fare.

Vi faccio vedere più vicino com'è il modello pubblicato. Ci sono andata vicino, vero?

Ecco, care amiche, non mi stancherò mai di dirvi che non occorre spendere tanto per essere…

Parrot biscornu: coloratissimi pappagalli per un'estate fantastica!

Ragazze, non so cosa mi sia successo ma quest'anno sento tantissimo l'estate! Di solito in questo periodo ricamo il Natale, non vedo l'ora che passi il caldo, invece mi sono data a ricami coloratissimi, tropicali, hawaiani! Oggi vi faccio vedere un biscornu di Tiny Modernist che adoro!

Vero che viene voglia di farlo? Ha dei toni meravigliosi, in più lo schema è semplicissimo, i cambi di colore non sono molti, io ve lo consiglio.

Qui il retro.


L'ho ricamato su un'aida 80 (20 count) per farlo piccolino, con un capo di moulinè, ma penso venga benissimo anche con un'aida più grande, così è anche più facile cucire il biscornu (sotto vi metto il video proprio di Tiny Modernist che vi insegna a farlo).
Parrot biscornu Tiny Modernist
Tela aida Zweigart 80 (20 count)color bianco antico
Fili e Filati DMC Mouliné
Perline
Imbottitura Prym Ecco il video che insegna a rifinire un biscornu.