Passa ai contenuti principali

Punto suisse 2 tutto schemi: recensione

Eccoci al nostro ormai consueto appuntamento con le recensioni. Ho scelto di dare la priorità alle riviste perchè ancora le trovate in edicola senza difficoltà e poi perchè questa, in particolare, l'aspettavo!
Ricordate le mie renne dell'anno scorso? Ecco, lo schema lo avevo preso proprio dal primo numero di Punto Suisse tutto schemi, una rivista che ho adorato dalla prima all'ultima pagina e ora è uscito il numero due!


Una premessa per chi non la conosce: si tratta di un album contenente solamente schemi, non ci sono foto di lavori finiti, quindi per me sarà un po' difficile fare delle foto, ho cercato di mascherare con stoffe e fili perchè vorrei darvi un esempio di cosa contiene e di com'è strutturata. 
La pubblicazione è bifronte: da una parte c'è lo speciale dedicato al Natale (il mio preferito), dall'altra quello per una coloratissima cucina.
Iniziamo dal Natale. Le pagine sono a colori e il fondo è solo un esempio sulla possibile scelta della tela. Non c'è una legenda che indichi i numeri dei filati, ognuno può scegliere la marca e la tinta che preferisce. Non è un ostacolo, anzi: io fino ad ora ho usato i Retors d'Alsace DMC n. 8 ma, per risparmiare un po', vorrei provare il Ritorto fiorentino Anchor n. 8 e ci sono tante tinte! Vi saprò dire, oppure fatemi sapere voi se già lo usate.


Come potete vedere, non è la solita broderie suisse con le canoniche grechine, ci sono tanti originalissimi disegni su ogni tema: stelle di Natale, renne, alberelli, campane, ma anche cose più impegnative (e bellissime) come paesaggi innevati, chiese, ornamenti. Ovvio, le grechine non mancano, ma sono davvero particolari.


Questo schema dei babbi ve l'ho fotografato perchè sicuramente lo farò!! Pensavo di fare dei sacchettini per i regali con una tela adige color verdone, verranno benissimo!


E ora la seconda parte, quella dedicata alla casa: tovaglie, tovagliette, asciughini, tutto si può fare e con che colori!


Per farvi capire che questo album va bene per le esperte ma anche per le principianti, ho fotografato la pagina con la scuola: è una delle più chiare che abbia mai visto. Ci sono i punti base e quelli semplici; quelli più complicati, una volta che ci avrete preso mano, li saprete fare anche intuitivamente, la broderie suisse non è difficile!


Ecco, come vi dicevo ci sono anche i bordi, oppure angoli per impreziosire qualsiasi cosa, guardate questi uccellini.


O il gattino e i topini perfetti anche per i bimbi.


E gli alfabeti a tema marino.


Allora, penso di avervi invogliato ad acquistarla, io la consiglio caldamente, so che ci sono molte ricamine come me che l'aspettavano e finalmente è arrivata ad arricchire la mia biblioteca. Qui è con quella dell'anno scorso.


E qui tutta la mia raccolta di punto suisse di Mani di Fata: speriamo continuino così!


La rivita costa 4,90 € e la potete trovare in edicola (potete ordinarla, i bravi edicolanti vi fanno arrivare qualsiasi cosa), oppure online sul sito di Mani di Fata dove potete trovare anche i tessuti, i filati e i ricamabili. Mani di Fata ha anche una bellissima pagina Facebook, ogni giorno ci sono consigli e suggerimenti, andate a vederla.
Spero di esservi stata utile e buon ricamo!

Commenti

  1. Non la conoscevo, ma dalla tua recensione mi sembra carinissima.Spero di trovarla

    RispondiElimina
  2. 'Ponto Suisse' ed i modelli stanno cercando meraviglioso! Ricordo questi ricami della mia infanzia! In attesa di vedere i vostri lavori con impazienza!

    Grazie per il vostro bel commento troppo!
    Abbracci♥

    RispondiElimina
  3. Grazie Ire!!! sembra davvero una bella rivista...cercherò di trovarla!!!! il ritorto fiorentino mi sembra costi di più non ho visto bene la quantità rispetto a quello d'alsace, però secondo me va benissimo anche quello!!!! Il 12 bianco b5200 provalo anche per il punto croce...è fantastico!!!! la neve sembra in rilievo ;))
    Bacioni
    Chicca

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

A winter wonderland with Fizzy Moon!

Buon anno ricamine! Iniziamo il 2018 con l’ultimo ricamo del 2017 dedicato a un inverno magico. Vedremo così alcuni errori da non fare (che, ovviamente, ho fatto 😎), e un esperimento con fili metallizzati a basso costo ✌. Non possono mancare poi i buoni propositi😀

Allora, care ragazze, come è iniziato l’anno? Siete ancora bellissime e piene di lustrini tra i capelli? Tanto lo so che avete pensato anche ai ricami futuri, non ci possiamo fare niente! Anch’io ho un po’ di idee. Oggi vi faccio vedere questo che ho terminato proprio alla fine del 2017. Vi ho già anticipato che ci sono degli errori e ve li racconto, così se lo volete fare non li commetterete anche voi. Come avete visto si tratta di Fizzy Moon, questo orsacchiotto simpatico che mi piace molto. Quando ho visto il progetto sulla rivista ho capito che lo volevo assolutamente fare, nonostante tutto quel punto scritto che odio (motivo per il quale ricamo poco anche Margaret Sherry). Il problema è questo: sulle riviste i ricam…

Hot winter!

Il freddo tarda ad arrivare ma intanto ho finito i maglioncini di Madame Chantilly! Ecco gli ultimi due:

E qui tutti insieme:




Ho visto che molte di voi li stanno ricamando, fatemi vedere le vostre versioni. Per chi mi aveva chiesto come li riempio, ho scelto l'imbottitura della Prym, ma va bene qualsiasi marca, anche cotone o avanzi.
Schema di Madame Chantilly Hot Winter
Tela Zweigart Newcastle 40 ct. color naturale
Filati DMC Mouliné 321, B5200, 800, 898
Stoffa Lecien Corporation Scandinavian Christmas di Lynette Anderson
Bottoni Jesse James & Co. Trimming the Tree

Nordic Noël parte seconda

Ragazze siamo agli sgoccioli, manca meno di una settimana! Come siete messe con i vostri ricami? Oggi vi mostro gli ultimi due ornamenti con i babbi di Lucie Heaton e poi con il Natale ho finito!

Allora, siamo al delirio pre-natalizio? Io ho così tanta confusione che non so nemmeno se ho preparato tutti i regali o no! La cosa certa è che con gli ornamenti ho finito! L'anno prossimo spero di non trovarmi all'ultimo come questo, dovrei essere più costante e produrre qualcosa tutto l'anno (potrebbe essere un buon proposito?). Intanto ecco gli ultimi due babbini di Lucie Heaton, vi ricordate i precedenti?



Ora non resta che aspettare e consegnare tutto con tanta allegria!


Schema Nordic Noël di Lucie Heaton tratto dalla rivista CrossStitch Collection n. 217 dicembre 2017 Tela Zweigart Newcastle 40 count color naturale raw Filati DMC Mouliné E dopo il Natale? Ancora non ci pensiamo ma appena una settimana dopo Natale arriva il nuovo anno. Dunque, non vorrei fare consuntivi, conf…