Passa ai contenuti principali

BUH! Preso paura? :)

In queste giornate uggiose pre-autunnali, cosa c'è di meglio che ricamare un biscornu per Halloween con i fili sfumati? Sempre in tema di fili parleremo poi del Thread conditioner, la cera che ci aiuta a far scorrere meglio i metallizzati. In seguito, l'annuncio di un nuovo mistery SAL e un tutorial per ricamare un fantastico orsetto.


Mi è preso il pallino dei biscornu, l'avrete notato, e il bello è che non li uso come puntaspilli o fermacarte, diventano semplicemente dei soprammobili, ma sono così carini 😘 Così mi sono lasciata contagiare nel fare questo Halloween biscornu che Durene Jones ha postato gratuitamente per il gruppo facebook Lakeside Needlecraft (lo trovate nella sezione dei file).

Pensavo di farlo con tela chiara e colori autunnali, poi 👀 ho visto quello fatto da una ricamina americana e gliel'ho copiato: tela aida di colore nero (😱) e un semplice sfumato DMC 51 che va dal bianco al giallo all'arancio, e vai di crocette! Come abbia fatto a farlo, lavorando di sera con la sola luce del lampadario, non lo so, ma l'ho finito e mi sono pure divertita.

Per rifinirlo ho aggiunto delle perline agli angoli e delle paillettes nere al posto dei bottoni per schiacciarlo e dargli la forma giusta. Ah, l'ho imbottito tantiiiiiiiiisimiiiiissimo, forse troppissiiiiiimo, ma mi sembra che quando sono belli cicciotti vengano meglio 🙌.

Halloween Biscornu schema di Durene Jones per il gruppo facebook Lakeside Needlecraft
Tela aida 18 count (72) colore nero
Filato DMC 51
Perline Mill Hill 02014 Black Opaque
Paillettes nere cangianti
Imbottitura Prym

Thread conditioner: qualche alternativa

Qualche giorno fa su Facebook la Thread Heaven ha annunciato che chiuderà la produzione del suo conditioner (la cera che aiuta a far scorrere i fili metallizzati, notoriamente rigidi, sulla stoffa e a non farli sfilacciare troppo) e ha invitato tutti ad acquistare le ultime scorte che ancora ci sono nei negozi. Come sempre succede in questi casi, quando aumenta la domanda ma diminuisce l'offerta (perchè effettivamente non viene più prodotto), il prezzo aumenta a dismisura (dicesi sciacallaggio). Nonostante ciò le scorte sono finite in pochi minuti.
Io ne ho una scatolina che avevo acquistato tanto tempo fa: è minuscola ma si usa così poco prodotto che la spesa valeva la pena, effettivamente aiuta molto a ricamare con gli odiosi metallizati. Si tratta di una cera inerte: inerte significa che non lascia segni sulla stoffa nè subito nè col tempo. Ora che non la producono più, ci sono delle alternative? Sì, e con mia grande sorpresa ce ne sono diverse. Questi consigli arrivano dalle ricamine americane, perciò io non li ho provati, non so se funzionano, ma ve li scrivo, forse qualcuna di voi li ha già provati.
Allora, l'alternativa industriale è un prodotto simile che si chiama Thread Magic. Si trova su Amazon americano, su quello italiano no, ma forse c'è in qualche merceria. Se su Amazon italiano scrivete Thread conditioner qualche prodotto viene fuori, anche poco costoso, ma francamente non so come sia.
C'è un'alternativa naturale ed economica: la cera d'api. Le ricamine consigliano quella pura senza additivi.
Altre proposte: qualcuna usa la cera per capelli, qualche altra il silicone per i tappi per le orecchie.
Allora, io ve li ho scritti, diciamo che la cera d'api è quella che mi ispira di più perchè fa bene anche alle nostre mani, ma sarà inerte? Non macchierà la stoffa dopo qualche anno?
Se qualcuna di voi usa qualche prodotto valido ce lo faccia sapere, io per qualche tempo andrò avanti ancora con la mia scatolina, ma poi provo qualsiasi cosa volentieri.

Secred Stitch Along 2017: un nuovo mistery SAL

Vi segnalo che qualche giorno fa Casa Cenina ha lanciato un nuovo mistery SAL di Lanarte con un kit esclusivo da ricamare in 12 tappe. É a pagamento e piuttosto costoso, bisogna iscriversi entro il 29 settembre. Tutte le info qui.

Un tutorial per un orsetto

Volete ricamare un bell'orsetto e incorniciarlo con il telaio? Qui trovate un fantastico tutorial da scaricare, non è carino? 

E ora pronte per conoscere un altro blog

Oggi parliamo di Elisa che adora le viole (e si vede) e sta ricamando un sacco di cose per i bimbi. Ma è bravissima anche con i ferri e all'uncinetto. Vi aspetta sul suo blog Il giardino delle viole.

Commenti

  1. Un altro post veramente interessante! e il tuo biscornu è proprio bello!! Mariuccia

    RispondiElimina
  2. Ciao Irene! Il biscornu è veramente bello, mi piace il contrasto nero-rosso. Prima o poi ne farò uno anche io ;-) A presto!

    RispondiElimina
  3. E' sempre un gran piacere venirti a trovare e leggere tante notizie interessanti.
    Il tuo biscornu è bellissimo. No,no, non mi fa paura, anzi!
    Ciao Susanna

    RispondiElimina
  4. Such a lovely biscornu that you stitched and finished. And oh, I just love the thread colours on the black fabric. Awesome!

    RispondiElimina
  5. Bellissimo il biscornu, adoro anche io realizzarli. Per quanto riguarda il thread conditioner ho visto anche io l'alternativa, speriamo cali il prezzo, nel frattempo teniamoci caro quello che abbiamo.
    Anna

    RispondiElimina
  6. Your biscornu looks spook-tastic!!
    I love making them, they are such fun and look great too :)

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia il tuo biscornu! Ti è venuta proprio una bella idea di ricamare sulla tela nera. Sapevo che sarebbe stato di grande effetto, ma hai superato tutte le aspettative! Bravissima!! L'orsetto è troppo carino, lo salvo subito tra i miei preferiti.
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  8. Il biscornu è davvero bello CL effetto che fa il filato sulla tela scura mi piace , tra i miei progetti futuri c'è un ricamo su lino nero ...spero di non impazzire a farlo .
    Buona giornata

    RispondiElimina
  9. Your biscornu finish is wonderful! Durene's designs are always great to stitch....and being free is even better :)

    RispondiElimina
  10. Such a fun finish--love your biscornu :) I have a little package of Thread Magic, but have never tried it--glad I purchased some earlier!

    RispondiElimina
  11. Ire bellissimo il biscornu!!! Pauroso al punto giusto!!😘

    RispondiElimina
  12. Bellissimo sia i colori che l'assemblaggio! X i metallici io li odio grrrr

    RispondiElimina
  13. Ciao Ire, meno male che ci sei tu che mi tieni sempre aggiornata sulle ultime novità!!
    Il biscornù è davvero molto simpatico!

    RispondiElimina
  14. Ciao Irene, il tuo biscornu è bellissimo, ricamato sulla tela nera è favoloso.
    Grazie come sempre per tutte le informazioni che ci dai sono super utili

    RispondiElimina
  15. la tua versione con questi colori la trovo fantastica...mi piace un sacco...profuma di zucca...

    RispondiElimina
  16. Ciao Irene, bellissimo il biscornu.
    Alla fine con la tele nera secondo me il ricamo risalta meglio.

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Come si organizza un SAL

Parliamo ancora di SAL? Sì! Ho ricamato poco causa strascichi influenzali, perciò in questo post proseguiamo il discorso: vedremo come e perchè organizzare un SAL, di quale tipo, quali mezzi utilizzare, come portarlo avanti senza abbandoni, i vantaggi e gli svantaggi. Pronte?

Abbiamo già visto cosa sono i SAL, i vari tipi e come partecipare. Ma se volessimo organizzarne uno noi, cosa dobbiamo fare? Come si organizza un SAL Può capitare che tra i vari SAL che ci sono in giro non ce ne sia uno che ci piaccia particolarmente, oppure abbiamo un lavoro lungo che vogliamo assolutamente fare ma ci spaventa affrontarlo da sole, oppure abbiamo la casa piena di UFO e abbiamo bisogno di sprone per andare avanti. Perchè non organizzare noi un SAL tutto nostro?

Vediamo quali sono i passi da compiere.
1. scegliere il tipo di SAL Vogliamo ricamare in compagnia in casa nostra? Se abbiamo già un gruppo di amiche o pensiamo di averne vicine, possiamo creare un appuntamento settimanale o mensile, nell…

Un pavone a punto croce per asciugamani vanitosi

Buongiorno ragazze, eccoci al nostro appuntamento: finalmente ho ricamato qualcosa! Una coppia di asciugamani color vaniglia con un bel pavone Rico Design. Come vedete sono tornata ai ricamabili perchè ne ho da smaltire! Vedremo poi ancora pavoni ma in versione free e un paio di Mystery SAL per chi li ama.

Ma ci credete? Ho ancora ricamabili nell'armadio, pazzesco: ma quanto compravo? Per gli asciugamani poi, avevo una particolare predilezione, infatti acquistavo anche tanti libretti con schemi. Sappiate che non sono finiti! 😦

Questo schema in particolare me l'ero segnato da fare appena lo avevo visto, mi piaceva tantissimo! É pubblicato sul libretto Rico Design n. 142 Bouquet de couleurs e, come al solito, sono segnati solo i filati Rico Design e dobbiamo fare noi la conversione. Allora, siccome è un po' sballata, vi metto quella che ho scelto io se volete farla come me:
Rico    DMC 001     B5200 270     742 059     3776 052     3328 053     347 140     3839 150     792 …

A Little Love: Lizzie Kate per San Valentino

É la settimana di San Valentino. Non so mai se fare qualcosa o no, e se pubblicarlo, perchè a molti questa "festa" fa male, ricordando loro la solitudine. Tuttavia credo che viverla in un modo più largo, considerando l'amore per se stessi e per i propri cari, non solo per un compagno o una compagna, faccia stare meglio. Allora ho ricamato qualcosa e ve lo faccio vedere.


Lizzie Kate! Perchè è una disegnatrice che mi piace, semplice e veloce, colorata, allegra. Un piccolo ricamo, un piccolo amore per ricordarci di volerci bene.

Ho usato i filati DMC indicati, ho solo modificato gli uccellini e il cuore usando degli sfumati che voglio finire e ho aggiunto le perline e i bottoni. Ne ho fatto un cuscinetto applicando l'aida sopra la tela Adige, un cosa semplice, avevo poca voglia di cucire, ma è venuto carino. Schema di Lizzie Kate A little love Tela Zweigart aida 20 count (80) color light mocha Fili e Filati DMC Mouliné Qualcosa di free da ricamare per San Valentino? Ce …