Passa ai contenuti principali

Una calza natalizia tutta per me!

Buongiorno a tutte! Post natalizio, come già da un po' di tempo a questa parte, per me Natale è tutto l'anno, e si intensifica a novembre (vi confesso che ho già decorato casa e fatto l'albero). Oggi vi mostro un lavoro veloce, una calza da appendere con le mie iniziali (era da tanto che ne volevo una, dopo vi spiego). Inoltre vi metto il link ad un video di spiegazione sui fili metallizzati che ho trovato interessante.

Calza natalizia ricamata a punto croce

Una calza tutta per me (ma ne ho prese due...)

Se mi seguite sapete che ultimamente ho saccheggiato il negozio Tiger di tutte le cose che riguardano il punto croce e, tra queste, un kit per ricamare una calza da appendere.

É da tempo immemorabile che voglio ricamarmi una calza, ho acquistato un miliardo di schemi e poi non mi metto mai, forse perchè impegnativa, non so bene il motivo. Quando ho visto questo kit mi sono decisa a farla almeno con le mie iniziali, le altre arriveranno in futuro (forse... forse dovrei preparare i materiali, allora mi ci metto). Vi dico pregi e difetti e le modifiche che ho fatto.

Dunque, si tratta di una calza in poliestere con banda aida in cotone: se siete brave a cucire, vi conviene farvela da voi, l'aida è rigida e grandissima, credo una 44, io l'ho ricamata a 6 fili per coprire bene, quindi capirete che non siamo abituate con le nostre manine che maneggiano il lino. Tuttavia è comoda trovarla pronta e io con la macchina da cucire sono imbranata, quindi...

Il kit contiene anche l'ago e del filato nei classici colori natalizi verde e rosso, ma io non l'ho usato perchè volevo fare qualcosa di più, così ho preso il mio. Il nome intero non ci stava, disegni elaborati erano faticosi causa aida rigida, quindi ho optato per le iniziali con un alfabeto tratto dalla rivista I love punto croce n. 20 del 2022 di cui vi avevo parlato qui.

Non contenta ci ho aggiunto paillettes e passamaneria, sono un po' pacchiana ma credo che ogni tanto sia bello esagerare.

Calza natalizia a punto croce

Calza natalizia a punto croce

Calza natalizia a punto croce

Come vi ho accennato, ne ho prese due, perchè ora non ho altre iniziali da ricamare, ma se un giorno ci sarà qualcuno accanto a me, vorrei che avesse una calzina uguale appesa accanto alla mia, quindi ora la metto via per tempi migliori :) Se non arriverà nessuno fa niente, eh? La riciclo :)))

E comunque, io adoro le file di calzine appese, quindi sicuramente un giorno mi metterò a farne una ricamata bellissima tutta per me!

Filati metallizzati: quali scegliere?

Filati metallizzati, amore e odio delle ricamine: amore perchè è bellissimo il luccichio e l'effetto sulla tela, odio perchè sono rigidi, si sfilacciano, si rompono, ci rovinano le mani. Nel corso degli anni ne ho comprati svariati e delle più diverse marche e, vi confesso, che con alcuni mi trovo meglio che con altri, però è difficile persino conservarli nelle scatoline!

Per fare un po' di chiarezza, sia sulle tipologie che sull'uso, ho visto un recente video di Casa Cenina trasmesso in diretta nei giorni scorsi: è un po' casalingo, dura un'oretta ma perchè tradotto in tempo reale in tre lingue (italiano, inglese e francese) e forse dice cose che sapete già, però vale la pena guardarlo perchè si impara sempre qualcosa di nuovo (per esempio, io non ho mai usato i filati Madera). Insomma, se avete un po' di tempo dateci un'occhiata, ve lo metto qui sotto, per abbreviarlo potete saltare le parti nelle lingue che non vi interessano.

Commenti

  1. La tua calzina è davvero bellissima😊.

    RispondiElimina
  2. La tua calza è deliziosa! grazie per il video che guarderò sicuramente nel fine settimana . Ciao e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  3. Love your stocking, it looks great, have a fun weekend, hugs June.

    RispondiElimina
  4. Hai fatto benissimo Ire ad aggiungere paillettes, è per Natale! È bello che tutto luccichi. Mi piace molto la tua calza.
    Adoro i fili dorati, metallizzati, ecc... ma effettivamente non li uso quasi mai perché sono difficili da usare. Però che belli che sono, impreziosiscono i lavori.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Punto croce: a quanti fili si ricama?

Ciao ragazze, oggi parliamo di filati e cerchiamo di rispondere a una domanda piuttosto frequente: quanti fili dobbiamo usare per le nostre amate crocette? Parliamo ovviamente del filato più comune, ovvero delle matassine di cotone mouliné che, solitamente, sono vendute in unità di 8 metri a 6 capi. Proviamo a fare chiarezza. Molti disegnatori hanno ormai l’abitudine di aggiungere una legenda ai loro schemi con indicato le dimensioni del ricamo sui vari tipi di tela, la quantità di matassine per colore e, appunto, il numero dei capi da usare. Ma non sempre siamo così fortunate. Allora, come facciamo? Posto che dipende dal tipo di tela che usiamo e dall’ effetto di copertura che vogliamo ottenere, per il punto croce non è un aspetto secondario, la nostra scelta fa una grande differenza! Generalmente: 1 capo dona poca copertura e può essere usato per i dettagli meno pieni come il cielo sullo sfondo; 2 capi donano una migliore copertura, è la quantità usata p

Tele da ricamo: aida e count

Torniamo alla nostra rubrica sulle tele da ricamo. La volta scorsa abbiamo parlato della composizione delle varie declinazioni della tela aida . Oggi torniamo sull'aida ma cerchiamo di imparare le sue misure: cosa sono i count, come si calcolano, come si calcola la dimensione di uno schema, quanti fili dobbiamo usare. Procediamo con ordine. Le misure Quando andiamo in negozio a comprare la tela aida, ci viene chiesto a quanti count, a quanti fori o a quanti quadretti la vogliamo. Noi italiani parliamo di quadretti , nei paesi anglosassoni usano i count che non corrispondono, eh? Attenzione: una tela 20 count non significa che ha 20 quadretti in 10 cm. Vediamo di essere più chiari. Cosa sono i count I paesi anglosassoni hanno, come unità di misura, il pollice (inch) che corrisponde a 2,54 cm (arrotondiamo a 2,5). Con count , si intende il numero di quadretti di tela che ci stanno in un pollice (quindi in 2,5 cm). É un po' complicato per noi che non siamo abituati

Come rifinire il retro di un ricamo su telaio: tutorial

Ciao ragazze, eccoci a un nuovo tutorial! Oggi vi mostrerò come ho rifinito il retro del mio ricamo con la lumaca montato su telaio e vi darò qualche consiglio per cucirlo facilmente senza tanti pensieri (è a prova di imbranate, ci sono riuscita io!). Ta daaaaa, questo è il risultato che otterremo: il retro del telaio bello coperto, ben cucito e perfino firmato! Vediamo passo passo come fare. Innanzi tutto, prima di montare il nostro ricamo, prendiamo del feltro o del pannolenci (io ho usato quest'ultimo perchè più morbido e facile da cucire) e, utilizzando il cerchio interno del telaio (quello più piccolo per intenderci) tracciamo con la matita la misura. Se volete potete usare anche un compasso, l'importante è che facciate la misura perfetta. Ora, montiamo il nostro ricamino sul telaio, tenendo ben tesa la tela e centrandolo con cura. Giriamolo (non guardate il mio retro!! Lo so che è un casotto, ma quando va coperto non faccio attenzione, ricamo e b

Canovaccio Natale Joan Elliott

Da qualche tempo Casa Cenina ha iniziato una produzione interna di ricamabili con la collaborazione della Tessitura artistica Chierese e, di volta in volta, vari disegnatori. Quando è uscita la linea natalizia firmata da Joan Elliott ho acquistato subito questo canovaccio scegliendo un verde oliva che esula dai soliti colori verde o rosso, ma è di un'eleganza squisita. É arrivato con lo schema della Elliott che riprende i disegni del tessuto, tante piccole sfumature che hanno creato un gioiello. Pronto da regalare! Asciugapiatti Natale Joan Elliott verde chiaro con schema allegato Filati - DMC Mouliné

Primo Winter Floral Bunting finito!

Buongiorno ragazze! Complice il ponte novembrino ho terminato la prima parte dello schema natalizio di Faby Reilly ! Aspetterò di ricamare gli altri prima di rifinirlo, ma intanto ve lo faccio vedere. Successivamente, qualche ornamento di legno che vi avevo già pre-annunciato. Mi piace lo stile delicato ed elegante di Faby Reilly , riesce a rendere un ricamo qualcosa di prezioso con pochi punti, contorni delicati e perline. Per questo, se volete ricamarlo anche voi, vi sconsiglio l'uso della tela aida, non renderebbe così bene. Il progetto prevede altri tre schemi, con fiori molto più colorati e quindi si vedranno meglio, anche se ho scelto una tela grezza proprio per far risaltare il bianco. Mentre ricamavo mi è successo un odioso incidente: tengo le perline in contenitori di plastica a scomparti, perciò ogni scatola ne contiene migliaia, suddivise per colore. Maldestramente ho fatto cadere dal tavolo la scatolina aperta e le perline sono volate tutte a terra. Vi giuro che mi sono