Passa ai contenuti principali

SAL Noel rouge: tappa 1

Vi avevo anticipato che mi ero iscritta ad un nuovo SAL per Noel rouge di Parolin, ed ecco la prima tappa.


Come potete vedere (l'originale è questo)


l'ho personalizzato parecchio, a partire dal colore dominante che non è più rouge ma vert, il verde 520 che è uno dei preferiti di Parolin, fino ad arrivare alla tela a pois. Poi le perline per le bacche e i globi che ho deciso di fare con i metallizzati che ho ancora nel mio cestino.


Per chi voleva sapere come faccio a ricamare con i metallizzati, ecco, uso la cera e faccio gugliate corte. Resta sempre tanto spreco di filo causa sfilacciatura, però fanno un bell'effetto.
Non so ancora come andrò avanti, l'unica cosa certa è che la scritta sarà tutta verde, poi si vedrà :)
Schema Noel rouge di Renato Parolin
Tela Zweigart Belfast 32 ct a pois bianchi
Perline Mill Hill 00968 red opaque luster
Questo mese il SAL Svuota scorte prevede di fare qualcosa di nuovo. Mi piacerebbe provare la plastic canvas che ho acquistato tempo fa, vediamo cosa riesco a fare.

Commenti

  1. Mi piace la tua versione vert!
    Penso che con i metallizzato sara bellissimo molto luminoso.

    RispondiElimina
  2. Irene, immerso nel verde mi piace!

    RispondiElimina
  3. Molto promettente...! Verrà un capolavoro anche questo!

    RispondiElimina
  4. mi piace la tua variante....la trovo stuzzicante

    RispondiElimina
  5. Ein wunderschöner Start, deiner neuen Stickerei.
    Liebe Grüße Manuela

    RispondiElimina
  6. Great start! I really like the fabric and the green for the letters.

    RispondiElimina
  7. Ire preferisco mille volte il tuo!!! Non me ne voglia il nostro Parolin... la tela il verde i filati metallici tutto azzeccatissimo!!!!! Bravissima!!! Non vedo l'ora di vederlo finito!!! Buone xxx!!!
    Baci
    Chicca

    RispondiElimina
  8. Wunderschön dein Anfang! Mir gefällt deine Farbwahl sehr gut und du hast recht es wird schon Zeit über Weihnachten nachzudenken..lächel..die Zeit verfliegt.
    Grüße dich herzlich
    Sandra

    RispondiElimina
  9. se posso, senza offesa x Parolin, il tuo è mooooooolto più bello!! bravissima!!
    :)

    RispondiElimina
  10. Decisamente preferisco la tua versione😊

    RispondiElimina
  11. Bellissimo!! Mi piace di più la tua versione. Per lavorare con il metallizzato io infilo l'ago e poi unisco le due cime. Poi inizi così lasciando le due come da passare poi dopo sotto le XXX o sul retro. Essendo il filo libero nella cruna non si sfilaccia più e ricami molto più facilmente:)) un abbraccio e prova che vedrai che funziona.

    RispondiElimina
  12. That's a lovely design and I like your changes too. The spotty fabric is fun!

    RispondiElimina
  13. Molto bello
    Anche io adoro i disegni di Parolin

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Come si organizza un SAL

Parliamo ancora di SAL? Sì! Ho ricamato poco causa strascichi influenzali, perciò in questo post proseguiamo il discorso: vedremo come e perchè organizzare un SAL, di quale tipo, quali mezzi utilizzare, come portarlo avanti senza abbandoni, i vantaggi e gli svantaggi. Pronte?

Abbiamo già visto cosa sono i SAL, i vari tipi e come partecipare. Ma se volessimo organizzarne uno noi, cosa dobbiamo fare? Come si organizza un SAL Può capitare che tra i vari SAL che ci sono in giro non ce ne sia uno che ci piaccia particolarmente, oppure abbiamo un lavoro lungo che vogliamo assolutamente fare ma ci spaventa affrontarlo da sole, oppure abbiamo la casa piena di UFO e abbiamo bisogno di sprone per andare avanti. Perchè non organizzare noi un SAL tutto nostro?

Vediamo quali sono i passi da compiere.
1. scegliere il tipo di SAL Vogliamo ricamare in compagnia in casa nostra? Se abbiamo già un gruppo di amiche o pensiamo di averne vicine, possiamo creare un appuntamento settimanale o mensile, nell…

Un pavone a punto croce per asciugamani vanitosi

Buongiorno ragazze, eccoci al nostro appuntamento: finalmente ho ricamato qualcosa! Una coppia di asciugamani color vaniglia con un bel pavone Rico Design. Come vedete sono tornata ai ricamabili perchè ne ho da smaltire! Vedremo poi ancora pavoni ma in versione free e un paio di Mystery SAL per chi li ama.

Ma ci credete? Ho ancora ricamabili nell'armadio, pazzesco: ma quanto compravo? Per gli asciugamani poi, avevo una particolare predilezione, infatti acquistavo anche tanti libretti con schemi. Sappiate che non sono finiti! 😦

Questo schema in particolare me l'ero segnato da fare appena lo avevo visto, mi piaceva tantissimo! É pubblicato sul libretto Rico Design n. 142 Bouquet de couleurs e, come al solito, sono segnati solo i filati Rico Design e dobbiamo fare noi la conversione. Allora, siccome è un po' sballata, vi metto quella che ho scelto io se volete farla come me:
Rico    DMC 001     B5200 270     742 059     3776 052     3328 053     347 140     3839 150     792 …

A Little Love: Lizzie Kate per San Valentino

É la settimana di San Valentino. Non so mai se fare qualcosa o no, e se pubblicarlo, perchè a molti questa "festa" fa male, ricordando loro la solitudine. Tuttavia credo che viverla in un modo più largo, considerando l'amore per se stessi e per i propri cari, non solo per un compagno o una compagna, faccia stare meglio. Allora ho ricamato qualcosa e ve lo faccio vedere.


Lizzie Kate! Perchè è una disegnatrice che mi piace, semplice e veloce, colorata, allegra. Un piccolo ricamo, un piccolo amore per ricordarci di volerci bene.

Ho usato i filati DMC indicati, ho solo modificato gli uccellini e il cuore usando degli sfumati che voglio finire e ho aggiunto le perline e i bottoni. Ne ho fatto un cuscinetto applicando l'aida sopra la tela Adige, un cosa semplice, avevo poca voglia di cucire, ma è venuto carino. Schema di Lizzie Kate A little love Tela Zweigart aida 20 count (80) color light mocha Fili e Filati DMC Mouliné Qualcosa di free da ricamare per San Valentino? Ce …