Passa ai contenuti principali

Oggi WIP!

Oggi vi mostro l'avanzamento di Cherry Hill, schema di Country Cottage Needleworks, non ho ricamato molto. Poi parleremo [ancora] di fili metallizzati, di street art a punto croce e dei problemi con i commenti di Blogger.


Periodo intenso al lavoro, tra la moltiplicazione delle cose da fare e l'arrivo degli stagisti estivi (che danno una grande mano ma che abbisognano di assistenza continua), arrivo alla sera distrutta, e il ricamo ne risente, metto solo qualche crocetta guardando la tv. Per questo il mio avanzamento non è stato molto.
Chissà da quanto tempo avevo messo da parte questo schema! Ora mi sono decisa, voglio metterlo incorniciato proprio in ufficio, guardarlo mi dona serenità.
Avendo solo alcuni dei filati consigliati, ho modificato qualche colore, non so se ho fatto bene, risulta un po' più scuro dell'originale, ma pazienza. I filati sono sfumati tinti a mano, quindi devo chiudere subito ogni crocetta, ma il risultato non è male.
Schema Cherry Hill di Country Cottage Needleworks
Tela Zweigart Floba superfine color bianco antico

Fili metallizzati? Sì, ne parliamo ancora

Già, perchè Lord Libidan ha appena pubblicato questo post sul tema e forse è il caso di darci un'occhiata. I fili metallizzati sono gioia e dolore di ogni ricamina: rigidi, si sfilacciano, sono faticosi da usare, però che risultato! Il ricamo brilla. Allora, che fare? Vediamo cosa ci consiglia.
  1. Usare il filo giusto, ovvero sceglierlo con lo spessore giusto per il count della nostra tela (ad esempio Kreinik ne produce di due dimensioni, il #4 e l'#8; DMC ha, oltre i classici metallizzati, il Diamant un pochino più spesso). Un filato troppo grosso su una tela sottile rende difficile e rozzo il nostro ricamo. A questo consiglio di Lord Libidan io aggiungo il mio: filato giusto significa anche un filato di qualità.
  2. I metallizzati in bobina (come i Kreinik, appunto), tendono a prendere le curve del rocchetto. Se li infiliamo così sull'ago, creano nodi. Allora si può prendere una spugnetta umida (va benissimo quella per il trucco) e passare il filo, tornerà dritto. Lo devo provare!
  3. Non separare i fili. Usare il filo della dimensione giusta, cercare di separare il filo significa rovinarlo.
  4. Non ricamare con due fili. Usare piuttosto un metallizzato più grosso, avremo meno problemi di nodi e di sovrapposizioni.
  5. Usare la cera d'api per rendere il filo più liscio. [Come abbiamo visto tempo fa, però, ricamatrici professioniste come Mary Corbet lo sconsigliano, potrebbe lasciare residui].
  6. Rallentare. I fili metallizzati richiedono calma e pazienza, in questo modo ogni problema si risolve facilmente. Questo consiglio dovremmo farlo nostro per tutto nella vita!
Ecco, qualcosa di nuovo l'ho imparato, il trucco della spugnetta ad esempio.

Street art a punto croce! E un uomo che lavora a maglia

Vi segnalo questo coloratissimo articolo che parla dell'artista Raquel Rodrigo (che decora Madrid e Valencia con il punto croce con la stessa filosofia delle guerrilla knitters), e del duo francese Urban X Stitch. Trovo che ingentilire il grigio arredo urbano in questo modo sia fantastico, basta una rete metallica e tanta fantasia. Chissà che non prenda piede anche qui in Italia!

Sempre in tema di creatività, ho scoperto il blog di questo ragazzo che lavora a maglia. Non pubblica spesso, ma fa dei lavori davvero originali, e poi ci sono anche i suoi schemi free qui. Carino, vero? E tanto bravo.

Commenti al blog: non arrivano le notifiche

Ragazze, mi sono informata. Ho visto che tutte voi che avete un blog Blogger come me avete lo stesso problema: non arrivano per posta le notifiche dei commenti ricevuti. Dopo aver tolto e inserito la mail duecento volte, ho fatto un po' di ricerca e ho scoperto che è un problema di Blogger che, per sistemare la normativa Privacy dei giorni scorsi, ha probabilmente tolto qualche funzione. Niente paura, stanno cercando di rimediare, bisogna solo aver pazienza. Quindi attendiamo fiduciose.

Coming soon... 

Naturalmente andrò avanti con la mia Cherry Hill, ma nel frattempo ho fatto qualche prova per un ricamo estivo in broderie suisse.

Eh sì, angurie!! 🍉 Chissà se mi viene bene!

Per oggi è tutto, buon ricamo!
xx Irene

Commenti

  1. Ciao ,a me sembra che con il punto croce sei andata avanti parecchio e sembra che sia venuto molto bene, bello anche il cocomero in broderie suisse .
    Hai spedito le bubble di natale?
    Una curiosità hai aggiunto un foglio con nome e paese di provenienza giusto , hai anche aggiunto il tuo blog o la tua mail per avere notizie su come procedere il progetto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo ancora spedirle!! Sono superimpegnata in questo periodo, non riesco nemmeno ad andare in posta. Allora, primo non so come spedirle, nel senso, non so che tipo di spedizione fare, non vorrei andassero perse, quindi mi devo informare, tu hai qualche idea? Secondo devo ancora fare il foglio di accompagnamento, ma pensavo sì, di mettere il nome, il paese e Italia e anche il nome del blog, poi se loro faranno una tag standard prenderanno le notizie che vogliono. Beh sì, magari anche la mail, penso che però le notizie del progetto le vediamo sul loro blog e su facebook.

      Elimina
  2. Devo ancora iniziare a fare le bubble sono una🐌, pensavo anch'io di fare una spedizione che tutelasse il lavoro in modo che non si perdano ma non ho idea di quale fare mi devo informare.

    RispondiElimina
  3. Der Beginn deiner Stickerei gefällt mir sehr gut. Weiterhin frohes Sticken daran.
    Danke für den Bericht über das Metallicgarn.
    Liebe Grüße Manuela

    RispondiElimina
  4. Cherry Hill will be a nice piece for sour office. It looks so serene.
    I don't mind stitching with metallic threads. It's a bit slower than with floss or silks but it's OK.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you Brigitte! Where is your blog? I don't see it :(

      Elimina
  5. Carissima,
    ma lo sai che mi scappa da ridere? Cherry Hill è in produzione... le bubble ne ho fatta una e nel mentre sto facendo mille altre cose. Importante è sempre di mettere almeno qualche XXX al giorno. Grazie per le tue preziose info. Una ricca settimana cara e a presto

    RispondiElimina
  6. Davvero fantastiche le tue creazioni! Il punto croce se fatto bene può davvero essere raffinato.
    Abbiamo scoperto per caso il tuo Blog e le tue creazioni hanno da subito attirato la nostra attenzione!
    Passa a vedere le nostre creazioni se ti va, ci farebbe davvero piacere sapere cosa ne pensi!

    FrancescArte e J.C. del Blog Creatività e Tecnologia

    RispondiElimina
  7. Ciao Irene, anche io ho in programma cherry hill da tantissimo... magari è la volta buona, sono curiosa di vedere cosa ne farai.

    RispondiElimina
  8. I enjoyed over read your blog post.
    Your blog have nice information, I got good idea from this amazing blog.
    I am always searching like this type blog post. I hope I will see again…
    ดูหนัง

    RispondiElimina
  9. bravissima ...come sempre!
    :*

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

WIP coniglioso, ricamo etico ed ecosostenibile

Siete in vacanza? Avete lo stesso voglia di leggere? In questo post vi farò vedere il mio WIP coniglioso! Poi parleremo di ricamo etico ed ecosostenibile e vedremo un tutorial di Wild Olive per fare un maialino!

Ragazze sto ricamando a tutto spiano per accontentare la mia nipotina! Per fortuna lo schema è semplice e con pochi cambi di colore. La tela che ho usato è una Trento 28 count (11 fili, ci stanno 5,5 crocette in 1 cm) in cotone e modal. Beh, si sente. Certo, va bene per questo tipo di lavori che devono essere continuamente lavati, ma non è lino. É più facile da stirare però non fa lo stesso effetto, quindi se volete ricamare qualcosa di prezioso ve la sconsiglio. Se invece vi serve per cuscini per bambini (come me), allora va bene, è facilmente ricamabile.
Oltre il coniglio vorrei aggiungere qualcos altro, non so, forse il nome, vedremo. Schema di Christiane Dahlbeck tratto dal libro Jahreszeiten Frühling & Sommer Tela Zweigart Trento 28 count (11 fili) color crema Fili e…

Uh quanti progetti!

Care amiche, siete in vacanza? Se mi leggete lo stesso, oggi vedrete solo qualche progetto e qualche WIP, vi spiegherò il motivo. Poi parleremo di lama (sì, l'animale), di come crearsi un logo con poca fatica e un free molto piccante!

Non vorrei essere banale ma... uff che caldo malefico! Non riesco a fare quasi nulla, ma so che mi capite. Avevo un sacco di progetti per queste ferie in casa: pulizie, riordino fisico e mentale, un po' di abbronzatura in giardino e tanti ricami. E invece? La metà della metà della metà, pazzesco! In più ci si mette anche la connessione internet praticamente inesistente che non mi permette di venirvi a trovare come vorrei e abbiamo fatto bingo.

Come siamo con il ricamo? Ho finito il coniglio per mia nipote, ora lo sta assemblando mia mamma (io non sono così brava e non vorrei rovinarlo) quindi ve lo farò vedere prossimamente. Come vedete dalla foto sto andando avanti anche con i portachiavi per le chiavette del caffè delle colleghe, le ha disegna…

WIP marino e Guest Post per blog di ricamo!

Siete già in vacanza? Io no, ma ricamo granchi e pesci per pensarci 😄. Perciò vi farò vedere il mio WIP (gli schemi sono di Durene Jones) e poi parleremo di un'opportunità del web: il guest blogging! Infine un'iniziativa della Ele per smaltire le scorte!


Non sono simpaticissimi? Mi mancano un altro pesce e una tartaruga. Li ho iniziati senza sapere cosa farne, avevo degli avanzi di aida azzurra della dimensione perfetta. Poi ho pensato di fare una specie di fuoriporta con le conchiglie (che in realtà è già pronto), devo solo inventarmi come cucirli. Perciò restate connesse!

Schema di Durene Jones pubblicato su Cross Stitch Crazy n. 240 2018
Tela aida 64 (16 aount) Zweigart color azzurro
Fili e Filati DMC Mouliné Guest post: un'opportunità per tutti! Care ragazze, avendo un blog da più di qualche anno, ed amandolo tanto, ogni tanto mi fermo a leggere articoli su come migliorarlo. Lo so, non si vede, e il motivo principale è che ci vuole così tanto tempo per essere ordinata…