Passa ai contenuti principali

Un grembiule molto chic!

Buongiorno ragazze! Ebbene sì, ho finito il mio grembiule! Sono molto orgogliosa perchè è venuto bene, sia lo schema che i colori che, secondo me, sul marrone stanno benissimo. Ora ve lo faccio vedere in dettaglio indossato dal manichino di mia mamma.

Grembiule ricamato a punto croce

Questo grembiule è stato una sfida: non si tratta di un ricamabile ma di un qualsiasi grembiule in cotone comprato in un grande magazzino. Essendo a trama con fili contabili, ho scelto quello che più si avvicinava alle cuciture in dritto filo in modo da centrare lo schema e farlo dritto e più o meno ci siamo.

Grembiule ricamato a punto croce

Avrei voluto ricamare anche le taschine ma sono così piccole che l'unico modo sarebbe stato disfarle per poi ricucirle, quindi ho rinunciato, in fondo va bene anche così.

Grembiule ricamato a punto croce

Che ne dite?

Ora non resta che non ascoltare la paura di macchiarlo e indossarlo!

Schema tratto da Création point de croix, Hors-série, Broderies pour ma cuisine, n. 28 del 2013 (è disponibile una ristampa degli schemi qui)

Filati DMC

Grembiule non ricamabile ma con tela a fili contabili

Prossimi progetti

Attualmente sto andando avanti con il Tea & Cake Sampler di Durene Jones e poi ho iniziato la Ghirlanda della foresta di MiyaStitch su cui mi devo concentrare perchè ha mezzi punti e fili miscelati quindi devo stare attenta a non sbagliare.

Ho in mente qualche altro progetto estivo (che trascinerò in autunno) e non vorrei dimenticare il Natale che arriva sempre in un amen senza aver iniziato nulla, ma vedrò strada facendo.

Commenti

  1. Wow love the apron ,your stitching looks beautiful.
    Have a lovely week hugs June.

    RispondiElimina
  2. Davvero bellissimo e merita di essere indossato ed utilizzato! Bravissima.

    RispondiElimina
  3. Anonimo30.5.23

    Che meraviglia!! Da indossare assolutamente. Brava.

    RispondiElimina
  4. Decisamente Irene, i colori risaltano tantissimo, veramente bello il grembiule

    RispondiElimina
  5. Ah, stupendo! Un lavoro molto fine per l'accostamento dei colori e anche allegro per il soggetto un po' anni '50. Sei stata bravissima Irene, io non avrei saputo cavarmela con una stoffa di quel genere...tanto per capire non ho mai abbandonato la tela aida. Penso che indossarlo ti darà molta soddisfazione e allontanerà il timore di macchiarlo. Buon proseguimento con gli altri progetti!

    RispondiElimina
  6. Sei stata Bravissima è veramente un bel lavoro 🤩

    RispondiElimina
  7. Ma che bello!!!! Complimenti per la tua caparbietà... non essendo un ricamabile...brava brava!!! E usarlo, sarà ancora più soddisfazione. Ciao Irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela! Speriamo di non sporcarlo con macchie indelebili!!

      Elimina
  8. Veramente splendo il grembiule.
    Hai ragione quei colori sul quel tono di tela Aida stanno veramente benissimo. Risaltano molto

    RispondiElimina
  9. Oh, Irene--I love it! What a beautiful apron and the colors look just perfect on that brown. They white shows up so well. You will look wonderful in it! ♥

    RispondiElimina
  10. Bellissimo cara Irene, è veramente elegantissimo!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Punto croce: a quanti fili si ricama?

Ciao ragazze, oggi parliamo di filati e cerchiamo di rispondere a una domanda piuttosto frequente: quanti fili dobbiamo usare per le nostre amate crocette? Parliamo ovviamente del filato più comune, ovvero delle matassine di cotone mouliné che, solitamente, sono vendute in unità di 8 metri a 6 capi. Proviamo a fare chiarezza. Molti disegnatori hanno ormai l’abitudine di aggiungere una legenda ai loro schemi con indicato le dimensioni del ricamo sui vari tipi di tela, la quantità di matassine per colore e, appunto, il numero dei capi da usare. Ma non sempre siamo così fortunate. Allora, come facciamo? Posto che dipende dal tipo di tela che usiamo e dall’ effetto di copertura che vogliamo ottenere, per il punto croce non è un aspetto secondario, la nostra scelta fa una grande differenza! Generalmente: 1 capo dona poca copertura e può essere usato per i dettagli meno pieni come il cielo sullo sfondo; 2 capi donano una migliore copertura, è la quantità usata

Tele da ricamo: aida e count

Torniamo alla nostra rubrica sulle tele da ricamo. La volta scorsa abbiamo parlato della composizione delle varie declinazioni della tela aida . Oggi torniamo sull'aida ma cerchiamo di imparare le sue misure: cosa sono i count, come si calcolano, come si calcola la dimensione di uno schema, quanti fili dobbiamo usare. Procediamo con ordine. Le misure Quando andiamo in negozio a comprare la tela aida, ci viene chiesto a quanti count, a quanti fori o a quanti quadretti la vogliamo. Noi italiani parliamo di quadretti , nei paesi anglosassoni usano i count che non corrispondono, eh? Attenzione: una tela 20 count non significa che ha 20 quadretti in 10 cm. Vediamo di essere più chiari. Cosa sono i count I paesi anglosassoni hanno, come unità di misura, il pollice (inch) che corrisponde a 2,54 cm (arrotondiamo a 2,5). Con count , si intende il numero di quadretti di tela che ci stanno in un pollice (quindi in 2,5 cm). É un po' complicato per noi che non siamo abituati

Ho iniziato a ricamare l'estate!

Buongiorno ragazze! Da venerdì scorso siamo ufficialmente in estate e, per fortuna, è tornato il sole (dopo mesi e mesi di pioggia)! So che fa caldissimo, che siamo passati dai 20 ai 30 gradi in un giorno, che la pressione ci è scesa alle caviglie e non abbiamo ancora fatto il cambio armadi, però non voglio lamentarmi, mai come quest'anno ho desiderato decorare la casa con colori chiari e temi marini. Come promesso ho iniziato il primo progetto, semplice e carino, magari vi ispira! Tovaglia e presine con i pesci li ho acquistati stampati però, per la cucina, mi manca un asciughino, di quelli da esposizione diciamo (non quelli da battaglia che riempiamo di unto, cioccolato e farina!), quindi, su un ricamabile color sabbia acquistato al mercato rionale (mi piace prendere quelli in tinta unita perchè sono leggermente più piccoli e, non avendo disegni, non legano la scelta dello schema), ho deciso di ricamare lo schema di Heart in Hand Needleart Seaside Tiny Town : trovo che i colori

Estate un po' strana ma i ricami proseguono

Buongiorno ragazze! Luglio è iniziato da poco più di una settimana ma non si è portato via le piogge monsoniche e gli sbalzi di temperatura: ormai non possiamo più uscire solo con l'abito estivo, dobbiamo tenere a portata di mano un giacchino e un ombrello! Forse come in Inghilterra? Grazie al clima non troppo rovente, però, sto andando avanti con i ricami, oggi vi mostro l'asciughino marino che prosegue. Lo trovo così carino che è quasi un peccato che sia un asciughino, mi sa che ne metterò accanto uno da battaglia in modo da non sporcarlo irrimediabilmente. Il ricamo è veloce, non c'è punto scritto e i colori sono pochi, tenetelo presente se volete fare qualcosa di rapido. Schema di Heart in Hand Needleart Seaside Tiny Town Fili e Filati DMC Mouliné Vi metto la foto della mia postazione di lavoro (il divano) così si vede anche uno dei cuscini che avevo fatto negli anni scorsi, Summer e Beach di Madame Chantilly, mi piacciono tantissimo, anche perchè è stata la mia prima

Come cucire le perline a punto croce

Buongiorno ragazze. Oggi vi insegnerò a cucire in modo perfetto le perline sui vostri ricami a punto croce. Vi farò vedere i vari tipi di ago, quale è meglio usare e un paio di metodi di cucitura, con i miei pareri e consigli. Pronte? Via! Photo by Lisa Woakes on Unsplash Lo avrete capito e ve lo confesso: adoro le perline e cerco di inserirle quasi sempre nei ricami, anche dove non sono previste. Danno brillantezza e tridimensionalità, perciò ho acquisito una certa esperienza nel cucirle e, dagli inizi, sono migliorata tantissimo e ho capito quali sono i metodi migliori per tenerle belle dritte, ferme, e che non si scuciono con il tempo e con i lavaggi. Gli aghi per perline Innanzi tutto la cosa fondamentale: l’ago per cucirle. Chiaramente dipende dalle dimensioni delle perle: se sono grosse va bene qualsiasi tipo di ago ma se, come me, usate quelle della MillHill piccolissime, le crune degli aghi normali non passano. Sul mercato ne trovate vari tipi, vediamo q