Passa ai contenuti principali

Tele da ricamo: lino e tele a fili contabili 35, 38 e 40 count

Care ricamine, siamo giunte alla fine della mia carrellata sulle tele da ricamo a punto croce che uso di più. Nei giorni scorsi abbiamo parlato dell'aida, delle tele 25 e 28 count, e poi di quelle 32 count. Oggi ne vediamo altre tre.

Le tele 35 count o 14 fili

Abbiamo già imparato che con count, si intende il numero di fili che ci stanno in un pollice (quindi in 2,5 cm). Per sapere a quale tipo di stoffa corrisponde il numero di count, bisogna fare questo calcolo

(numero count x 10) : 25

e otteniamo il numero di fili che ci sono in 1 cm di stoffa. Quindi in una tela 35 count:

(35 x 10) : 25 = 14

ci sono 14 fili in 1 cm. Ciò significa che, se ricamiamo su due fili di trama per due di ordito otteniamo 7 crocette per cm, oppure, se ricamiamo su un filo, 14 crocette per cm. Corrisponde quindi a un'aida 72 (o 18 count). A scelta, se ricamate su due fili di trama per due di ordito, potete usare il mouliné a un capo oppure a due. Dipende da quanto è rada la trama e dal vostro gusto, perciò fate delle prove.

Le due tele che conosco di 35 count sono:
Edinburgh composta da lino 100%
Floba superfine composta dal 70% di viscosa e dal 30% di lino. Come già vi avevo detto, il lino è sempre il top, ma con questa Floba mi trovo bene, la considero un'ottima sostituta se voglio spendere un po' meno: è morbida, facilmente ricamabile e stirabile.

Le tele 38 count o 15 fili

Facciamo il calcolo: in una tela 38 count

(38 x 10) : 25 = 15,2

ci sono circa 15 fili in 1 cm. Ciò significa che, se ricamiamo su due fili di trama per due di ordito otteniamo 7,5 crocette per cm, oppure, se ricamiamo su un filo (ma qui ci vuole la lente o una vista d'aquila!!) 15 crocette per cm. Corrisponde a un'aida 72 (o 18 count). Anche qui a scelta è se ricamare con uno o due capi di moulinè, io consiglio uno.

Vi confesso che su questo tipo di tela non ho mai ricamato semplicemente perchè non l'ho trovata! Però ho visto che la Graziano la produce, si chiama Nuovo Ricamo o Pronto ricamo ed è in puro lino 100%. Molte disegnatrici italiane la usano, perciò deve essere ottima, spero di provarla prima o poi.

Le tele 40 count o 16 fili

Facciamo il calcolo: in una tela 40 count

(40 x 10) : 25 = 16

ci sono 16 fili in 1 cm. Ciò significa che, se ricamiamo su due fili di trama per due di ordito otteniamo 8 crocette per cm, oppure, se ricamiamo su un filo (anche qui ci vuole la lente o una vista d'aquila!!) 16 crocette per cm. Corrisponde a un'aida 80 (o 20 count). Si ricama con un capo di mouliné.
E questa beh, questa è la mia tela preferita in assoluto!! L'ho usata moltissimo per gli schemi molto grandi, per i cuscini, per i quadri, proprio perchè le crocette sono così piccoline da sembrare dipinte. La tela 40 count che uso è la Newcastle in puro lino 100%. Non ne ho trovate in cotone o miste, se le conoscete fatemelo sapere. 

Ecco care ragazze, per ora con i post dedicati alle tele mi fermo qui, ma ogni volta che proverò qualcosa di nuovo cercherò di parlarvene. 
Per chiudere, vi aggiungo questa foto pubblicata su un giornale americano: spiega quali aghi è meglio usare in base alla tela. Penso che sia molto utile! A sinistra indica il numero di ago, al centro l'aida, a destra le tele a fili contabili. Io uso quasi sempre gli aghi 26 e 28.


A margine, vi segnalo che è uscito l'ultimo schema del SAL Joyful World, lo trovate qui. Da una parte sono felice di aver finito questo SAL, dall'altra sono un po' triste perchè ho ricamato con più di 6.000 persone in tutto il mondo e mi sono sentita parte di questa bellissima comunità. Spero ci siano altre occasioni per stare insieme.

Commenti

  1. Grazie Irene, per questo tuo utile contributo. E per avermi fatto conoscere ed apprezzare il SAL Joyful World, davvero molto bello.
    Un abbraccio e buon fine settimana
    Susanna

    RispondiElimina
  2. Anche se ricamo da anni, grazie comunque per questa carrellata di informazioni utili.

    RispondiElimina
  3. Sei bravissima, anche se personalmente no. Ho mai fatto caso a questi particolari😇

    RispondiElimina
  4. Grazie Irene per i consigli prima di comprare nuove tele consultero i tuoi post
    😊

    RispondiElimina
  5. grazie Irene! di cuore! veramente un bel lavoro di ricerca!! soprattutto grazie per la chiarezza e la disponibilità... anche io, finalmente, ne so di più!
    un caro abbraccio
    :*

    RispondiElimina
  6. Bel lavoro di ricerca e sempre molto utile, complimenti per il ricamino di Natale e anche di come lo hai rifinito, ciao M.Grazia

    RispondiElimina
  7. Sucha nice contrubition! Thank you Irene ♥

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

Letters for Santa

Dopo la festa del primo maggio e qualche giorno di relax a casa, riprendiamo i ricami. Oggi vi mostrerò qualcosa di natalizio con schema free di The Little Stitcher, poi vedremo un manuale di ricamo tradizionale e un paio di tutorial, infine qualcosa di divertente con i VIP che ricamano.

Con questo caldo ci mancava un ornamento natalizio, no? E allora è capitato a fagiolo questo schema free che The Little Stitcher ha pubblicato tempo fa sul suo blog (sotto trovate il link per scaricarlo). In realtà si trattava di uno schema più grande, ma io volevo fare qualcosa di piccolino per sfruttare avanzi di filo e tela. La foto non gli rende giustizia, è venuto davvero elegante e carino.

Anche se... vi confesso che l'ho cucito un po' storto, ma grazie a passamaneria e nastri si è nascosto il tutto. Letters for Santa Dear Santa schema free di The Little Stitcher che potete trovare alla fine di questo post Tela Zweigart Floba superfine 35 count color Platinum
Fili e Filati DMC Mouliné
Imbo…

Un runner pieno di conigli

Ciao ragazze! So che non è Pasqua ma oggi vedremo il runner di conigli Rico Design, la mia recensione del nuovo libro di Francesca Peterlini sulla broderie suisse, il video tutorial di Vonna per la rifinitura di un ornamento, il nuovo SAL di Sara Guermani e poi parleremo di schemi free sponsorizzati!




Era chiaro che avessi preparato questo progetto prima di Pasqua, vero? Tuttavia non l'avevo nemmeno iniziato, tra tutte le cose che dovevo fare, per questo non c'era posto. Ora, di metterlo via per un altro anno proprio non se ne parlava (non l'avrei fatto mai più), così ho preso il coraggio a due mani e l'ho iniziato!


So che vi piacerà tantissimo, perchè io stessa ne sono entusiasta (non pensavo sarebbe venuto così bene), però vi devo dire alcune cose. Innanzi tutto questo libretto Rico Design l'ho comprato l'anno scorso per sbaglio: ne volevo prendere un altro e ho scambiato numero. Quando l'ho ricevuto, ho deciso di tenerlo ma con poca fiducia: non pensavo …

Be happy!

Oggi inizia la serie delle api, con due ricami bellissimi con schemi di Durene Jones. Vedremo poi la recensione del volume di Aurelle sui biscornu, alcuni record del mondo di punto croce, un elenco di tutorial sui vari punti nodini e qualche informazione in più sul Xmas Xstitch Bauble Project.

Vi avevo anticipato la mia passione per le api dopo che mio cognato a iniziato ad allevarle. Per dargli una mano compro il miele e ne faccio tanti regaletti, quindi vorrei corredarli di un piccolo ricamo a tema: pensavo di fare dei copribarattoli, degli ornamenti, dei portachiavi. Ho raccolto tutti gli schemi di api che avevo in giro e ho iniziato con Durene Jones e sto provando a fare i copribarattoli.


Gli schemi sono davvero carini, con queste api così simpatiche, spero che piacciano. Faccio un po' di fatica a cucire bene il pizzo, voi avete qualche suggerimento? Forse devo solo fare un po' di pratica, ma sugli angoli non sono soddisfatta. Ho guardato qualche tutorial per  farli tondi…