Passa ai contenuti principali

Bonjour printemps!

Ciao ragazze, oggi qualcosa l'ho finita 😁 quindi vi faccio vedere il mio sampler di Laureline Broderie bello incorniciato. Poi parleremo del nuovo regolamento sulla privacy e vedremo se ci dobbiamo adeguare. Infine non possono mancare i free!

primavera a punto croce

Ta-daaaa! Vi piace? A me tanto, e mi sono divertita molto a ricamarlo, forse perchè ha tutte queste finestre diverse, forse per i colori della primavera, forse per i gufi, non so, ma è stato davvero un piacere. Poi era la prima volta che ricamavo un filo su un filo sulla Lugana 25 count (ha 10 fili per centimetro, quindi è bella grossetta) e il risultato mi è piaciuto. Siccome non faccio quadri e ho smesso di fare cuscini (ne ho a bizzeffe), gli schemi grandi li scarto, invece questo è un ottimo escamotage per farli, vengono piccolini e tanto eleganti. Unica esigenza quella che devono essere schemi semplici con pochi particolari e poco punto scritto, altrimenti non vengono bene.

primavera a punto croce

Sono proprio contenta, ho il mio quadretto da tavolo per la primavera e mi mette allegria!
Bonjour printemps, schema di Laureline Broderie pubblicato su Mains et merveilles numero 119 del 2017, oppure acquistabile online in pdf qui
Tela Zweigart Lugana 25 count color verdino

Blogger su le orecchie, sta arrivando il nuovo regolamento sulla privacy!

Esco un momento dall'argomento ricamo perchè le mani amiamo adoperarle non solo sulla tela, ma anche sulla tastiera del nostro computer: anche se abbiamo un blog amatoriale di poche pretese siamo sempre blogger, no? E allora dobbiamo stare attente anche alle regole da seguire.
Vi ricordate qualche tempo fa, il casotto che era venuto fuori con l'accettazione dei cookies? Molto riumore per nulla per noi piccolini che ci affidiamo alle piattaforme preconfezionate: ci hanno pensato blogger, wordpress, eccetera a toglierci le castagne dal fuoco, inserendo di default un piccolo banner.
Ora però volevo avvisarvi di alcuni cambiamenti che, in parte, ci potrebbero riguardare. 
A maggio entrerà in vigore il Regolamento UE 2016/679 sul trattamento dei dati personali e privacy che andrà a sostituire la Direttiva 96/46/CE. Ora, per tutte le spiegazioni e le implicazioni vi rinvio al post chiaro e fatto davvero bene di Agnieszka che potete trovare qui e quello sul titolare del trattamento dei dati qui (ne pubblicherà altri quindi tenete d'occhio il blog), ma vediamo in generale se ci può riguardare. In teoria per il trattamento dei dati per fini personali non dovremmo fare nulla tuttavia, anche se non ce ne accorgiamo, entriamo in possesso di alcuni dati dei lettori sebbene non richiesti: nome, sito o social dove è iscritto, storia, gusti, preferenze, ecc. Pensateci un attimo: avete una newsletter? Quando i vostri utenti si sono iscritti, hanno dato la conferma e l'approvazione per l'uso dei propri dati? Oppure, magari, li avete iscritti voi attingendo ad una mailing list? Ecco, in questo caso occorrerebbe una mail da mandare a tutti con la richiesta di conferma di trattamento dei dati (con specifica della finalità) oppure di cancellazione.

Se ho capito bene, se non abbiamo un'attività professionale (quindi non vendiamo, non facciamo collaborazioni, non abbiamo banner pubblicitari) non dobbiamo fare nulla, ma stiamo su con le orecchie e cerchiamo di informarci bene, inconsapevolmente potremmo fare qualcosa di sbagliato. In particolare facciamo attenzione se nel nostro blog abbiamo moduli di registrazione utenti, di contatto, di commento, plugin vari o analisi del traffico. E a proposito dei cookies, anche quel banner lì dovrà cambiare in base al nuovo regolamento, spero tanto che ci pensino le piattaforme autonomamente!
Se volete informarvi di più e, magari, vi serve anche per il vostro lavoro, trovate indicazioni qui.
Se vengo a sapere che noi piccoli blogger amatoriali dobbiamo fare qualcosa vi informo!

Qualche free

Torniamo al ricamo che con le leggi ci si annoia. Vediamo qualche free pubblicato in rete: qui il gatto di maggio, qui un biscornu con trovaforbici coordinato, e poi dal blog di Aliolka dei coniglietti qui o dei bellissimi uccellini qui. Tenete comunque d'occhio la mia pagina facebook, ne ho condivisi molti altri (la pagina è in chiaro, potete scaricarli anche se non iscritti).

Coming soon...

Per il giorno di San Patrizio (17 marzo), Faby Reilly ha mandato una newsletter con le sue novità e un piccolo free, il trifoglio simbolo dell'Irlanda. Ora, cosa ho in comune io con l'Irlanda? Nulla, ma il trifoglio mi è piaciuto tantissimo quindi ora lo ricamo 😎. Non so bene cosa ne farò, forse un portachiavi o un trovaforbici, vedrò come viene, ecco la fotina dei materiali


Come vedete tela aida. Perchè posso spezzare una lancia a favore della tela aida? Troppo spesso viene bistrattata, le ricamine professioniste la schifano addirittura! Chiaro che il lino è più fine ed elegante, e anche difficile quindi sembriamo più brave, ma insomma, non tutte ci vediamo così bene, oppure non tutte lavoriamo con la luce del sole, quindi, perchè non possiamo fare i nostri lavori con una bella tela che ci aiuta? Per favore, non demonizziamola più, i lavori vengono altrettanto bene. Ecco, scusate la filippica ma sono una sostenitrice dell'aida e di tutto ciò che favorisce la risoluzione dei problemi senza dover rinunciare alle passioni 😇.

Per oggi è tutto, buon ricamo!
xx Irene

Commenti

  1. Ecco qua un'altra sostenitrice dell'aida !!! Passando da lino anche se chiaro ad Aida x il fiocco nascita ho notato la differenza più pratica più veloce e meno errori o fai e rifai il lavoro.
    Bellissimo il ricamo mi piace tutto il colore della tela i disegni i colori dei filati 😊😊😊
    Grazie come sempre per le news e pwp i free

    RispondiElimina
  2. Lovely finish. Your spring sampler is wonderful.

    RispondiElimina
  3. Hai pienamente ragione cara Irene, l'Aida in fondo non è così male... Bello bello il ricamino molto primaverile. Grazie per le informazioni sulla privacy

    RispondiElimina
  4. molto bello il ricamo primaverile!
    grazie per le informazioni sulla privacy e grazie di tutti i free che scovi =)

    RispondiElimina
  5. I love this finish so much, Irene! And the shamrock looks like it will be fun to stitch, too :)

    RispondiElimina
  6. Cara Irene il tuo ricamo è bellissimo, gioioso, davvero primaverile e grazie come sempre per le "dritte" che ci dai. Uhmmmm..leggere della privacy mi ha messo di malumore: viene voglia di chiudere tutto pur di non incorrere in errori con sanzioni. Accicpicchia: nulla è più semplice e disincantato, che stress! Per fortuna ci aggiornerai tu, grazie di cuore.
    E da quando sono stata iniziata al ricamo su lino, ho serie difficoltà a ricorrere all'aida, ma ne ho una bella scorta nel formato più piccino ed è sempre davvero molto utile.
    Un abbraccio e buona giornata
    Susanna

    RispondiElimina
  7. Oh my, Irene, your Spring Sampler is so beautiful. I love the motifs in the different cases, they could also be used individually for cards etc.

    RispondiElimina
  8. Carissima grazie!! Come al solito molte notizie utili 😀 Aida? Ma perché no! Ma fintanto che la mia vista funziona 🧐 evviva il lino...
    Il tuo quadretto primaverile è bellissimo 😍💓

    RispondiElimina
  9. Brava Irene, mi è piaciuto un sacco il tuo ricamo, e come al solito tanti consigli utili!

    RispondiElimina
  10. sono anche io perplessa sulla nuova normativa... vedremo come va...

    RispondiElimina
  11. Ire uno spettacolo il tuo quadretto primaverile!!!!!
    Grazie per tutte le altre info.....
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Love the spring stitching so pretty .
    Also love the key fob.
    Have a great sewing week.

    RispondiElimina
  13. A really beautiful Spring sampler.
    Great finish.
    Martina

    RispondiElimina
  14. Bellissimo il ricamo!!! Adoro quei colori! 👏🏻👏🏻

    RispondiElimina
  15. Grazie per la tua visita. Belli i tuoi lavori

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Tele da ricamo: aida e count

Torniamo alla nostra rubrica sulle tele da ricamo. La volta scorsa abbiamo parlato della composizione delle varie declinazioni della tela aida. Oggi torniamo sull'aida ma cerchiamo di imparare le sue misure: cosa sono i count, come si calcolano, come si calcola la dimensione di uno schema, quanti fili dobbiamo usare. Procediamo con ordine. Le misure Quando andiamo in negozio a comprare la tela aida, ci viene chiesto a quanti count, a quanti fori o a quanti quadretti la vogliamo. Noi italiani parliamo di quadretti, nei paesi anglosassoni usano i count che non corrispondono, eh? Attenzione: una tela 20 count non significa che ha 20 quadretti in 10 cm. Vediamo di essere più chiari. Cosa sono i count I paesi anglosassoni hanno, come unità di misura, il pollice (inch) che corrisponde a 2,54 cm (arrotondiamo a 2,5). Con count, si intende il numero di quadretti di tela che ci stanno in un pollice (quindi in 2,5 cm). É un po' complicato per noi che non siamo abituati a questa unità d…

Punto croce: a quanti fili si ricama?

Ciao ragazze, oggi parliamo di filati e cerchiamo di rispondere a una domanda piuttosto frequente: quanti fili dobbiamo usare per le nostre amate crocette? Parliamo ovviamente del filato più comune, ovvero delle matassine di cotone mouliné che, solitamente, sono vendute in unità di 8 metri a 6 capi. Proviamo a fare chiarezza.

Molti disegnatori hanno ormai l’abitudine di aggiungere una legenda ai loro schemi con indicato le dimensioni del ricamo sui vari tipi di tela, la quantità di matassine per colore e, appunto, il numero dei capi da usare. Ma non sempre siamo così fortunate. Allora, come facciamo?
Posto che dipende dal tipo di tela che usiamo e dall’effetto di copertura che vogliamo ottenere, per il punto croce non è un aspetto secondario, la nostra scelta fa una grande differenza!
Generalmente: 1 capo dona poca copertura e può essere usato per i dettagli meno pieni come il cielo sullo sfondo;2 capi donano una migliore copertura, è la quantità usata più spesso nella maggior parte…

Set da cucito fai da te: tutorial

Buongiorno ragazze! Oggi vi faccio un tutorial per insegnarvi a creare un meraviglioso set da cucito composto da puntaspilli e trovaforbici coordinato per la primavera/estate con gli schemi free di Crocette a gogò (trovate il trovaforbici qui e il puntaspilli qui). E siccome siamo ricamine fashion, lo facciamo in versione Tiffany!

Per prima cosa dobbiamo ricamare gli schemi. Io ho scelto di farli sull’aida 20 count (80), ma prendete una tela che avete, non ci sono problemi, il criterio di rifinitura è lo stesso. Unica cosa che vi chiedo, ricamate le farfalle ma non la cornice, quella la faremo dopo per applicare il ricamo sulla stoffa.
Vi metto la lista dei materiali e tinte che ho usato io, voi scegliete a vostro estro, okay? Schemi free di Crocette a gogò scaricabili qui e qui Tela aida Zweigart 20 count (80) color light mocha Fili e Filati DMC Mouliné: 958, 964, 3021, B5200 Perline Mill Hill: 40556, 40557, 42017 Ora dovreste trovarvi così:

Io ho scelto di fare una cornice più vicin…

Anthea SAL tappa 4 e broderie suisse!

Buongiorno ragazze! Siamo a maggio, un mese che abbiamo sospirato tanto per ripartire dopo quest’epidemia. Oggi torniamo al ricamo: vi mostro la tappa di aprile dell’Anthea SAL di Faby Reilly e un po’ della mia amata broderie suisse, un puntaspilli che ho inventato io, lo potete copiare per fare un ornamento, un portalavanda o quello che volete.

Partiamo dal SAL di Faby Reilly, che un po’ amo e un po’ odio: questo calendario ho paura che mi ricorderà sempre il 2020, che è ancora giovane ma già non lo sopporto con tutto quello che ha portato. Gli schemi mi piacciono moltissimo, niente da dire, ma ci ho legato il ricordo del periodo.
Il mese di aprile l’ho ricamato direttamente dal pdf a computer: a casa non ho la stampante, quindi mi sono dovuta arrangiare. So che molte di voi sono già abituate a lavorare così, per me era la prima volta. Devo dirvi che ci sono i pro e i contro: i pro sono che a video possiamo ingrandire lo schema, evidenziarne una parte, è molto più chiaro, inoltre si…

Come fare un piano editoriale per blog di ricamo

Buongiorno ragazze, come state? Oggi spazio leggermente e mi dedico a una passione correlata al ricamo che ha preso anche molte di voi: il blog. Non siamo professioniste, non facciamo marketing, eppure ci teniamo ad avere un blog aggiornato, seguito e curato: come possiamo organizzarci al meglio se non abbiamo tempo? Vi do qualche consiglio.

Questo post l’ho pensato durante l’isolamento per il COVID-19: con più tempo per meditare, mi sono resa conto che, causa aumento del lavoro e l’apertura di vari social, il mio blog proseguiva ma non tanto bene. Non solo languivano i contenuti, non riuscivo nemmeno a sincronizzare i social, con la conseguenza che il blog mostrava post ormai vecchi. Spesso, inoltre, mi veniva l’ansia da pubblicazione.
Vi suona famigliare?
La soluzione è semplice: occorre organizzazione
Vi spiego come ho fatto io e, anche se non vi porterà miliardi di followers, contribuirà a farvi tornare la voglia e il piacere di scrivere. 
Innanzi tutto vi servono poche cose: u…