Passa ai contenuti principali

Pasqua con la broderie suisse!


Oggi vi faccio vedere qualcosa di fortuito e fatto in dieci minuti seguendo l'ispirazione del momento. A dire il vero, tutto è partito da un'idea per Pasqua: volevo fare dei ciondolini (da usare come portachiavi o trovaforbici), imbottiti con la lavanda. Li volevo piccoli e veloci da ricamare: cosa c'è di meglio della broderie suisse? Sulla rivista Broderie suisse 2 (che vi avevo fatto vedere qui), c'era questo bel modellino e allora l'ho fatto con qualche modifica.


Innanzi tutto il colore della tela, un'adige nocciola, ricamato con il Retors d'Alsace blanc e... udite udite... un mouliné DMC! Lo so che le puriste torceranno il naso, ho recentemente letto un'articolo di Maria Concetta Ronchetti in cui ribadiva che la vera broderie suisse si fa solo con il ritorto, però insomma, il ritorto ha così pochi colori e invece i moulinè sono di tutte le sfumature e io volevo un tiffany, perciò mouliné! Sssst non diciamolo a Maria Concetta. Il n. 964 usato a 3 capi (mi raccomando, sull'adige non meno di 3 capi altrimenti è troppo sottile).


E poi, come ho detto, l'imbottitura: niente cotone ma tanta profumatissima lavanda, così mi circonda e mi profuma i ricamini :)


Nella foto qui sotto vedete l'originale e il mio (la forbicina è la mia Premax preferita).


Vi dicevo che l'idea era quella di crearne tanti da regalare a Pasqua ma... ecco, fatto uno mi è passata la voglia di farne altri haha! Vi capita mai? E così ho pensato di fare qualcosa d'altro, tipo... coprivasetti!


In questo caso il mouliné è il n. 959, un po' più scuro per essere più simile al nastrino (di riciclo, ma non lo diciamo a nessuno). Un po' di ovetti et voilà.


Eccoli insieme.


Schema tratto dalla rivista di Ivana Zanetti Broderie suisse 2
Tela Adige Grigoletto color nocciola
Mouliné DMC n. 964 e n. 959

Ora sto pian pianino andando avanti anche con il Christmas Village di Sara Guermani, sta comparendo anche l'impegnativissima casa. Questa tappa non finisce più!


Schema Christmas village di Sara Guermani
Tela Zweigart Newcastle 40 ct color naturale raw
Perline Mill Hill

Commenti

  1. Deliziosi i tuoi trovaforbici e copri-barattoli, cara Irene.
    Molto bello l'abbinamento del celeste con il tortora.
    E che dire del Guermani che stai realizzando? Bellissimo!
    Ciao Susanna

    RispondiElimina
  2. Molto carini i tuoi vasetti con i copri-vasetti, hai utilizzato una stoffa e dei colori belli, allegri adatti ad un arredamento moderno ma anche su qualcosa di più "caldo" come il rustico il country!!!
    Saranno di sicuro molto apprezzati, complimenti
    E cosa aggiungere sul meraviglioso lavoro a punto croce?....
    Una meraviglia
    Buon giovedì
    Nadia

    RispondiElimina
  3. Eine kleine, feine Stickerei.
    Liebe Grüße, Martina

    RispondiElimina
  4. Che idea bella e veloce! Smack

    RispondiElimina
  5. What pretty stitching and such a lovely colour. The magazine looks interesting.

    RispondiElimina
  6. Sai Irene mi piace tanto l abbinamento dei colori che hai scelto per il trova forbici e i copri vasetti .
    Io sto xxx piano piano procede ....vi mostrerò gli avanzamenti.
    Buona serata

    RispondiElimina
  7. Ma che meraviglia
    Mi piace moltissimo tutto ciò che hai realizzato con la tecnica della broderie suisse i colori poi ...
    Hai fatto bene ad usare i fili che ti piacevano. Spettacolare anche il villaggio di natale. Ciao Giovanna

    RispondiElimina
  8. Io in genere tendo a non cambiare niente, ad attenermi alle regole ecc. però in questo caso direi che ci sta benissimo il moulinè, mi piace tanto anche idea di regalare dei vasetti... il villaggio è bellissimo

    RispondiElimina
  9. Very cute idea, Irene, and I truly love your Christmas village--it is amazing :)

    RispondiElimina
  10. Very pretty embroidery and Christmas village is so lovely.

    RispondiElimina
  11. Your Christmas Village looks so lovely. The embroidery is very pretty too, even if you did change the thread!

    RispondiElimina
  12. Tutto bellissimo, e il paesaggio...favoloso!

    RispondiElimina
  13. un bel lavoro...fresco e allegro...bei doni per Pasqua....impegnativo il tuo ultimo progetto...buon lavoro

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Sleigh Bells Ring: ancora Natale a punto croce

Care ragazze mie, Natale è passato da quasi un mese, dovrei iniziare a ricamare la primavera e invece niente, devo mostrarvi qualcosa rimasto indietro causa la mia lentezza, ma so che capirete, tela nera e filati metallizzati significano diventare idrofobe! Tuttavia questo schema di Emma Congdon era troppo bello per lasciarlo incompiuto, così l'ho finito adesso.

Nella foto è ancora montato sul Qsnap, di solito non ricamo su telaio, ma qui ho dovuto e ora vi spiego il perchè. Partiamo dal fatto che quando ho visto lo schema sulla rivista CrossStitcher di un paio di anni fa me n'ero innamorata (lì era ricamato su tela bianca e vi assicuro che non faceva lo stesso effetto, scusate l'orgoglio, ma il mio è molto meglio!!). Rimasto nel cassetto, complice il fatto che durante le vacanze non mi sarei mossa da casa, ho deciso di farlo! E di farlo sulla tela nera e con tutti quei metallizzati!! Ogni tanto mi voglio male da sola :)))
Comunque. Sapendo della mia difficoltà a vederci …

Little Koala di The Little Stitcher per l'Australia

Ciao ragazze! Come restare insensibili di fronte a ciò che è successo e che succede ancora in Australia? Il nostro contributo sarà piccolo ma può fare grandi cose. Quindi, grazie a tante disegnatrici generose e sensibili, anch'io ho ricamato un koala, quello offerto da The Little Stitcher che trovate qui. Se volete, potete dare il vostro aiuto in molti modi, anche solo ricamando e condividendo la notizia!

Eccolo! Allora, è un disegnino ricamabile in poco tempo, io l'ho un po' personalizzato: non ho fatto la bocca e ho aggiunto del punto scritto e dei punti nodini. E la firma! Ragazze, ricordate di firmare i vostri ricami, sembra una bazzecola ma non lo è, la nostra impronta è importante.

L'ho rifinito come portalavanda, avevo questo tessuto (da tempo immemorabile, ma vabbè...) di Mas d'Ousvan (adoro...♥) che ispirava proprio la lavanda e stava bene con i colori, quindi fatto! Little Koala, schema free di The Little Stitcher scaricabile qui Tela aida Zweigart 20 co…

Be my Valentine: da Lizzie Kate un free per San Valentino

Sarà una festa amata e odiata, sciocca, commerciale, o perfetta per ricordare: qualcunque cosa sia quest'anno San Valentino l'ho ricamato! Complice un free di Lizzie Kate e una mezza idea di provare tecniche nuove, mi sono buttata e questo è il risultato.

Qualcosa di simile ma anche completamente diverso da quello che faccio. Intanto la personalizzazione del free di Lizzie Kate: ho cambiato colori (attenzione, ci sono errori sulla legenda) e anche tecnica, ho aggiunto perline e il punto ragno per i fiori.

Poi è da un po' che guardo con ammirazione le ricamine che fanno gli ornamenti con il polistirolo e ho provato anch'io seguendo qualche tutorial e, ve lo confesso, andando un po' a caso. Allora, dalla foto sembra perfetto ma non lo è, ho fatto una gran fatica a inserire il tessuto, a tirarlo perfettamente, a tenerlo dritto, insomma, è stato un parto! Per fortuna, aggiungendo nastri e passamanerie, si nasconde il tutto, ma devo assolutamente migliorare, così non v…

La società dei Makers: recensione

Ciao ragazze, siamo nel 2020 già da quasi un mese e, vi sarete accorte, non ho fatto propositi! Non solo nel ricamo, eh? Ho deciso di prendere le cose con più rilassatezza, calma e serenità. Oggi vi parlo di qualcosa che ci sta molto a cuore: il valore della nostra passione. E lo farò tramite le parole di un libro davvero interessante di David Gauntlett, La società dei makers. La creatività dal fai da te al Web 2.0.

Prima però parto da una newsletter di Inspirations (il meraviglioso magazine di ricamo), ricevuta a novembre, che portava il titolo di Resurgence, ovvero Rinascita (la trovate qui se volete leggerla). Quando fanno la riunione per decidere cosa pubblicare nel nuovo numero della rivista, le redattrici si pongono sempre la domanda di come essere accattivanti e quale iniziative organizzare per coinvolgere le nuove generazioni e non far morire il ricamo. Beh, sorpresa, il ricamo non sta morendo affatto, anzi! Basta guardare i social, instagram, facebook, è tutto un fiorire di …

Tele da ricamo: aida e count

Torniamo alla nostra rubrica sulle tele da ricamo. La volta scorsa abbiamo parlato della composizione delle varie declinazioni della tela aida. Oggi torniamo sull'aida ma cerchiamo di imparare le sue misure: cosa sono i count, come si calcolano, come si calcola la dimensione di uno schema, quanti fili dobbiamo usare. Procediamo con ordine. Le misure Quando andiamo in negozio a comprare la tela aida, ci viene chiesto a quanti count, a quanti fori o a quanti quadretti la vogliamo. Noi italiani parliamo di quadretti, nei paesi anglosassoni usano i count che non corrispondono, eh? Attenzione: una tela 20 count non significa che ha 20 quadretti in 10 cm. Vediamo di essere più chiari. Cosa sono i count I paesi anglosassoni hanno, come unità di misura, il pollice (inch) che corrisponde a 2,54 cm (arrotondiamo a 2,5). Con count, si intende il numero di quadretti di tela che ci stanno in un pollice (quindi in 2,5 cm). É un po' complicato per noi che non siamo abituati a questa unità d…