Passa ai contenuti principali

La grande histoire de Noël n. 2: parte seconda

Amiche americane avete mangiato il tacchino? E noi? Abbiamo finito di spendere con il Black Friday? Possiamo tornare ai ricami di Natale? Io continuo con quelli de Les Brodeuses Parisiennes e La grande histoire de Noël n. 2. Poi proseguiamo il discorso sulle matassine mouliné DMC e i loro numeri.


E niente, mi sono innamorata di questo stile, un po' nordico un po' parigino, così delicato ed elegante. Come vedete li rifinisco un po' con lo stesso stile, mi piacciono così, i prossimi li farò diversi, vedrete.

La grande histoire del Noël n. 2, schema di Les Brodeuses Parisiennes
Tela Zweigart Floba superfine 35 count (uso gli avanzi quindi sono di colore diverso)

Ancora sui puntini delle matassine di mouliné DMC

Ricordate che tempo fa abbiamo parlato dei numeri delle matassine che sono cambiati o non ci sono più? Avevo accennato anche al puntino che compare sull'etichetta di quelle matassine la cui formula di tinta è stata cambiata.

Riprendo il discorso perchè avevo anticipato il post che ora ha fatto Lord Libidan parlando proprio di questo e vi scrivo alcune cose che non sapevo, tipo che il puntino (che io ho visto solo dopo il numero della matassina), a volte compare prima!! Oh, ma che casotto, eh? 😵

In realtà c'è un motivo.

E il motivo è sempre quello: negli anni la DMC ha dovuto cambiare varie volte le formule delle tinte per adeguarsi alle normative europee. Lo ha fatto, in particolare, due volte: nel 1994 e nel 2017. Se cambia la formula, ovviamente, cambia anche la tonalità del colore, è impossibile averlo identico, così ha messo i punti sull'etichetta per segnalare alle ricamine che il colore poteva essere diverso da quello delle matassine tinte precedentemente.

Nel 1994 hanno cambiato la famiglia dei grigi: 317, 318, 413, 414, 415, 503, 504, 762, 3799.
Nel 2017 hanno cambiato la famiglia dei rossi: 304, 321, 498, 815, 816.

Ora, io credo che dal 1994 ad oggi le matassine si siano smaltite, forse ne abbiamo dimenticate nel nostro cestino, non so. Ad ogni modo ora abbiamo tutti i numeri cui stare attente, grigi e rossi, teniamoli a mente e facciamo attenzione ai puntini 😏.

Vi ricordate le Baubles?

Ricordate le baubles che avevo ricamato per l'installazione di Mr XStitch? Guardatele appese :)



Ed ecco l'installazione


Se siete da quelle parti, Standen House & Garden, National Trust, East Grinstead, RH19 4 NE, Inghilterra, potete andare a vederla. Sono proprio felice!

Un piccolo free?

Ce l'ho! E in tema con il Natale, lo trovate nell'ultima mail di Lucie Heaton che potete leggere qui: se andate alla fine trovate il pdf del cupcake natalizio :)

Coming soon...

Continuo con i miei ornamenti, perchè non vedo contest in giro, voi ne conoscete qualcuno? Boh? Di solito prima di Natale spuntavano come funghi, sarà che non li vedo io.

Per oggi è tutto, buon ricamo!
xx Irene

Post chiuso in redazione il 27 novembre 2018, con la carta di credito un po' svuotata dal Black Friday.

Commenti

  1. Dolcissimi i tuoi ricami sempre !
    BAci

    RispondiElimina
  2. Anche tu ti sei fatta tentare dal black friday ...😁😁😁 Io ho acquistato dai cenini alcune cose , e non solo ho anche speso qualcosa per scarpe e vestiti complici gli sconti ne ho approfittato.
    Mi piacciono i tuo cuscinetti.sono molto graziosi .
    Complimenti ancora per le Baubles ,😀😀😀😀sono felice anch'io che le nostre siano arrivate ,e mi piace molto l'idea installazione che hanno fatto .

    RispondiElimina
  3. Eine schöne kleine Weihnachtsstickerei.
    Liebe Grüße Manuela

    RispondiElimina
  4. Mannaggia ... quante vittime ha seminato il black friday ...
    I tuoi cuscinetti sono semplicemente deliziosi!!!
    Buona giornata!
    Rita

    RispondiElimina
  5. Ciao carissima Irene, continua a produrre ornamenti che sono così belli ed eleganti!
    Ti mando un grande abbraccio
    Susanna

    RispondiElimina
  6. Another beautiful finish!

    RispondiElimina
  7. Un cuscinetto davvero elegante! bravissima
    Complimenti anche per la bellissima iniziativa a cui hai partecipato, deve essere una bella sensazione vedere i propri Baubles appesi all'albero insieme ad altri arrivati da tutto il mondo..wow!

    RispondiElimina
  8. Ciao Irene, che bello che l'albero così adornato... Mi piacciono un sacco i ricamini che stai facendo anche io li ho nella mia lista dei to do

    RispondiElimina
  9. Ciao Ire! Evvai di Veronique! Si sono belli...ma poi, perdona la domanda, li appendi al tuo albero o li regali? ehehhe...belli comunque! Curiosa di vedere i prossimi! Black Friday? No, non ho avuto il tempo e comunque non avrei preso nulla, ho già troppa roba da smaltire per i miei gusti...a presto!!!

    RispondiElimina
  10. Ma che carini i tuoi ricami natalizi! Congratulazioni anche per le baubles, bella installazione :)

    RispondiElimina
  11. Lovely stitching Irene. It truly is elegant and perfect for the coming holiday. RJ@stitchingfriendsforever

    RispondiElimina
  12. Bello il nuovo ornamento!! mi piace come rifinisci questi ornamenti!! rinnovo la richiesta faresti un tutorial per chi, come me, è più che principiante??
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, a me sembra semplice invece dovrei fare un tutorial, magari lo preparerò durante le vacanze di Natale facendo delle foto decenti :)

      Elimina
  13. Lovely new ornament, Irene! I love stitching for Christmas so much :)

    Thank you for the information on the reds and grays--definitely something to watch out for in our stitching!

    Enjoy your weekend!

    RispondiElimina
  14. Love your red ornaments great info about the dots .

    Enjoy your day .

    RispondiElimina
  15. Queste carte di credito che hanno la brutta abitudine di svuotarsi con il blak friday!
    Bell'idea dell'installazione, magari il prossimo anno la lancio anche io e mi trovo un albero di Natale addobbato. Ahahaha.
    Per quanto riguarda i puntini, mi risulta che anche alcuni verdi siano stati recentemente "puntinati" ma non mi ricordo se davanti o dietro, sapevo dei rossi/rosa perché il colore rosso è quello più tossico (negli anni '70 ci furono problemi con il colorante alimentare E123) tra le tinture.
    Non so di contest natalizi, sarà la crisi?
    Roberta

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Ricamo terapeutico: cucire aiuta le persone ad esprimersi e a guarire

Il ricamo è terapeutico? Per noi appassionate la risposta è scontata: naturalmente ! Concentrarsi su un lavoro, farsi completamente assorbire dall’ago e dal filo, allevia cattivi pensieri, tumulti interiori, ferite del corpo e dell’anima. Parliamone.


Questo post trae origine da un articolo di Clare Hunter, autrice di Threads of Life. A History of the World Through the Eye of a Needle [qui su Amazon, qui su BookDepository]: penso che il libro lo comprerò, nonostante le recensioni non molto positive, pare che pecchi un pochino di superficialità, magari aspetto che sia scontato.
Clare racconta come a casa sua, nella Glasgow del dopoguerra, la macchina da cucire, le scatole di bottoni, il cestino da lavoro, fossero il simbolo del tepore e della sicurezza della famiglia. Il suo primo colpo di fulmine è stato entrare in una merceria per scegliere tele di lino, aghi, fili e forbicine: quel piccolo tesoro era il primo lusso tutto suo, una cosa bella che le apparteneva. In questo le somigli…

Api a punto croce per il mio nuovo set da cucito

I set da cucito, lo sapete, li adoro. Mi piace essere sempre diversa e in stagione, anche con qualcosa di frivolo come il mio puntaspilli. Allora ne ricamo e cucio tanti, sono perfetti per me ma anche come regalo per le amiche!

Ho scelto api e coccinelle, animaletti utili e simpatici, per provare a cucire in modo più creativo un puntaspilli e un trovaforbici coordinato. 
Niente di più semplice: ho cucito un triangolo di stoffa accanto al mio ricamo, e ve lo consiglio se avete nel cassetto dei piccoli ricamini di forma strana che non sapete come usare.
Il retro è tutto di stoffa a fiori.

Ho preso schema e modello da un vecchio numero della rivista Le idee di Susanna. Anni fa la compravo spesso, ora un po' meno ma è sempre carina, ci sono tanti spunti originali e sfiziosi, mai banali e semplici da fare.

Vi faccio vedere più vicino com'è il modello pubblicato. Ci sono andata vicino, vero?

Ecco, care amiche, non mi stancherò mai di dirvi che non occorre spendere tanto per essere…

Parrot biscornu: coloratissimi pappagalli per un'estate fantastica!

Ragazze, non so cosa mi sia successo ma quest'anno sento tantissimo l'estate! Di solito in questo periodo ricamo il Natale, non vedo l'ora che passi il caldo, invece mi sono data a ricami coloratissimi, tropicali, hawaiani! Oggi vi faccio vedere un biscornu di Tiny Modernist che adoro!

Vero che viene voglia di farlo? Ha dei toni meravigliosi, in più lo schema è semplicissimo, i cambi di colore non sono molti, io ve lo consiglio.

Qui il retro.


L'ho ricamato su un'aida 80 (20 count) per farlo piccolino, con un capo di moulinè, ma penso venga benissimo anche con un'aida più grande, così è anche più facile cucire il biscornu (sotto vi metto il video proprio di Tiny Modernist che vi insegna a farlo).
Parrot biscornu Tiny Modernist
Tela aida Zweigart 80 (20 count)color bianco antico
Fili e Filati DMC Mouliné
Perline
Imbottitura Prym Ecco il video che insegna a rifinire un biscornu.