Passa ai contenuti principali

Playful Kitty

Oggi vi mostro (finalmente!!) i gatti giocherelloni di Shannon Wasilieff confezionati (e li ho fatti bene yuppie!). Poi parleremo di Lizzie Kate che va in pensione 😨, di illuminazione con Mary Corbet, vedremo un tutorial per ricamare un fiore in 3D, e un free di Renato Parolin.


Li avete seguiti passo passo e ora eccoli qui i miei gattoni in stile giapponese. Non vi faccio vedere il retro perchè con tutti i cambi di colore e i nodini è un super casotto, ma tanto non si nota. Sono stati davvero piacevoli da ricamare, ovvio che chi non ama il punto scritto sarà meglio che li eviti come la peste 😄. Tuttavia è proprio quello che gli dona questo effetto particolare così elegante e particolareggiato, quindi il sacrificio ne vale la pena.


Scusate le foto scurissime ma le devo fare nel weekend quando sono a casa e guarda caso piove sempre!! Prima o poi mi costruisco una Light box. Comunque, tornando a noi, sono particolarmente fiera di me perchè per la prima volta li ho cuciti tutti a macchina!! E si sa la mia imbranataggine, quindi non stupitevi del mio orgoglio, so che sono cuciture dritte, ma io mi incasino anche in quelle he he.
All'inizio avevo pensato di regalarli, ma no no, me li tengo.

Schema di Shannon Wasilieff Playful Kitty pdf in vendita qui ma è stato anche pubblicato su CrossStitcher n. 319 2017
Tela Zweigart Floba superfine colore bianco
Stoffa Tilda Flowercloud Teal

Lizzie Kate va in pensione

Sul serio? Non disegnerà più? Niente più schemini eccezionali? Eh già, l'ha comunicato lei stessa sul suo blog, raccontando la storia delle sua famiglia e del marchio che ha creato e portato avanti per 22 anni. Ora si apre una nuova fase della vita per lei e il marito, evaderanno gli ultimi ordini e si godranno il meritato riposo. Chiaro che a noi dispiace tantissimo, ma davvero tantissimissimo, è sempre bello fare un ricamino Lizzie Kate perchè sono piccolini, facili e d'effetto. Ciò che ci può consolare è che ha lasciato un bel po' di schemi, no? Possiamo ricamare ancora per tanti anni, penso che sia il più bel regalo per la pensione che possiamo farle. Perciò buon riposo Linda!

Parliamo di illuminazione?

Lo avevamo già fatto in passato ma riprendiamo il discorso con il dettagliatissimo post di Mary Corbet e le sue recensioni.
Allora, una buona illuminazione è davvero importante, per chi legge, per chi disegna, per chi ricama. Niente è meglio della luce solare di una bellissima giornata, tanto più che è gratis! 🌞 Però non sempre è così, tra l'altro molte di noi (io soprattutto) ricamano la sera dopo il lavoro, quindi, come fare? Bisogna trovare una soluzione, spesso quando si confondono i fili o i punti non è colpa solo della vista ma proprio della luce scarsa! Occorre una lampada, ma quale? Vediamo cosa dice Mary (riassumo).
Prima di investire nell’illuminazione, poniti alcune domande:
  • La luce deve stare fissa in un punto o avrò bisogno di portarla in giro? Se è in un punto fisso avrà una base pesante, se è in salotto dovrà essere bella e decorativa, se è in una craft room dovrà prima di tutto essere funzionale.
  • Voglio una luce portatile oppure una da casa? Se viaggi e porti il lavoro con te forse è meglio la portatile, è oneroso imballare ogni volta una lampada voluminosa.
  • Qual è il mio budget? Chiaro che non abbiamo soldi illimitati per il nostro hobby, però è sempre meglio spendere un po’ di più per una migliore qualità e durata.
  • Che tipo di lampada voglio? Da terra? Da tavolo? A pinza che si fissa al tavolo? A clip che si fissa al telaio da ricamo? Ci sono anche luci che si fissano al collo o sulla testa!
  • Ho bisogno anche di un ingrandimento? E se sì, è meglio che sia integrato o separato dalla luce?
Con le idee un po' più chiare ora possiamo tornare sul post di Mary e leggere le recensioni di alcune marche di lampade. Io vi consiglio di non fermarvi ma di leggere anche i commenti del post, perchè alcune ricamine consigliano anche delle economicissime lampade di Ikea. E poi, mi raccomando, state attente: ricordate che avevamo visto che la stessa identica lampada a clip, stessa marca, stesso modello, stesso colore ma in due scatole diverse (in una veniva indicata come lampada per leggere in una come lampada per ricamare), avevano prezzi diversi? Prima di acquistare fate le prove con le lampade che avete in casa, magari basta cambiare un led o una lampadina con una più forte a luce fredda e vi trovate benissimo. Coinvolgete i mariti, sono espertissimi e saranno felici di aiutarvi (o magari di farvi il regalo di compleanno che tanto desiderate 😎).

Ricamare un fiore in 3D

Vi segnalo un tutorial ma, più ampiamente, il blog di Jacob, questo ragazzo straordinario che ricama e crea schemi originali in stile primitivo. Guardate come si fa un fiore in rilievo, non è splendido? Forse non è neanche così difficile, bisogna provare!

Poteva mancare un free?

Molte di voi lo avranno già visto girare in rete, tra l'altro è stato pubblicato per San Valentino, ma vale per sempre, quindi ve lo faccio vedere anch'io il free di Renato Parolin che potete scaricare qui. Mi piace un sacchissimo!! Finisce nel contenitore degli schemi da fare.

Coming soon...

Ah ragazze, pensavo di farli in una settimana e invece sto facendo tanta fatica! Colpa della luce, della vecchiaia, dei colori, non so, ma ricamare il lino Newcastle 40 count la sera per me è diventato difficilissimo! Quindi sono ancora qua. Questo mi scoraggia, era il mio lino preferito... uffi. Vabbè, prima o poi li vedrete finiti. Ta daaaaa



Per oggi è tutto, buon ricamo!
xx Irene

Commenti

  1. Grazie Irene! come sempre, realizzi delle cosine meravigliose!! <3<3<3<3<3<3
    fiduciosa di un tutorial di questi cuscinetti deliziosi!
    :*

    RispondiElimina
  2. Ciao Irene, meravigliosi i gatti ci credo che vuoi tenerli tutti per te ^_^

    Sono d'accordo con te sul fatto che la luce sia fondamentale per chi fà dei lavori manulai.
    Io quando ricamo ho a mia disposizione una lampada da ufficio con luce al neon.
    La luce bianca è decisamente quella che preferisco per ricamare.

    RispondiElimina
  3. Ma che belli quei gattini, non puoi regalarli. Grazie per tutte le informazioni

    RispondiElimina
  4. Bellissimi i micetti , la stoffa è perfetta ,come la nostra amica Angie aspetto anch'io fiduciosa il tutorial !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spiegazione perfetta ho capito grazie mille ,per quanto riguarda il filato è un ricamo un po' particolare , deve risultare a ricamo finito come se fosse antico , ritrovato nel vecchio baule della nonna diciamo , ho chiesto consiglio a chi ha fatto lo schema è non mi ha dato un numero del filato ma ha detto di dare libertà alla mia fantasia e ha consigliato appunto un colore che avesse un effetto antico, e deve risaltare su lino nero nn sparire

      Elimina
  5. Krásne, milé, mačacie výšivky!!!
    A.

    RispondiElimina
  6. I love the way you have finished Shannon's cats into little ornaments.
    Thank you for all the links to the free designs too.

    RispondiElimina
  7. Your cat finishes are adorable, Irene! Yes, it is sad that Lizzie Kate is retiring, but I understand... She and I are about the same age and you just reach a point where you want to be free or work and travel and spend more time with family. Luckily, there are many, many designs out there for us :)

    Thank you for the free design link--I love it!

    RispondiElimina
  8. Stupendi i tuoi gattini....una ventata di allegria con quei bei colori

    RispondiElimina
  9. Ciao, belli i gatti, sembrano dei piccoli quadri dipinti.
    Mi dispiace per Lizzie Kate che ci lascia senza ricami, speriamo di trovare una valida sostituta che realizzi schemi simili ai suoi sempre belli colorati e veloci da fare!
    La luce: dico sempre che vorrei prenderne una ma ci sono sempre altre cose da fare prima!!!
    Buona giornata
    Barbara

    RispondiElimina
  10. Irene altro che non tenerli tu i tuoi gattini!!! Uno più bello dell’altro😍 non conoscevo il blog del maschietto😀 molto interessante grazie. Il free di Parolin pure bello, ma ne ho fatto uno simile più grande in miniatura e mi è bastato! Ci ho messo tantissimo.... sono tornata dal Giappone, bellissimo è stato! Non ho però trovato niente come stofine o altro...
    un abbraccio e buona settimana 😘💓

    RispondiElimina
  11. Interessantissimo questo post! Grazie per tutte le informazioni e e per l'idea della Light box....ma sai che non ci avevo mai pensato? E complimenti per come hai confezionato i tuoi ricamini!

    RispondiElimina
  12. che simpatici i tuoi miciotti, complimenti!
    E' vero, è proprio un peccato che Lizzie Kate vada in pensione... ogni suo nuovo schema era una bella sorpresa. Consoliamoci pensando che ce ne sono comunque tanti tra cui scegliere!

    RispondiElimina
  13. What cute kitty designs....love how you finished them!

    RispondiElimina
  14. Cara Ire i tuoi gattini sono venuti bellissimi!!!!
    Che dispiacere che Lizzie smetta....ma come dici te, ne abbiamo da poter ricamare per una vita!!!!
    Grazie per le altre info!!!
    Un bacione!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Mini Shamrock: tutorial per un portachiavi

Ciao ragazze, oggi, grazie a un free di Faby Reilly, arriva il tutorial per il portachiavi! Parleremo poi di risparmio sui materiali per punto croce, vedremo un paio di altri tutorial per fare un coordinato per ricamatrice a pecorelle e alcuni free per la festa della mamma.

Non sono irlandese e nemmeno una fan della birra ma, quando Faby Reilly ha pubblicato questo free in occasione della Festa di San Patrizio l'ho subito salvato. All'inizio non sapevo bene cosa farne, poi, complici le vostre richieste di tutorial, ho realizzato un portachiavi.
Allora, iniziamo? Potete farlo con qualsiasi tipo di schema, basta che non sia troppo grande. Ricamate il vostro disegno (io l'ho fatto su entrambi i lati, ma voi potete fare due disegni diversi, oppure mettere le iniziali) e realizzate un punto scritto tutto attorno: quadrato, rettangolare, delle dimensioni che volete, basta che le due parti siano perfettamente uguali.


Ora ritagliate l'eccesso di tela lasciandone una parte di …

Letters for Santa

Dopo la festa del primo maggio e qualche giorno di relax a casa, riprendiamo i ricami. Oggi vi mostrerò qualcosa di natalizio con schema free di The Little Stitcher, poi vedremo un manuale di ricamo tradizionale e un paio di tutorial, infine qualcosa di divertente con i VIP che ricamano.

Con questo caldo ci mancava un ornamento natalizio, no? E allora è capitato a fagiolo questo schema free che The Little Stitcher ha pubblicato tempo fa sul suo blog (sotto trovate il link per scaricarlo). In realtà si trattava di uno schema più grande, ma io volevo fare qualcosa di piccolino per sfruttare avanzi di filo e tela. La foto non gli rende giustizia, è venuto davvero elegante e carino.

Anche se... vi confesso che l'ho cucito un po' storto, ma grazie a passamaneria e nastri si è nascosto il tutto. Letters for Santa Dear Santa schema free di The Little Stitcher che potete trovare alla fine di questo post Tela Zweigart Floba superfine 35 count color Platinum
Fili e Filati DMC Mouliné
Imbo…

Un runner pieno di conigli

Ciao ragazze! So che non è Pasqua ma oggi vedremo il runner di conigli Rico Design, la mia recensione del nuovo libro di Francesca Peterlini sulla broderie suisse, il video tutorial di Vonna per la rifinitura di un ornamento, il nuovo SAL di Sara Guermani e poi parleremo di schemi free sponsorizzati!




Era chiaro che avessi preparato questo progetto prima di Pasqua, vero? Tuttavia non l'avevo nemmeno iniziato, tra tutte le cose che dovevo fare, per questo non c'era posto. Ora, di metterlo via per un altro anno proprio non se ne parlava (non l'avrei fatto mai più), così ho preso il coraggio a due mani e l'ho iniziato!


So che vi piacerà tantissimo, perchè io stessa ne sono entusiasta (non pensavo sarebbe venuto così bene), però vi devo dire alcune cose. Innanzi tutto questo libretto Rico Design l'ho comprato l'anno scorso per sbaglio: ne volevo prendere un altro e ho scambiato numero. Quando l'ho ricevuto, ho deciso di tenerlo ma con poca fiducia: non pensavo …