Passa ai contenuti principali

Qualche WIP e poi parliamo di telai

Settimana poco proficua per il ricamo, posso solo farvi vedere qualche progresso. 
Con il Christmas Snowfriends Banner sono arrivata qui 


Non fateci l’abitudine, ho ricamato tanto perché ero in ferie, ora andrà avanti mooooolto più lento, anche perché ho finito il Glissengloss quindi devo aspettare che arrivi. 
Schema Stoney Creek Christmas Snowfriends Banner 
Banda di lino Vaupel & Heilenbeck 24 cm colore naturale con bordo rosso 
Filato Rainbow Gallery Treasure Petite pb01 Bright Golg
Filato Rainbow Gallery Treasure Petite pb23 Snow
Bottoni carota
 
E poi i miei uccellini invernali, ho terminato una parte mi manca l’altra:


Schema tratto dalla rivista Punto croce perfetto n. 1 nov.dic. 2012
Tela Zweigart Murano 32 ct color Colonial blue
Filato DMC Mouliné: b5200, 543, 3860
DMC DIAMANT D3821
Perline Mill Hill: 00557, 00479

Visto quindi che non ho molto da mostrare, andiamo avanti a parlare di attrezzatura da ricamo, e prendo un po’ le distanze dal manuale base, perché trattiamo l’argomento dei telai. Ce ne sono così tanti tipi che rischierei di scrivere un romanzo, perciò preferisco basarmi sull’esperienza.
La prima domanda è: ricamare con o senza telaio? Ci riferiamo ovviamente solo al punto croce. La mia personalissima risposta è:
  1. Dipende dal tipo di ricamo (possiamo fare un fazzoletto a mano libera, ma un quadro di un metro per un metro completamente ricoperto di crocette pesa una cifra!) 
  2. Dipende da noi: se proprio non lo sopportiamo continuiamo a braccio, no? 
Io come mi comporto? Beh, se devo dirvi la verità, un ricamo a telaio è completamente diverso da uno che faccio a mano libera: tendo a stringere molto il filo, perciò il telaio mi aiuta a mantenere la giusta tensione della stoffa, che resta morbida. Quindi lo dovrei usare sempre, ma non ce la faccio. Se devo fare ricami piccolini, uso i telai a cerchio, ne ho di varie misure, di plastica (li preferisco perché pesano poco) e di legno. Li uso solo se devo mantenere bene la stoffa, altrimenti ne faccio a meno, una volta smontati rimangono quelle antiestetiche pieghe sulla tela che spesso non si riesce a spianare se non bagnandola! E io odio stirare. Un piccolo trucco per ovviare questo problema e proteggere la stoffa o i punti già ricamati che andrebbero sotto il bordo, è quello di rivestire il telaio con garza o tela sottile. Ricamando, però, sul divano, li trovo scomodi. Vi confesso che ho anche acquistato un sostegno da seduti, ma l’ho usato pochissimo, per me è ancora più scomodo. Ma, ripeto, è un’opinione personale eh?

Poi ho un Q snap di medie dimensioni e alcuni bracci componibili per allungarlo. Questo telaio mi piace, ferma bene la stoffa con le clamps e non la rovina assolutamente. Mi trovo bene ad appoggiare la parte superiore al tavolo, così posso ricamare senza tenerlo in mano (è leggero, ma non così tanto, a lungo andare stanca). In un momento di pazzia ho pure comprato il supporto da terra in legno (spendendo un botto), era consigliato proprio per il q snap, ma col cavolo, la pinza non lo tiene e cade. Anche questo supporto è finito nell’armadio.

Infine ho un telaio a rullo per i ricami più grandi. Originariamente è creato per cucire i bordi della tela prima di avvolgerla sulle barre, ma ho sperimentato che le clamps del Q Snap vanno benissimo, quindi le applico e poi arrotolo la tela. Ne ho uno di medie dimensioni e lo uso per i ricami molto lunghi (ora c’è il Christmas Snowfriends Banner).

Tuttavia, il 90% dei lavori lo faccio senza, mi sento più veloce e mi stanco meno. Per questo vi consiglio solo di provare e di seguire la tecnica che sentite più vostra. Riguardo ai supporti da terra o da divano, probabilmente io ho preso quelli sbagliati (o sono io ad essere sbagliata, non sottovalutiamo questa ipotesi), ma se volete un suggerimento, se avete un papà o un marito o un amico che si diletta di bricolage, sono molto facili da creare e con poca spesa! Quindi stampate il modello e fateveli fare. Sono pure più belli!

Commenti

  1. Ciao Irene , io non uso il telaio non mi ci trovo ho provato ne ho uno in legno ma poi come dici tu lascia il segno sulla tela; i tuoi lavori mi piacciono molto Il Christmas mi piace un sacco ha dei bellissimi colori finito sarà una meraviglia.😊

    RispondiElimina
  2. Ciao, io senza telaio non riesco a ricamare, e uso quelli in legno, ne avevo comprato uno dai cenini di plastica e non mi è per niente piaciuto!! Intanto complimenti x i tuoi bellissimi ricami!!

    RispondiElimina
  3. Der Buchstabe von deinem Banner sieht sehr schön aus. Der Schneemann ist niedlich. Auch deine Vögel gefallen mir sehr gut.
    Ich sticke mit einem einfachen Holzrahmen.
    Liebe Grüße Manuela

    RispondiElimina
  4. bellissimo ricamo il banner. Io l'ho crocettato un paio di anni fa ed è una grande soddisfazione dopo averlo finito.
    Per il discorso telaio...io non riesco senza. Neanche quando è piccolo piccolo.
    Decisamente vengono meglio i ricami. Poi secondo me è soggettivo.
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  5. Ricamo Meraviglioso! Mi piace semplicemente il pupazzo di neve!
    Io non uso mai telaio, mentre io ricamare! Le mie mani non sono confortevoli, con!

    Abbracci
    Nurdan

    RispondiElimina
  6. Such pretty stitching, Irene! I love the snowmen! When I stitch, I don't use a frame or hoop. I simply hold the fabric in my hands :)

    RispondiElimina
  7. Molto belli i ricami, presto saranno finiti! Per il telaio concordo con te, anch'io ne ho provati tanti ma il più delle volte non lo uso!

    RispondiElimina
  8. Dein Christmas Banner ist richtig schön, der kleine Schneemann ist goldig. Auch deine Wintervögel sehen toll aus.
    LG Martina

    RispondiElimina
  9. Beautiful stitching, I especially like the Christmas banner. What a sweet snowman.
    I use q snap for my projects as I really like the tension it gives me, it's light weight and doesn't leave marks on the fabric, unlike hoops.

    RispondiElimina
  10. Che bello che sta venendo il tuo lavoro, cara Irene!
    Sia il banner che gli uccellini.
    Quanto al telaio..è molto difficile che ne faccia uso, un pò per pigrizia, un pò perchè sono abituata da sempre così ma certo che la tensione del filo non è perfetta.
    Un caro saluto Susanna

    RispondiElimina
  11. Belli i tuoi ricami.
    Telaio non potrei farne a meno, negli anni ne ho acquistati di tutti i tipi, tondi, qsnap ecc. quelli che uso più di tutti e sempre sono i telai con la base che posso appoggiare sulle gambe e ricamare con entrambe le mani. Da qualche anno uso spesso EZ stitch lap stand che è quello a rulli

    RispondiElimina
  12. Io uso il Qsnap come telaio e lo supporto Sonata, acquistato proprio da Casa Cenina... lo uso da ormai 5 anni, il legno si è un po mangiato a furia di aprire e chiudere quelle farfalline... ma per 25 euro (preso con i saldi) che ho pagato sono davvero contentissima perchè altrimenti non potrei ricamare con due mani. Tra poco voglio prendere il supporto da terra opus... ma vedo che tu non ti sei trovata tanto bene...peccato... spero di non avere brutte sorprese... il principio di fissaggio del telaio mi sembra identico a quello del supporto Sonata.
    Complimenti per i tuoi ricami...
    a presto, Dona

    RispondiElimina
  13. io uso il telaio solo con tele a 16 fili oppure un 13 o 12 se faccio un ricamo 1 a 1 ma nn faccio testo essendo un'autodidatta anche in questo...mi piace il tuo nuovo progetto pupazzoso...un buon inizio..

    RispondiElimina
  14. Your Christmas banner looks so pretty and how really beautiful is winter birds stitching, I love it.
    I do not use a frame, I hold my stitching in my hands.

    RispondiElimina
  15. Son unos bordados preciosos!! los bastidores que yo uso son los de siempre si pie.
    Besos

    RispondiElimina
  16. Il telaio lo uso raramente.... che bello il pupazzooooo mi piace un sacco e gli uccellini pure!

    RispondiElimina
  17. Great work on the Snowfriends Banner and I love the white birds on that lovely blue. I have some of the same fabric.
    I always stitch in hand, I find it much quicker and easier to just pick up a project and start stitching without worrying about hoop marks or frame creases.

    RispondiElimina
  18. Love your stitching like always so beautiful.
    I use a different size round hoops the smaller the better more gentle on your hands .

    RispondiElimina
  19. Ire belli i tuoi nuovi progetti!!!! Quanto al telaio...cos'è?!!!😅 mi sento male solo al pensiero!! C'ho provato e ne ho uno nel cestino dei lavori perché mi piace solo esteticamente....ma non riesco a usarlo nemmeno per piccoli ricami!! Anche io sono sicuramente sbagliata...
    Un abbraccio 😘

    RispondiElimina
  20. Sehr schöne neue Projekte!
    Ich sticke immer ganz ohne Rahmen, ich habe noch nie einen benutzt.

    RispondiElimina
  21. Ciao Irene,
    complimenti per i tuoi ricami sono bellissimi.
    Adoro quello con gli uccelli, ottima la scelta della tela azzurra.

    RispondiElimina
  22. Ho ricamato i pupazzi nel 2012, ma mi ricordo ancora la loro realizzazione, sono troppo simpatici e una volta finiti danno una soddisfazione enorme, bravissima, continua così.

    RispondiElimina
  23. Che meraviglie!!!!
    Daniela

    RispondiElimina
  24. Bellissimo il Christmas!!
    A proposito di telai....ne ho comprati di ogni tipo, ma li ho sempre accantonati, non riesco ad usarli, non mi piace lavorare usando tutte e due le mani....
    Mila

    RispondiElimina
  25. How clever to use a snap with the scroll frame to avoid sewing! I love your first piece and the second is lovely as well

    RispondiElimina

Posta un commento

Su questo blog non sono permessi i commenti anonimi. Chi commenta è consapevole che il proprio profilo Blogger o Google+ sarà pubblico. Per ulteriori informazioni Privacy policy di Google

Post popolari in questo blog

I Sewing Set non bastano mai: arrivano le zucche!

Settembre è un mese importante, un inizio anno per chi va a scuola e per tutte noi che pensiamo alla prossima stagione, vero? Oggi vi mostrerò un set per il cucito creato per caso con i più piccoli avanzi. Poi penseremo alla scuola che inizia, vedremo un paio di Secret Stitch Along in partenza, infine una divertente sorpresa!

Non sono l'unica che considera il mese di settembre come un capodanno, vi vedo che preparate progetti, fate nuovi propositi e mentalmente siete già proiettate verso l'autunno e il Natale. Io lo faccio ad agosto, fate voi! 
Veniamo al ricamo. Ricordate che tempo fa ho preparato un Sewing Set con un free di The Little Stitcher? Quello è per inizio autunno, ma per novembre... beh, novembre significa zucche, no? Sempre sullo stesso post avevo condiviso qualche free, in particolare questo. Per le zucche bianche ho proprio un debole, dovevo assolutamente ricamarle! Avevo giusto giusto un avanzino di lino color arancio, in modo da creare la sorpresa dell'in…

L'attesa è finita: un runner con i pattini!

Ragazze, quanto vi ho fatto aspettare? Oggi finalmente vi farò vedere il mio runner per l'inverno con fiocchi di neve e pattinatori Rico Design! Poi parleremo di Halloween (di già?!) con qualche free per prepararci per tempo ma, dato che ci siamo, anche qualche free per l'autunno e una novità CCN.


Ve ne ho parlato fino allo sfinimento del mio runner di cui sono tanto orgogliosa (meno orgoglio per come fotografo!!) e oggi ve lo mostro finito! Questo schema lo amo così tanto che l'avevo già ricamato in passato su una banda di lino, ma non gli avevo fatto le foto e lo avevo regalato. Così ho deciso di farlo su un lino riviera quadrettato Graziano (ricamo italiano!) che avevo lì dalla preistoria! I quadretti color ecru danno profondità e smuovono il ricamo, dovrei usare questo tipo di lino più spesso!

Lo schema l'ho tratto dallo stupendo libretto Rico Design n. 108 Wintermärchen, è uno vecchiotto quindi ha le conversioni con i filati DMC e Anchor corrette. Si trova ancora…

Il caffè è sempre una buona idea

Care amiche, ve li avevo annunciati e oggi vi mostrerò i portachiavi per le chiavette dei distributori del caffè che ho ricamato con lo schema di Emma Congdon. Poi riprendiamo il discorso del ricamo ecologico ed ecosostenibile con Lord Libidan e ci sarà un nuovo SAL natalizio e dei free.

Visti questi schemi sulla rivista Cross Stitch Crazy, li ho subito messi tra i lavori da fare, perchè avevo delle idee: erano perfetti come portachiavi per le chiavette dei distributori automatici. In origine sono stati pensati per dei copritazza in feltro, ma noi non siamo abituati ad usare quei contenitori, poi li trovo un po' scomodi, li devi togliere ogni volta che vuoi lavare la tazza.  Proprio per questo gli schemi sono un po' grandi, e ho dovuto usare la tela aida (avanzi e ritagli) più piccola che c'è, la 20 count (o aida 80, ci stanno 8 crocette per cm).

Anch'io ho scelto il feltro per rifinirli, avevo dei colori giusti giusti, e li ho cuciti con un semplice punto festone. Un…