Passa ai contenuti principali

Pasqua con la broderie suisse!


Oggi vi faccio vedere qualcosa di fortuito e fatto in dieci minuti seguendo l'ispirazione del momento. A dire il vero, tutto è partito da un'idea per Pasqua: volevo fare dei ciondolini (da usare come portachiavi o trovaforbici), imbottiti con la lavanda. Li volevo piccoli e veloci da ricamare: cosa c'è di meglio della broderie suisse? Sulla rivista Broderie suisse 2 (che vi avevo fatto vedere qui), c'era questo bel modellino e allora l'ho fatto con qualche modifica.


Innanzi tutto il colore della tela, un'adige nocciola, ricamato con il Retors d'Alsace blanc e... udite udite... un mouliné DMC! Lo so che le puriste torceranno il naso, ho recentemente letto un'articolo di Maria Concetta Ronchetti in cui ribadiva che la vera broderie suisse si fa solo con il ritorto, però insomma, il ritorto ha così pochi colori e invece i moulinè sono di tutte le sfumature e io volevo un tiffany, perciò mouliné! Sssst non diciamolo a Maria Concetta. Il n. 964 usato a 3 capi (mi raccomando, sull'adige non meno di 3 capi altrimenti è troppo sottile).


E poi, come ho detto, l'imbottitura: niente cotone ma tanta profumatissima lavanda, così mi circonda e mi profuma i ricamini :)


Nella foto qui sotto vedete l'originale e il mio (la forbicina è la mia Premax preferita).


Vi dicevo che l'idea era quella di crearne tanti da regalare a Pasqua ma... ecco, fatto uno mi è passata la voglia di farne altri haha! Vi capita mai? E così ho pensato di fare qualcosa d'altro, tipo... coprivasetti!


In questo caso il mouliné è il n. 959, un po' più scuro per essere più simile al nastrino (di riciclo, ma non lo diciamo a nessuno). Un po' di ovetti et voilà.


Eccoli insieme.


Schema tratto dalla rivista di Ivana Zanetti Broderie suisse 2
Tela Adige Grigoletto color nocciola
Mouliné DMC n. 964 e n. 959

Ora sto pian pianino andando avanti anche con il Christmas Village di Sara Guermani, sta comparendo anche l'impegnativissima casa. Questa tappa non finisce più!


Schema Christmas village di Sara Guermani
Tela Zweigart Newcastle 40 ct color naturale raw
Perline Mill Hill

Commenti

  1. Deliziosi i tuoi trovaforbici e copri-barattoli, cara Irene.
    Molto bello l'abbinamento del celeste con il tortora.
    E che dire del Guermani che stai realizzando? Bellissimo!
    Ciao Susanna

    RispondiElimina
  2. Molto carini i tuoi vasetti con i copri-vasetti, hai utilizzato una stoffa e dei colori belli, allegri adatti ad un arredamento moderno ma anche su qualcosa di più "caldo" come il rustico il country!!!
    Saranno di sicuro molto apprezzati, complimenti
    E cosa aggiungere sul meraviglioso lavoro a punto croce?....
    Una meraviglia
    Buon giovedì
    Nadia

    RispondiElimina
  3. Eine kleine, feine Stickerei.
    Liebe Grüße, Martina

    RispondiElimina
  4. Che idea bella e veloce! Smack

    RispondiElimina
  5. What pretty stitching and such a lovely colour. The magazine looks interesting.

    RispondiElimina
  6. Sai Irene mi piace tanto l abbinamento dei colori che hai scelto per il trova forbici e i copri vasetti .
    Io sto xxx piano piano procede ....vi mostrerò gli avanzamenti.
    Buona serata

    RispondiElimina
  7. Ma che meraviglia
    Mi piace moltissimo tutto ciò che hai realizzato con la tecnica della broderie suisse i colori poi ...
    Hai fatto bene ad usare i fili che ti piacevano. Spettacolare anche il villaggio di natale. Ciao Giovanna

    RispondiElimina
  8. Io in genere tendo a non cambiare niente, ad attenermi alle regole ecc. però in questo caso direi che ci sta benissimo il moulinè, mi piace tanto anche idea di regalare dei vasetti... il villaggio è bellissimo

    RispondiElimina
  9. Very cute idea, Irene, and I truly love your Christmas village--it is amazing :)

    RispondiElimina
  10. Very pretty embroidery and Christmas village is so lovely.

    RispondiElimina
  11. Your Christmas Village looks so lovely. The embroidery is very pretty too, even if you did change the thread!

    RispondiElimina
  12. Tutto bellissimo, e il paesaggio...favoloso!

    RispondiElimina
  13. un bel lavoro...fresco e allegro...bei doni per Pasqua....impegnativo il tuo ultimo progetto...buon lavoro

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Ricamo terapeutico: cucire aiuta le persone ad esprimersi e a guarire

Il ricamo è terapeutico? Per noi appassionate la risposta è scontata: naturalmente ! Concentrarsi su un lavoro, farsi completamente assorbire dall’ago e dal filo, allevia cattivi pensieri, tumulti interiori, ferite del corpo e dell’anima. Parliamone.


Questo post trae origine da un articolo di Clare Hunter, autrice di Threads of Life. A History of the World Through the Eye of a Needle [qui su Amazon, qui su BookDepository]: penso che il libro lo comprerò, nonostante le recensioni non molto positive, pare che pecchi un pochino di superficialità, magari aspetto che sia scontato.
Clare racconta come a casa sua, nella Glasgow del dopoguerra, la macchina da cucire, le scatole di bottoni, il cestino da lavoro, fossero il simbolo del tepore e della sicurezza della famiglia. Il suo primo colpo di fulmine è stato entrare in una merceria per scegliere tele di lino, aghi, fili e forbicine: quel piccolo tesoro era il primo lusso tutto suo, una cosa bella che le apparteneva. In questo le somigli…

Api a punto croce per il mio nuovo set da cucito

I set da cucito, lo sapete, li adoro. Mi piace essere sempre diversa e in stagione, anche con qualcosa di frivolo come il mio puntaspilli. Allora ne ricamo e cucio tanti, sono perfetti per me ma anche come regalo per le amiche!

Ho scelto api e coccinelle, animaletti utili e simpatici, per provare a cucire in modo più creativo un puntaspilli e un trovaforbici coordinato. 
Niente di più semplice: ho cucito un triangolo di stoffa accanto al mio ricamo, e ve lo consiglio se avete nel cassetto dei piccoli ricamini di forma strana che non sapete come usare.
Il retro è tutto di stoffa a fiori.

Ho preso schema e modello da un vecchio numero della rivista Le idee di Susanna. Anni fa la compravo spesso, ora un po' meno ma è sempre carina, ci sono tanti spunti originali e sfiziosi, mai banali e semplici da fare.

Vi faccio vedere più vicino com'è il modello pubblicato. Ci sono andata vicino, vero?

Ecco, care amiche, non mi stancherò mai di dirvi che non occorre spendere tanto per essere…

Parrot biscornu: coloratissimi pappagalli per un'estate fantastica!

Ragazze, non so cosa mi sia successo ma quest'anno sento tantissimo l'estate! Di solito in questo periodo ricamo il Natale, non vedo l'ora che passi il caldo, invece mi sono data a ricami coloratissimi, tropicali, hawaiani! Oggi vi faccio vedere un biscornu di Tiny Modernist che adoro!

Vero che viene voglia di farlo? Ha dei toni meravigliosi, in più lo schema è semplicissimo, i cambi di colore non sono molti, io ve lo consiglio.

Qui il retro.


L'ho ricamato su un'aida 80 (20 count) per farlo piccolino, con un capo di moulinè, ma penso venga benissimo anche con un'aida più grande, così è anche più facile cucire il biscornu (sotto vi metto il video proprio di Tiny Modernist che vi insegna a farlo).
Parrot biscornu Tiny Modernist
Tela aida Zweigart 80 (20 count)color bianco antico
Fili e Filati DMC Mouliné
Perline
Imbottitura Prym Ecco il video che insegna a rifinire un biscornu.